assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Quale offerta ADSL scegliere? Scopri quella che fa per te

Quale offerta ADSL scegliere? Scopri quella che fa per te

Qual è l’offerta ADSL migliore per te? Non esiste una risposta univoca e ci sono tante variabili in ballo. Vediamo, però, di fare chiarezza.

Cosa è l’ADSL e quali sono le sue tariffe

L’ADSL è una classe di tecnologie utilizzate per l’accesso digitale a Internet ad alta velocità di trasmissione su doppino telefonico. In sostanza è quel tipo di tariffa che ti consente di avere internet a casa tramite la presa del telefono. Insieme alla fibra ottica, la maggioranza delle offerte delle compagnie prevede questo tipo di tecnologia.

La prima cosa da capire, però, riguarda il tipo di consumo che siamo abituati a fare. Per esempio: lavoriamo con internet? Vediamo filmati su YouTube in streaming o su Netflix? Oppure facciamo un uso modesto e saltuario della rete o magari si tratta di una seconda casa, poco frequentata? Questo tipo di analisi ci permette di capire se scegliere una tariffa flat o a consumo. La prima è una tariffa forfettaria: si paga una quota mensile senza limiti di giga. La seconda, invece, calcola il tempo effettivo di utilizzo.

Di solito, specie se si fa un utilizzo medio-alto di internet, è sempre più conveniente approfittare delle tariffe flat: non si ha la preoccupazione di sforare il tetto massimo di consumo.

Le opzioni ADSL

Scegliere la giusta tariffa, però, non vuol dire solo questo. Vanno considerate altre opzioni che andranno a influire sulla bolletta finale.

Prima di tutto: ci occorre solo internet o abbiamo bisogno anche del telefono fisso? Anche in questo caso, conviene stipulare un unico contratto (ADSL+telefono) ma solo qualora fosse realmente necessario. Ormai tutti abbiamo un cellulare e, a meno di particolari necessità (inquilino anziano o abitazione dove la rete cellulare prende poco) il telefono di casa sta diventando sempre più raro.

È importante anche verificare la copertura della propria abitazione. Non tutti gli operatori coprono in ugual misura tutto il territorio nazionale e purtroppo questo vale non solo per la fibra ottica ma anche per l’ADSL. Tutti i siti delle compagnie telefoniche offrono un servizio gratuito con cui verificare la copertura, inserendo il proprio CAP. Anche qualora la copertura dovesse risultare, bisogna verificare con il gestore che l’accesso dell’operatore alla rete sia diretto: altrimenti potremmo avere in bolletta un costo extra che è il costo di affitto dell’infrastruttura.

In ultimo, bisogna considerare gli eventuali extra. Per esempio, alcune offerte includono gratuitamente un’assistenza tecnica o una scheda SIM. Valutare questi extra è necessario per capire quanto realmente stiamo pagando e quanto realmente ci serve.

Cambiare operatore nell’era del libero mercato

Cambiare il proprio gestore telefonico è ormai quasi sempre garanzia di convenienza. Le offerte per i nuovi clienti, specialmente quando si parla di linee telefoniche, sono ancora più convenienti. La raccomandazione è però di controllare il tempo dell’offerta. A volte può essere infatti temporanea e durare 6, 12 o 24 mesi. Confrontare le tariffe sul mercato è il modo migliore per risparmiare effettuando una scelta consapevole.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto per donne: con quale modello iniziare?

Moto per donne: con quale modello iniziare? In Italia la passione per le moto coinvolge sempre più donne. La crescita costante del numero delle due ruote senza motore circolanti sulle strade del Belpaese si traduce in un aumento che riguarda inevitabilmente anche il gentil sesso. E sin dalla tenera età. Rispetto al passato, infatti, sono

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre? L’abolizione del tacito rinnovo ha cambiato notevolmente le abitudini degli italiani sul tema dell’assicurazione auto. Dal gennaio 2013 è infatti venuta meno la clausola, prevista da molte compagnie assicurative, del rinnovo automatico delle polizze in assenza di disdetta. Volta a favorire chi è intenzionato a cambiare

CONTINUA A LEGGERE

IPT auto: cos’è e quanto costa

IPT auto: cos’è e quanto costa Tra le tante tasse che colpiscono la nostra auto ce n’è una particolarmente “fastidiosa”: l’IPT. L’imposta provinciale di trascrizione grava su tutti i veicoli italiani. Deve essere versata sia quando si acquista un’auto nuova che quando se ne acquista una usata e va direttamente nelle casse delle Province. L’imposta

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona Tra i banchi di scuola i nostri figli trascorrono mediamente 200 giorni all’anno. La prerogativa di ogni genitore è quella di poter stare tranquillo durante le ore che scandiscono le lezioni. A salvaguardare la sicurezza degli studenti durante l’attività didattica ci pensa l’assicurazione scolastica. Questa polizza è obbligatoria per

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE