Domiciliazione bancaria bollette: quando conviene davvero?

La domiciliazione bancaria bollette consiste nell’addebito automatico delle fatture sul conto corrente. Questa soluzione offre diversi vantaggi. Quando si è sommersi dalle scadenze mensili, infatti, può capitare di dimenticare un pagamento. Il mancato pagamento delle fatture di luce e gas, a lungo andare, comporta l’invio di cartella da parte dell’Agenzia Entrate Riscossione. Per questo motivo e per snellire le pratiche, tutte le compagnie di luce e gas offrono tale formula.

Domiciliazione bollette: come richiedere

L’attivazione della domiciliazione bancaria bollette è semplice. Basta una richiesta allo sportello della propria banca o del fornitore del servizio. Una volta attivata, non si avrà più paura di dimenticare la scadenza delle bollette. Fino al 1° febbraio 2014 era necessario comunicare il RID bancario. Da allora il pagamento rid è stato sostituito dall’SDD bancario. Il Sepa Direct Debit (SDD) è lo strumento di pagamento che permette al fornitore di beneficiare degli incassi in euro all’interno dell’area SEPA, in base a un accordo (mandato) tra il cliente e il creditore. Il passaggio da rid bancario a SDD non ha prodotto cambiamenti per l’utente. Le utenze luce e gas vengono addebitate direttamente sul conto corrente o sulla carta di credito senza dover compiere ulteriori operazioni.

Domiciliazione bollette: conviene?

La domiciliazione bancaria permette di avere una serie di vantaggi che non vengono offerti dal bollettino postale. Il risparmio è assicurato, per questo rappresenta ormai la prima scelta per molti clienti.

Vantaggi domiciliazione bancaria bollette

Diversi sono i vantaggi garantiti dalla domiciliazione bancaria. Tra questi rientrano:

  • Semplicità nel pagamento: l’utente non dovrà ricordarsi la scadenza delle bollette e provvedere autonomamente al saldo
  • Riduzione delle spese: non si paga più la spedizione della bolletta, né i costi del bollettino
  • Niente deposito cauzionale: nei contratti di gas, energia elettrica ed acqua il deposito cauzionale è applicato a tutti gli utenti. Scegliendo la domiciliazione è invece prevista l’esenzione
  • Sconti e promozioni: i fornitori li prevedono per chi si affida a questa formula. Si hanno sconti sul canone di abbonamento e concessioni gratuite. Il motivo è semplice: con la domiciliazione bancaria bollette chi eroga un servizio ha la certezza di ricevere il pagamento

Svantaggi domiciliazione bancaria

Quando si ha la certezza di disporre di un’entrata fissa, insomma, non c’è motivo per non affidarsi alla domiciliazione bancaria. Non vanno tuttavia trascurati alcuni aspetti negativi:

  • Importi sbagliati: con il prelievo automatico, diventa impossibile tornare indietro in caso di importo sbagliato. Inoltre non sempre è facile arrivare alla conciliazione a fronte di un errore
  • Controllare i propri consumi: cosa fare se consumi stimati e importi addebitati non coincidono? Con la domiciliazione bancaria si paga comunque e in anticipo su eventuali errori. Per questo l’utente sarà obbligato a tenere personalmente sotto controllo la situazione dei propri consumi

La domiciliazione bancaria bollette non esclude la possibilità di ricevere le fatture per posta. Tuttavia viene spesso abbinata alla ricezione via e-mail, che permette di risparmiare ulteriori soldi e di rispettare l’ambiente. Per scovare le migliori offerte gas e luce è possibile consultare il comparatore presente sul nostro sito. Inserendo il proprio profilo di consumo si visioneranno le offerte più vantaggiose, attivabili entro 60 giorni dalla ricezione del preventivo gratuito.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione terremoto: cos’è e cosa copre?

Il nostro paese ha una lunga e triste storia di fenomeni sismici, anche disastrosi. I più recenti avvenimenti riguardano quello dell’Aquila nel 2009, quello dell’Emilia nel 2012 e quello del centro Italia tra il 2016 e il 2017 che ha devastato specialmente Lazio, Umbria e Marche. Nonostante la cronaca dolorosa ci ricorda che l’Italia è

CONTINUA A LEGGERE

In moto senza assicurazione: quali rischi si corrono?

L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile per i veicoli. Nonostante ciò la piaga di auto e moto che circolano senza copertura assicurativa continua ad essere irrisolta. L’ultima rilevazione effettuata da ANIA, relativa al 208, stima in 2,7 i milioni di veicoli sprovvisti di regolare RCA, pari al 6% del

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione donazione casa: cos’è e come funziona

La donazione immobiliare è una delle soluzioni più adottate dagli italiani per trasferire la proprietà di case e altri beni immobiliari quando ancora in vita ai propri eredi. La donazione permette di risparmiare su molti oneri fiscali, al momento della successione ereditaria, ma soprattutto permette di aggiungere delle clausole per i beneficiari. Perché quindi acquistare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE