assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Voltura gas: modalità, costi e tempi

Voltura gas: modalità, costi e tempi

Prima o poi capita a tutti quel momento in cui, presa una nuova casa, si debba affrontare il discorso voltura gas, oltre che della luce elettrica. Attenzione: se l’utenza è stata staccata, allora si parla di subentro. In caso contrario, vi spieghiamo come effettuare una voltura dell’utenza gas senza tanti pensieri.

Cos’è la voltura del gas

La voltura del gas è il passaggio di intestazione dell’utenza gas dal vecchio cliente al nuovo cliente. Di solito avviene quando si prende in affitto una casa e non si è reso necessario interrompere l’erogazione di gas metano. La voltura si rende necessaria solo quando l’utenza è ancora attiva e il contatore gas non è stato chiuso, altrimenti si tratta di subentro.

Cosa serve per effettuare la voltura del gas

Effettuare la voltura del gas è semplice. Ogni gestore ha le sue modalità, ma di solito il cambio di intestazione si può richiedere telefonicamente, di persona o via fax. Occorre avere a portata di mano alcuni documenti:

  • i dati del nuovo intestatario: nome, cognome, indirizzo, codice fiscale, fotocopia di un documento d’identità, recapiti
  • i dati del precedente intestatario: nome, cognome, codice fiscale
  • l’indirizzo della fornitura e dell’intestatario: dove è attiva l’utenza, ma anche dove desideri farti recapitare le fatture. Queste ultime possono essere inviate anche per email, il che significa riceverle in tempo reale e risparmiando perfino qualche euro in bolletta.
  • il codice PDR (che trovi su una vecchia bolletta) o il numero di matricola del contatore.
  • la lettura del contatore
  • l’atto di locazione (o sua autocertificazione)

Costi e tempi per fare la voltura gas

Il costo dipende principalmente se il contratto è sotto la maggior tutela o nel mercato libero. Nel primo caso, i prezzi sono definiti nel contratto e nel secondo è possibile che il gestore aggiunga un costo fisso per il disbrigo della pratica.

Quanto tempo impiega il gestore a registrare il cambio di nominativo? Di solito, tra le due settimane e il mese. È bene quindi procedere immediatamente, appena si ha la possibilità e prima ancora di entrare in casa.

Il momento ideale per trovare nuove offerte gas

Risparmiare è possibile. Non solo stando attenti al tipo di consumo, ma anche scegliendo l’offerta migliore. Cambiare il fornitore del gas metano significa approfittare delle nuove tariffe, che spesso sono particolarmente vantaggiose per i nuovi clienti. Noi ti aiutiamo a trovare le tariffe più vantaggiose grazie al nostro comparatore gratuito: la scelta sarà più facile e consapevole.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre? L’abolizione del tacito rinnovo ha cambiato notevolmente le abitudini degli italiani sul tema dell’assicurazione auto. Dal gennaio 2013 è infatti venuta meno la clausola, prevista da molte compagnie assicurative, del rinnovo automatico delle polizze in assenza di disdetta. Volta a favorire chi è intenzionato a cambiare

CONTINUA A LEGGERE

IPT auto: cos’è e quanto costa

IPT auto: cos’è e quanto costa Tra le tante tasse che colpiscono la nostra auto ce n’è una particolarmente “fastidiosa”: l’IPT. L’imposta provinciale di trascrizione grava su tutti i veicoli italiani. Deve essere versata sia quando si acquista un’auto nuova che quando se ne acquista una usata e va direttamente nelle casse delle Province. L’imposta

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona Tra i banchi di scuola i nostri figli trascorrono mediamente 200 giorni all’anno. La prerogativa di ogni genitore è quella di poter stare tranquillo durante le ore che scandiscono le lezioni. A salvaguardare la sicurezza degli studenti durante l’attività didattica ci pensa l’assicurazione scolastica. Questa polizza è obbligatoria per

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE

Eccesso di velocità: quali effetti sulla assicurazione auto?

Eccesso di velocità: quali effetti sulla assicurazione auto? Sei appena stato multato per eccesso di velocità e vuoi sapere se ci saranno ripercussioni anche sul premio della tua assicurazione auto? Allora questo è il posto giusto per te! Come saprai, il codice stradale italiano non prevede un unico limite di sicurezza su strada. A determinarlo

CONTINUA A LEGGERE