Quanto costa accendere i termosifoni e come migliorarne le prestazioni

Dopo una lunga passeggiata fuori, quanto è bello tornare a casa e trovare il suo tepore ad accoglierci? L’utilizzo della caldaia per riscaldarla va però dosato con cautela, per evitare brutte sorprese in bolletta. Quanto costa accendere i termosifoni di casa e come possiamo migliorarne le prestazioni, risparmiando?

Il costo del riscaldamento domestico

Una famiglia di quattro persone con riscaldamento autonomo con caldaia può spendere, all’anno, anche 2000 euro di gas. Questo valore è ovviamente una media, dal momento che i consumi dipendono da molteplici fattori, quali la classe energetica, la zona climatica, lo stato di salute della caldaia e dell’impianto e altre abitudini quotidiane. Adottando alcune semplici tecniche si potrà ottenere un risparmio di 10-20 euro al mese e uno annuale decisamente più considerevole. Provare per credere!

Come migliorare le prestazioni del proprio impianto di riscaldamento

La classe energetica dell’abitazione

La classe energetica definisce il tipo di fabbisogno energetico di un’abitazione. Più la classe è alta (es.: B), più l’abitazione è considerata efficiente. Di conseguenza i consumi saranno inferiori. Un aspetto importante da tenere d’occhio è l’isolamento termico. Porte che danno sull’esterno (la porta di casa o una porta finestra), finestre e perfino muri possono disperdere il calore. Alcuni di questi interventi sono deducibili, grazie ad alcune agevolazioni fiscali. Avere una casa con un buon isolamento termico darà una mano alla vostra bolletta.

Manutenzione dell’impianto

Per legge, le caldaie devono essere controllate ogni anno. Rispettando quest’obbligo, ne guadagneremo in sicurezza e sulla bolletta del gas. Un impianto con un’ottima manutenzione consuma meno di un impianto vecchio e non curato.

Sfiatare i termosifoni

Una manovra semplicissima ma di grande effetto è il cosiddetto “sfiato”. Alcuni radiatori presentano infatti una piccola valvola che, aperta, consente di far uscire l’aria dai tubi. Questo fa sì che l’acqua calda possa circolare liberamente, riscaldando con più efficienza gli ambienti. Attenzione: se avete sfiatato i termosifoni, ricordatevi di regolare nuovamente la pressione della caldaia, che nel frattempo potrebbe essere scesa. Rimanete nei parametri previsti dal vostro macchinario.

Regolare correttamente il termostato

Quando si torna infreddoliti e la casa è fredda, il primo impulso è quello di alzare il termostato al massimo. È un errore molto grave, perché comporta un consumo maggiore, senza però velocizzare il riscaldamento della casa. L’ideale è lasciare 1-2 gradi sotto la temperatura massima consentita per il riscaldamento domestico (20 gradi). Ancora meglio sarebbe disporre la casa di un riscaldamento intelligente e comandabile anche da remoto.

Se tutto questo non è sufficiente, è possibile cambiare gestore. Scegliere un nuovo fornitore è veloce e gratuito. Il primo passo è passare in rassegna le offerte più convenienti per la nostra abitazione, confrontarle e scegliere la migliore!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione sanitaria viaggio obbligatoria: dove?

In quali paesi è obbligatoria l’assicurazione sanitaria? Come ci si regola prima di intraprendere un viaggio, magari lontano dall’Italia? Di solito ognuno decide in base alla propria coscienza. Che si viaggi in Italia, con bambini (leggi subito la nostra guida alle assicurazioni viaggi con bambini), da soli o all’estero, solitamente non ci sono obblighi di

CONTINUA A LEGGERE

Iscrizione ASI: quanto costa nel 2019 e vantaggi

I possessori di un’auto storica possono richiedere anche nel 2019 l’iscrizione ASI. L’Automotoclub Storico Italiano è l’ente federale che sostiene e tutela la motorizzazione storica in Italia. Tra le sue mansioni c’è quella di rilasciare certificati che attestano caratteristiche di storicità e autenticità dei veicoli. Appartenere al registro auto storiche dà diritto a molti vantaggi,

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE

Patente speciale: come richiedere, dove rinnovare

I soggetti affetti da disabilità (dalla nascita, per incidente o malattia) hanno diritto a guidare l’auto? La risposta è affermativa, purché siano in possesso di una patente auto speciale. Questo titolo di guida ha un iter identico a quello della normale patente b auto. Propedeutico al suo ottenimento è il superamento di esami di teoria

CONTINUA A LEGGERE

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE