Come richiedere il subentro luce

Complimenti, hai appena affittato la tua nuova casa! Peccato che la luce sia stata staccata dal precedente inquilino quando è andato via, o dal padrone di casa. Cosa fare allora? Devi richiedere il subentro.

Cosa è il subentro? Quando va richiesto?

Capire se la luce è stata staccata è molto semplice. Non basta, però, controllare gli interruttori della luce, bisogna andare direttamente al contatore. Se l’interruttore centrale non riesce a rimanere alzato, allora la fornitura di energia elettrica è stata interrotta. In alternativa, se la luce è ancora presente nell’abitazione, bisogna effettuare una voltura. Il subentro, in sostanza, significa sottoscrivere un nuovo contratto di fornitura dell’energia elettrica.

Come richiedere il subentro luce

Richiedere il subentro è molto semplice. La prima cosa da fare è individuare il fornitore dell’energia elettrica. Le offerte sono molte e di solito sono particolarmente vantaggiose per i nuovi clienti. L’unico modo per scegliere con consapevolezza è confrontare le tariffe secondo il proprio tipo di consumo. È importante anche decidere se si vuole aderire a un’offerta del mercato libero o della maggior tutela.

Una volta scelti gestore e offerta, è il momento di passare all’azione e preparare tutti i dati e i documenti necessari per la firma del nuovo contratto.

Di solito l’operazione è molto semplice. Occorrono:

  • Tutti i tuoi dati, incluso il codice fiscale
  • L’indirizzo di residenza e l’indirizzo di fornitura, se diverso
  • I tuoi recapiti telefonici e l’indirizzo email (molti gestori ora hanno abilitato la bolletta elettronica)
  • Il codice POD che trovi su una vecchia bolletta oppure il numero cliente che trovi sul contatore
  • La potenza impegnata in kW

Quanto costa fare il subentro luce?

A seconda se il fornitore è del mercato libero o del servizio a maggior tutela, i prezzi possono variare. Si va dai 70 circa della maggior tutela (più eventuale deposito cauzionale) ai 100 € circa del mercato libero. L’unica quota comune e fissa (già inclusa in queste cifre) è rappresentata dai costi amministrativi, che ammontano a € 27.

Quanto tempo passa dalla pratica di subentro alla riattivazione della luce?

L’AEEGSI (l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico) ha stabilito che devono intercorrere massimo 7 giorni lavorativi. Se il fornitore dovesse tardare, è possibile ricevere un risarcimento.

Trovare l’offerta migliore

Che tipo di consumatore sei? Hai bisogno di una tariffa mono-oraria o bi-oraria? Hai un condizionatore? Sai leggere le tue vecchie bollette della luce? Definito il tipo di servizio di cui necessiti, inserisci i dati all’interno del nostro comparatore e trova l’offerta migliore: è gratuito e senza impegno!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Bambini in moto: come trasportare, regole e sanzioni

Organizzare un viaggio con i propri figli è un piacere per ogni genitore. Sia che si tratti di lunghe ferie, di un weekend fuori o di una gita domenicale, è fondamentale rispettare sempre le regole. Se viaggiare in auto con bambini significa assicurarli al seggiolino, quando si parla di moto le prescrizioni cambiano. I bambini

CONTINUA A LEGGERE

Soccorso stradale AXA Assistance: come funziona, numero verde

Trovarsi con l’auto in panne nel bel mezzo di un viaggio è un evento che può capitare a chiunque. In casi del genere, per tornare a viaggiare sicuri, la prima cosa da fare è mantenere la calma. Molto dipenderà dal nostro sangue freddo, ma anche dalla assicurazione auto sottoscritta. Se tra le garanzie accessorie previste

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: guida in stato di ebbrezza

Molto spesso i destinatari di ritiri patente per alcol non sono a conoscenza dei limiti di tasso alcolemico. La guida in stato di ebbrezza è uno dei problemi più diffusi sulle strade italiane. Nel 2018 sono state 20.249 le multe elevate dalla Polizia Stradale per guida in stato di ebbrezza alcolica (violazione articolo 186 Codice

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione moto 6 mesi: 5 consigli per risparmiare

La assicurazione moto 6 mesi è una formula utile a chi non viaggia in sella tutto l’anno. Se nei mesi freddi la nostra due ruote viene riposta in garage, o se la si usa soltanto per le vacanze, affidarsi a polizze temporanee o sospendibili rappresenta una soluzione intelligente. Farlo significa pagare meno il premio annuale e

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Superbollo auto 2019: calcolo, chi deve pagare

Il superbollo auto è una delle tasse più odiate dagli automobilisti italiani. Da tempo si parla della sua abolizione, ma ad oggi è ancora in vigore. L’emendamento presentato da FDI alla Legge di Bilancio 2019, prevede infatti la sua cessazione a partire dal 2020. Se dovesse essere riconvertito, l’addizionale erariale sulla tassa automobilistica non dovrà

CONTINUA A LEGGERE

Costo assicurazione auto in calo nel secondo trimestre 2019

Qual è il costo assicurazione auto in Italia? A fornire una fotografia veritiera sui trend del mercato dell’assicurazione auto nel Belpaese è il Bollettino Statistico dell’IVASS. L’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni ha stimato l’andamento dei prezzi effettivi per la garanzia RC Auto nel secondo trimestre 2019. L’indicazione del premio è data dalla somma del

CONTINUA A LEGGERE

Auto elettriche in commercio: migliori modelli 2019

Le auto elettriche rappresentano la soluzione per la mobilità del futuro. La svolta verso la green mobilty ha suggerito nuove politiche europee: dal 2025, infatti, le case costruttrici saranno obbligate a destinare una quota di mercato pari al 20% per le auto a emissioni zero o a basse emissioni inquinanti, sotto i 50 g/km di

CONTINUA A LEGGERE

Risparmiare sull’assicurazione moto: 10 consigli utili

Risparmiare sull’assicurazione moto. Una priorità che accomuna tutti i motociclisti e che non è difficile soddisfare. Il mercato delle polizze RC Moto è sempre più competitivo e trovare la miglior offerta assicurazione moto è possibile. A patto di non aver fretta e di saper cogliere l’attimo giusto. Esistono tanti trucchi per risparmiare e ridurre il

CONTINUA A LEGGERE