Reclamo bolletta luce: come funziona?

Reclamo bolletta luce: come funziona?

Prima o poi, purtroppo, capita a tutti di ricevere una bolletta della luce salata, troppo salata. Dopo aver capito che qualcosa non va, è possibile dover effettuare un reclamo al nostro gestore di energia elettrica. Ma come?

Reclamo bolletta luce: cosa fare

Quando si riceve una bolletta stranamente alta, la prima cosa da fare è contattare direttamente il nostro gestore dell’energia elettrica tramite numero verde. L’assistenza clienti ci aiuterà a leggere la bolletta e a capire cosa non va. Non è raro, infatti, che alcuni importi eccessivamente salati siano causati da conguagli non previsti o da consumi calcolati in modo errato o incompleto. Solo nel caso in cui in effetti ci sia qualcosa che non va, è possibile proseguire con la contestazione. Se malauguratamente vi accorgete che la bolletta è corretta, ricordate che quasi tutti i gestori offrono la possibilità di rateizzare e dilazionare i pagamenti.

L’iter della contestazione

Se si decide di proseguire con la contestazione, è necessario inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno o un’email tramite PEC al proprio gestore. All’interno dovremo indicare tutti i dati dell’utenza e dell’intestatario della fornitura, nonché il reclamo vero e proprio: cosa stiamo contestando nel dettaglio e la modifica che si richiede. Redigere questa raccomandata è semplice, a patto di scrivere in modo chiaro e puntuale. È comunque possibile chiedere aiuto alle associazioni dei consumatori o al proprio avvocato.

Entro 40 giorni, il gestore è tenuto a rispondere alla vostra contestazione. Ricordiamo che la raccomandata e l’email di posta certificata sono comunicazioni con valore legale e i tempi stabiliti per legge devono essere rispettati. Nel caso in cui il gestore riconosca l’errore, sarà tenuto a rimborsare l’intero importo che vi spetta. In quel caso, siete fortunati. La vostra contestazione è stata rapida e indolore! Controllate di ricevere il rimborso nei tempi previsti (90 giorni), passati i quali vi spettano ulteriori indennizzi per il ritardo.

Nel caso in cui, invece, il gestore dovesse  avere ragione e non avere nulla da rimborsarvi, bisogna ricorrere all’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (ARERA, prima conosciuta come AEEGSI, Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico) e alla conciliazione.

È il momento di cambiare

Di solito è proprio in seguito a una contestazione, anche quando conclusa positivamente, che il consumatore decide di cambiare gestore. È il momento migliore per farlo perché è proprio quando si vuole cambiare che si trovano le tariffe più vantaggiose: i fornitori sono felici di poter acquisire un nuovo cliente. Per scoprire le offerte più convenienti, basta inserire i dati di consumo nel nostro comparatore per ricevere i migliori preventivi sul mercato. Quale è quello che fa per te?

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Tempi immatricolazione moto nuova

Tempi immatricolazione moto nuova Quando si acquista una moto nuova ci sono dei passaggi tecnici obbligatori prima di poter circolare su strada. Ancor prima di scegliere il casco che più ci piace e di tutelarci con le migliori protezioni, è infatti d’uopo provvedere all’immatricolazione. Questa procedura va effettuata presso la Motorizzazione e dovrà essere accompagnata

CONTINUA A LEGGERE

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona Che un’auto sia intestata a un defunto è un fenomeno che si può verificare. Non sono infatti rari i casi di automobili che “sopravvivono” ai loro proprietari e non necessariamente per anzianità di questi ultimi. Cosa accade, allora, subito dopo? La vettura potrà circolare da subito

CONTINUA A LEGGERE

Moto guidabili con patente A2: i modelli migliori

Moto guidabili con patente A2: i modelli migliori Neopatentati e moto. Un argomento che riguarda i giovanissimi e non solo. Sono infatti sempre più gli appassionati dell’ultima ora, uomini che iniziano a familiarizzare con le due ruote a motore non proprio (o necessariamente) in giovane età. Tuttavia anche loro vengono definiti con la stessa etichetta

CONTINUA A LEGGERE

Cambio domicilio: come funziona?

Cambio domicilio: come funziona? Hai da poco cambiato casa? Devi cambiare residenza o domicilio? Cos’è la dimora? Sei confuso da tutti questi termini che ti sembrano simili, se non addirittura uguali? Sbrogliamo la matassa e scopriamo subito come effettuare il cambio domicilio. Domicilio e residenza L’articolo 43 del Codice Civile definisce il domicilio e la

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE