Quale offerta ADSL scegliere? Scopri quella che fa per te

Quale offerta ADSL scegliere? Scopri quella che fa per te

Qual è l’offerta ADSL migliore per te? Non esiste una risposta univoca e ci sono tante variabili in ballo. Vediamo, però, di fare chiarezza.

Cosa è l’ADSL e quali sono le sue tariffe

L’ADSL è una classe di tecnologie utilizzate per l’accesso digitale a Internet ad alta velocità di trasmissione su doppino telefonico. In sostanza è quel tipo di tariffa che ti consente di avere internet a casa tramite la presa del telefono. Insieme alla fibra ottica, la maggioranza delle offerte delle compagnie prevede questo tipo di tecnologia.

La prima cosa da capire, però, riguarda il tipo di consumo che siamo abituati a fare. Per esempio: lavoriamo con internet? Vediamo filmati su YouTube in streaming o su Netflix? Oppure facciamo un uso modesto e saltuario della rete o magari si tratta di una seconda casa, poco frequentata? Questo tipo di analisi ci permette di capire se scegliere una tariffa flat o a consumo. La prima è una tariffa forfettaria: si paga una quota mensile senza limiti di giga. La seconda, invece, calcola il tempo effettivo di utilizzo.

Di solito, specie se si fa un utilizzo medio-alto di internet, è sempre più conveniente approfittare delle tariffe flat: non si ha la preoccupazione di sforare il tetto massimo di consumo.

Le opzioni ADSL

Scegliere la giusta tariffa, però, non vuol dire solo questo. Vanno considerate altre opzioni che andranno a influire sulla bolletta finale.

Prima di tutto: ci occorre solo internet o abbiamo bisogno anche del telefono fisso? Anche in questo caso, conviene stipulare un unico contratto (ADSL+telefono) ma solo qualora fosse realmente necessario. Ormai tutti abbiamo un cellulare e, a meno di particolari necessità (inquilino anziano o abitazione dove la rete cellulare prende poco) il telefono di casa sta diventando sempre più raro.

È importante anche verificare la copertura della propria abitazione. Non tutti gli operatori coprono in ugual misura tutto il territorio nazionale e purtroppo questo vale non solo per la fibra ottica ma anche per l’ADSL. Tutti i siti delle compagnie telefoniche offrono un servizio gratuito con cui verificare la copertura, inserendo il proprio CAP. Anche qualora la copertura dovesse risultare, bisogna verificare con il gestore che l’accesso dell’operatore alla rete sia diretto: altrimenti potremmo avere in bolletta un costo extra che è il costo di affitto dell’infrastruttura.

In ultimo, bisogna considerare gli eventuali extra. Per esempio, alcune offerte includono gratuitamente un’assistenza tecnica o una scheda SIM. Valutare questi extra è necessario per capire quanto realmente stiamo pagando e quanto realmente ci serve.

Cambiare operatore nell’era del libero mercato

Cambiare il proprio gestore telefonico è ormai quasi sempre garanzia di convenienza. Le offerte per i nuovi clienti, specialmente quando si parla di linee telefoniche, sono ancora più convenienti. La raccomandazione è però di controllare il tempo dell’offerta. A volte può essere infatti temporanea e durare 6, 12 o 24 mesi. Confrontare le tariffe sul mercato è il modo migliore per risparmiare effettuando una scelta consapevole.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile?

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile? L’assicurazione casa è una delle protezioni più importanti della nostra vita. Tra le varie opzioni, ce n’è una spesso snobbata da chi vuole acquistare una polizza per la propria abitazione. La polizza casa eventi atmosferici è invece un’importante aggiunta alla propria tutela domestica. Scopriamo insieme da cosa

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire Hai stipulato un’assicurazione casa per il tuo immobile di proprietà o per l’appartamento che abiti ed è in affitto? Hai subìto un danno e vuoi richiedere il giusto risarcimento? Scopri qual è l’iter da seguire per chiedere il risarcimento danni assicurazione casa. Comunica subito con la

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione appartamento: come funziona?

Il tuo appartamento è il posto accogliente dove torni dopo una lunga giornata di lavoro, dove i tuoi figli crescono, imparano, giocano, dove riposi, ti senti protetto. È fondamentale, quindi, volerlo assicurare per essere certi che sia sempre al sicuro, e voi al suo interno. Come funziona l’assicurazione appartamento? Scopriamolo insieme. Assicurazione casa: cosa è? L’assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Rendita vitalizia: cos’è? Come funziona?

La rendita vitalizia può essere un modo per rimpinguare la pensione. Molti italiani, già da anni, scelgono la rendita vitalizia come forma di pensione complementare. È un modo infatti per mettere da parte del denaro, farlo fruttare e ottenerlo indietro allo scadere del contratto. Come funziona? Rendita vitalizia: cos’è Per rendita si intende un contratto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso?

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso? Un numero in calo ma sempre consistente. In Italia sono state 103.030 le automobili rubate nel 2017. I ritrovamenti (in calo dell’11,57% rispetto all’anno precedente) sono stati in tutto 49.801. Se ne ricava che più di una vettura ogni due non torna in possesso del legittimo proprietario.

CONTINUA A LEGGERE