Tempi di attivazione linea fissa e ADSL: quanto ci vuole?

Quali sono, in media, i tempi di attivazione linea fissa e ADSL? Quanto ci vuole, cioè, per avere telefono e internet funzionanti in casa? Una domanda che ci poniamo solo nel momento clou: quando ci siamo trasferiti e l’unica cosa che ci interessa è poter guardare film online, lavorare o ordinare una pizza da asporto. I tempi possono variare da gestore a gestore. Vediamo i principali.

Tempi di attivazione linea fissa e ADSL: nuova utenza o cambio gestore?

I tempi di attivazione ADSL possono variare. La principale variabile è, infatti, il tipo di contratto: stiamo parlando di una nuova utenza o di un cambio gestore? Nel secondo caso, infatti, si parla più propriamente di portabilità del numero. Solitamente, la portabilità del numero ha i tempi di attivazione linea fissa e internet inferiori rispetto all’abilitazione ex novo di un’utenza. “Fare la portabilità” significa mantenere il proprio numero di telefono, cambiando operatore. A meno di imprevisti, questa operazione richiede un massimo di 10 giorni, spesso senza interruzione del servizio. Per minimizzare lo stesso, i due operatori coinvolti nella migrazione devono cooperare e sincronizzare le attività.

Tempi attivazione Telecom 

I tempi di attivazione di una linea telefonica Telecom sono definiti dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, l’AgCom. Nella fattispecie, per la sola linea telefonica, si parla di un massimo di 10 giorni. I tempi attivazione adsl Telecom, invece, possono occupare fino a 30 giorni. Se si parla di un altro operatore, sia che utilizzi le proprie infrastrutture, sia che si appoggi alla rete di Telecom Italia, i tempi di attivazione del servizio voce e internet variano e sono determinati da ogni operatore sulla propria Carta dei servizi.

Tempi attivazione Fastweb

Fastweb è un operatore che fa gola agli utenti che cercano ADSL e fibra molto veloci. Ma quali sono i suoi tempi di attivazione? Sulla Carta dei servizi, il tempo di attivazione dichiarato per l’attivazione ADSL Fastweb è di 60 giorni, a seguito dell’esito positivo delle verifiche tecniche. Come controllare lo stato attivazione Fastweb? In autonomia e gratuitamente tramite l’Area Clienti My Fastweb.

Tempi di attivazione Infostrada ADSL e telefono

I tempi di Infostrada/Wind non sono brevissimi. Ecco cosa riporta l’operatore nella propria Carta dei servizi: l’attivazione avviene entro il 70° giorno solare successivo al perfezionamento della richiesta di accesso diretto o indiretto ai servizi di telefonia fissa o servizi voce e internet a banda larga ovvero della richiesta di trasloco; entro il 45° giorno successivo al perfezionamento della richiesta di accesso indiretto ai servizi internet a larga banda.

Tempi di attivazione linea fissa e ADSL: ritardo o mancata attivazione

Nel caso in cui l’operatore non rispetti i tempi di attivazione previsti deve comunicare all’utente le cause del ritardo e corrispondere un indennizzo previsto dalla proprio Carta dei servizi. Nel caso di Tim, per esempio, si parla di 7,80 euro di indennizzo per ogni giorno lavorativo di ritardo per l’attivazione del servizio voce e di 2 o 5 euro al giorno per ritardo nell’attivazione della rete ADSL (2 euro al giorno per internet a consumo e 5 euro al giorno per gli abbonamenti flat e semi flat). Fastweb, invece, corrisponde 7,50 euro al giorno di indennizzo per il ritardo nell’attivazione del servizio.

Per trovare le migliori offerte linea telefonica, ADSL e fibra, affidati a Quale.it. Con pochi click avrai a disposizione un quadro dettagliato delle migliori proposte delle compagnie più competitive sul mercato.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Sanificazione auto: tutto quello che devi sapere

Il tema della sanificazione auto è diventato di dominio pubblico a causa della pandemia da coronavirus. Per gli automobilisti è diventato fondamentale igienizzare in maniera corretta il proprio veicolo. Per contenere il rischio contagio e tornare a viaggiare sicuri. Scopriamo allora la sanificazione auto come funziona e se la procedura con l’ozono funziona davvero. Sanificazione

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione moto conducente diverso dal proprietario: conviene davvero?

Sottoscrivere un’assicurazione moto con conducente diverso dal proprietario è un buon modo per risparmiare sulla polizza RC? Obbligatoria per legge, l’assicurazione responsabilità civile è una delle voci di spesa maggiori per ogni proprietario di un veicolo. Per questo si è sempre alla ricerca di una soluzione per contenerne i costi. Scopriamo cosa succede se intestatario

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Passaggio di proprietà moto: come fare, documenti

Acquistare o vendere una moto usata è il preludio a un’operazione obbligatoria: il passaggio di proprietà moto. Sia che si intenda acquistare la propria due ruote dei sogni o che sia voglia puntare su un modello d’epoca, la sostanza non cambia. Per poter circolare su strada senza incorrere in sanzioni, oltre all’assicurazione RC Moto obbligatoria,

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione infortuni domestici: cos’è e cosa copre

La assicurazione infortuni domestici copre gli infortuni provocati da incidenti capitati in casa e dalle loro conseguenze economiche. La polizza è obbligatoria dall’1 gennaio 2001 e si rivela particolarmente utile per tutelarsi nel proprio ambiente domestico. Chi deve sottoscrivere, cosa si intende e cosa copre la polizza infortuni domestici? Cos’è l’assicurazione infortuni domestici La assicurazione infortuni

CONTINUA A LEGGERE

Viaggi in moto Europa: quali sono le protezioni obbligatorie

Quando si fanno viaggi in moto Europa è fondamentale imparare le regole del paese che si intende visitare. Dopo aver individuato gli itinerari moto Europa da esplorare, dunque, c’è subito una domanda da porsi: quali sono le protezioni per moto da indossare? Le norme variano da paese a paese e sono spesso diverse da quelle

CONTINUA A LEGGERE