Come richiedere il subentro luce

Complimenti, hai appena affittato la tua nuova casa! Peccato che la luce sia stata staccata dal precedente inquilino quando è andato via, o dal padrone di casa. Cosa fare allora? Devi richiedere il subentro.

Cosa è il subentro? Quando va richiesto?

Capire se la luce è stata staccata è molto semplice. Non basta, però, controllare gli interruttori della luce, bisogna andare direttamente al contatore. Se l’interruttore centrale non riesce a rimanere alzato, allora la fornitura di energia elettrica è stata interrotta. In alternativa, se la luce è ancora presente nell’abitazione, bisogna effettuare una voltura. Il subentro, in sostanza, significa sottoscrivere un nuovo contratto di fornitura dell’energia elettrica.

Come richiedere il subentro luce

Richiedere il subentro è molto semplice. La prima cosa da fare è individuare il fornitore dell’energia elettrica. Le offerte sono molte e di solito sono particolarmente vantaggiose per i nuovi clienti. L’unico modo per scegliere con consapevolezza è confrontare le tariffe secondo il proprio tipo di consumo. È importante anche decidere se si vuole aderire a un’offerta del mercato libero o della maggior tutela.

Una volta scelti gestore e offerta, è il momento di passare all’azione e preparare tutti i dati e i documenti necessari per la firma del nuovo contratto.

Di solito l’operazione è molto semplice. Occorrono:

  • Tutti i tuoi dati, incluso il codice fiscale
  • L’indirizzo di residenza e l’indirizzo di fornitura, se diverso
  • I tuoi recapiti telefonici e l’indirizzo email (molti gestori ora hanno abilitato la bolletta elettronica)
  • Il codice POD che trovi su una vecchia bolletta oppure il numero cliente che trovi sul contatore
  • La potenza impegnata in kW

Quanto costa fare il subentro luce?

A seconda se il fornitore è del mercato libero o del servizio a maggior tutela, i prezzi possono variare. Si va dai 70 circa della maggior tutela (più eventuale deposito cauzionale) ai 100 € circa del mercato libero. L’unica quota comune e fissa (già inclusa in queste cifre) è rappresentata dai costi amministrativi, che ammontano a € 27.

Quanto tempo passa dalla pratica di subentro alla riattivazione della luce?

L’AEEGSI (l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico) ha stabilito che devono intercorrere massimo 7 giorni lavorativi. Se il fornitore dovesse tardare, è possibile ricevere un risarcimento.

Trovare l’offerta migliore

Che tipo di consumatore sei? Hai bisogno di una tariffa mono-oraria o bi-oraria? Hai un condizionatore? Sai leggere le tue vecchie bollette della luce? Definito il tipo di servizio di cui necessiti, inserisci i dati all’interno del nostro comparatore e trova l’offerta migliore: è gratuito e senza impegno!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Mutuo prima casa giovani: come richiedere le agevolazioni

Il mutuo prima casa giovani è un finanziamento a tasso agevolato legato alla condizione personale o lavorativa. Attraverso questo istituto lo Stato agevola fiscalmente categorie con contratti di lavoro atipici o precari, ma non solo. Tramite questi fondi di garanzia, accessibili in via preferenziale a persona appartenenti a specifiche classi sociali o in possesso di

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione furto casa: come funziona

L’assicurazione furto casa copre i danni derivanti dalla sottrazione di oggetti appartenenti all’immobile dell’assicurato. Il furto in casa è uno dei reati più abietti e scioccanti, in quanto colpisce nel luogo protetto per antonomasia. Sebbene nell’ultimo biennio il dato italiano sia calato dell’8,5%, nell’ultimo anno registrato i topi di appartamento hanno fatto visita a oltre

CONTINUA A LEGGERE

Incidente senza assicurazione: come ottenere il rimborso?

Cosa succede quando si rimane vittime di un incidente senza assicurazione? L’assicurazione RC Auto è obbligatoria per legge, ma nonostante ciò i furbetti proliferano. Secondo l’indagine Asaps relativa al 2017, infatti, sono quasi 5 milioni le auto circolanti in Italia sprovviste della regolare polizza RC, una cifra che equivale al 13% del parco veicolare. Se

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Protezioni moto: quali sono obbligatorie?

Quello delle protezioni moto è un tema particolarmente dibattuto tra i centauri. Quella tra look e sicurezza dovrebbe essere una sfida impari, eppure non sono pochi i motociclisti (soprattutto dell’ultima ora) che sembrano preferire un outfit di grido sacrificando la propria incolumità. Con i pericoli della strada, però, non si scherza. Le 687 vittime nel

CONTINUA A LEGGERE

Come pagare il bollo auto online: la procedura

È possibile pagare il bollo auto online? Il bollo automezzi è la tassa automobilistica che grava su tutti i proprietari di un veicolo. Il versamento va effettuato ogni anno, indipendentemente dall’utilizzo o meno di auto o moto. Si tratta infatti di un contributo legato al possesso e non all’utilizzo del bene. Come si corrisponde e

CONTINUA A LEGGERE

Cambio domicilio: come e dove farlo, documenti

Hai bisogno di fare un cambio domicilio e non sai come fare? Pensi di dover affrontare la stessa trafila che spetta al cambio di residenza? Niente paura. Vediamo come funziona il cambio di domicilio. Residenza e domicilio differenza Prima di tutto è importante definire la differenza tra domicilio e residenza. Entrambi sono descritti dal Codice

CONTINUA A LEGGERE

Città più pericolose del mondo: classifica, come viaggiare sicuri

Viaggiare è uno tra gli hobby più gettonati dagli italiani. Chi si può permettere un weekend o una vacanza, magari all’estero, non può non tenere conto di una classifica: quella delle città più pericolose del mondo. Si tratta di un ranking che confronta abitanti e numero di omicidi, restituendo un indice di pericolosità in percentuale.

CONTINUA A LEGGERE