Differenza tra voltura e subentro

Quando si cambia casa, sono molte le pratiche che vanno espletate. Una delle più importanti riguarda le utenze di luce e gas: qual è l’differenza tra voltura e subentro? Per semplificarvi il trasloco, ve lo spieghiamo noi.

Cosa è la voltura

La voltura è la pratica più comune ed è quella che riguarda il cambio dell’intestatario dell’utenza. Facciamo un esempio. Hai affittato una casa dove la luce e il gas sono ancora presenti. Prima di te, c’era tale signor Rossi a cui erano intestate tutte le utenze. Cosa fare? Semplicemente la voltura, ovvero contattare il fornitore e, con una vecchia bolletta alla mano, comunicare il cambio di nominativo. Se sei in dubbio su come si effettua una voltura della luce, qui ti spieghiamo come fare per filo e per segno.

Quanto costa una voltura luce e gas?

Per effettuare la voltura, si paga una cifra tra i 30 e gli 80 euro circa per fare il cambio di nominativo, a seconda se l’utenza è a maggior tutela o in libero mercato. La voltura è gratuita nei seguenti casi:

  • Per decesso del titolare dell’utenza. L’erede può fare richiesta di voltura inviando il certificato di morte del precedente intestatario.
  • In caso di separazione o divorzio. Anche in questo caso, occorre la giusta documentazione. Questa può essere l’autorizzazione del coniuge intestatario oppure una copia della sentenza di divorzio.

La voltura è quindi necessaria quando i contatori sono attivi e le utenze sono ancora allacciate. Per verificarlo:

  • Provare a tirare su la leva della luce generale nel quadro elettrico. Se scatta e torna al suo posto, la luce è staccata.
  • Aprire il rubinetto del gas (se chiuso) e provare ad accendere i fornelli. Se non esce gas, ovviamente l’erogazione è stata interrotta.

Cos’è il subentro

Il subentro si rende invece necessario quando l’utenza, che sia gas o energia elettrica, è stata interrotta. Con il subentro, la fornitura viene nuovamente attivata, ma parte di un nuovo cliente. Il contatore risulta essere stato disattivato quindi dal precedente inquilino.

Quanto costa un subentro luce e gas?

Ogni fornitore ha i propri costi, pubblicati solitamente sul proprio sito web. Anche in questo caso c’è differenza se si tratta di un’utenza nel servizio di maggior tutela o nel mercato libero. Nel primo caso siamo sui 65 euro e nel secondo caso sui 28.

Indeciso sul tipo di contratto da attivare? Per fortuna, per i nuovi clienti sono disponibili delle ottime tariffe. L’importante, come al solito, è capire che tipo di consumatori siamo e quindi scegliere l’offerta più adatta a noi tramite il nostro comparatore gratuito.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione sanitaria viaggio obbligatoria: dove?

In quali paesi è obbligatoria l’assicurazione sanitaria? Come ci si regola prima di intraprendere un viaggio, magari lontano dall’Italia? Di solito ognuno decide in base alla propria coscienza. Che si viaggi in Italia, con bambini (leggi subito la nostra guida alle assicurazioni viaggi con bambini), da soli o all’estero, solitamente non ci sono obblighi di

CONTINUA A LEGGERE

Iscrizione ASI: quanto costa nel 2019 e vantaggi

I possessori di un’auto storica possono richiedere anche nel 2019 l’iscrizione ASI. L’Automotoclub Storico Italiano è l’ente federale che sostiene e tutela la motorizzazione storica in Italia. Tra le sue mansioni c’è quella di rilasciare certificati che attestano caratteristiche di storicità e autenticità dei veicoli. Appartenere al registro auto storiche dà diritto a molti vantaggi,

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE

Patente speciale: come richiedere, dove rinnovare

I soggetti affetti da disabilità (dalla nascita, per incidente o malattia) hanno diritto a guidare l’auto? La risposta è affermativa, purché siano in possesso di una patente auto speciale. Questo titolo di guida ha un iter identico a quello della normale patente b auto. Propedeutico al suo ottenimento è il superamento di esami di teoria

CONTINUA A LEGGERE

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE