Cambio gestore telefonico: come funziona e quanto costa

A volte succede che perfino le migliori storie d’amore iniziano a deteriorarsi per arrivare, inevitabilmente, alla fine. Così può capitare anche con il proprio gestore telefonico, quando ci rendiamo conto di spendere troppo o di non ricevere la giusta assistenza. Quello è il momento in cui è giusto considerare il cambio del gestore telefonico. Ma come funziona e quanto costa?

Cambio gestore telefonico: come funziona?

Cambiare gestore telefonico è, in teoria, un’operazione semplice. Ecco cosa devi fare.

  1. Chiama il nuovo operatore e chiedi cosa occorre per diventare nuovo cliente.
  2. Specifica bene il piano tariffario che vuoi adottare e fatti spiegare eventuali clausole, per esempio se vorrai cambiare nuovamente operatore, avrai da pagare una penale per rescissione anticipata?
  3. Se non riesci a trovarlo (di solito si trova sulla bolletta), richiedi il codice di migrazione al vecchio operatore telefonico.
  4. Fatto! Al resto penseranno i due operatori telefonici.

Cambio gestore telefonico: quanto costa?

Teoricamente, cambiare gestore telefonico non costa nulla. Grazie alla Legge Bersani del 2007, infatti, e in ottica di una maggiore liberalizzazione dei mercati e delle offerte, cambiare operatore è un atto libero che può essere fatto dall’utente in qualsiasi momento, senza penali e senza costi aggiuntivi. La realtà, però, a volte è diversa. Alcuni gestori, infatti, richiedono un preavviso di 30 giorni. Il discorso cambia ancora se si ha all’attivo un abbonamento, un’offerta o acquistato uno smartphone a rate.

Per esempio alcuni abbonamenti e alcune tariffe vengono venduti dagli operatori telefonici con il vincolo di rimanere almeno per 24 mesi. Se rescisso prima del tempo, dovrete probabilmente pagare i mesi rimanenti.

Stesso discorso vale se si è acquistato uno smartphone o un tablet a rate. Se abbandoniamo l’operatore, dovremo pagare i mesi rimanenti e l’eventuale penale. Fate attenzione anche al modem: in alcuni casi, infatti, questi apparecchi vengono acquistati a rate con l’addebito in bolletta. Qualora volessimo cambiare operatore e il modem non fosse ancora di nostra proprietà, dovremo restituirlo o anche qui dovremo pagare una penale.

Cambio gestore telefonico: come risparmiare

Nel mercato libero, le tariffe sono ogni giorno più competitive. Certo, la spesa economica non è il solo aspetto da considerare. Bisogna valutare la copertura, l’infrastruttura, l’assistenza clienti e tanto altro ancora. Consulta le migliori offerte sul mercato, scopri i dettagli che più si avvicinano al tuo bisogno e inizia subito a risparmiare!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione sanitaria viaggio obbligatoria: dove?

In quali paesi è obbligatoria l’assicurazione sanitaria? Come ci si regola prima di intraprendere un viaggio, magari lontano dall’Italia? Di solito ognuno decide in base alla propria coscienza. Che si viaggi in Italia, con bambini (leggi subito la nostra guida alle assicurazioni viaggi con bambini), da soli o all’estero, solitamente non ci sono obblighi di

CONTINUA A LEGGERE

Iscrizione ASI: quanto costa nel 2019 e vantaggi

I possessori di un’auto storica possono richiedere anche nel 2019 l’iscrizione ASI. L’Automotoclub Storico Italiano è l’ente federale che sostiene e tutela la motorizzazione storica in Italia. Tra le sue mansioni c’è quella di rilasciare certificati che attestano caratteristiche di storicità e autenticità dei veicoli. Appartenere al registro auto storiche dà diritto a molti vantaggi,

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE

Patente speciale: come richiedere, dove rinnovare

I soggetti affetti da disabilità (dalla nascita, per incidente o malattia) hanno diritto a guidare l’auto? La risposta è affermativa, purché siano in possesso di una patente auto speciale. Questo titolo di guida ha un iter identico a quello della normale patente b auto. Propedeutico al suo ottenimento è il superamento di esami di teoria

CONTINUA A LEGGERE

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE