Bolletta 2.0 luce: cos’è e quali sono le sue voci

Bolletta 2.0 luce: cos’è e quali sono le sue voci

La bolletta 2.0 è la nuova impostazione semplificata delle bollette, attiva già dal 2016. L’obiettivo è quello di rendere più chiaro al consumatore quello che sta accadendo nella sua casa e quindi risparmiare: quanta luce consuma? Cosa paga di preciso? Vediamo insieme il dettaglio delle voci della bolletta 2.0.

Dati del cliente e della fornitura

Sono ovviamente tutti i dati che identificano il cliente e la sua fornitura di energia elettrica.

Dati del titolare del contratto e indirizzo di recapito

Come nome, cognome, codice fiscale, indirizzo. L’indirizzo di recapito è quello al quale viene inviata la bolletta e non coincide per forza con quello di fornitura.

Dati identificativi del punto

Cioè il punto fisico in cui avviene la fornitura di energia elettrica. Includono l’indirizzo di fornitura e il codice POD.

Mercato di riferimento

Se maggior tutela o mercato libero. Dal 1° luglio 2019 il mercato tutelato sarà abolito.

Consumo annuo

È il consumo relativo a 12 mesi di fornitura: nel caso di clienti ‘giovani’ può essere stimato.

Bonus sociale

Se il bonus sociale è riconosciuto, viene indicato in bolletta. Vengono indicati anche il mese e l’anno in cui l’utente dovrà richiederne il rinnovo.

Caratteristiche tecniche della fornitura

Includono la potenza impegnata, il livello massimo di potenza prelevata, la tipologia di cliente (se domestico residente o domestico non residente, domestico con pompa di calore, altri usi).

Dati relativi alla bolletta

Solitamente questi dati e quelli del cliente e della fornitura sono inclusi nella prima pagina, di sintesi, accompagnati da un grafico dei consumi.

Estremi della bolletta

Numero della bolletta, la data di emissione, il tipo di bolletta (es.: conguaglio) e il periodo di riferimento.

Scadenza della bolletta

È il giorno entro il quale si deve pagare la bolletta. Se è attiva la domiciliazione bancaria, è il giorno in cui passerà il pagamento.

Dati su letture e consumi

La seconda pagina della bolletta 2.0 della luce è solitamente dedicata ai dati relativi alle letture, autoletture e consumi. Qui sono indicati i dati rilevati o comunicati dal cliente (autoletture) o, anche, le letture stimate. I consumi fatturati comprendono sia quelli effettivi sia quelli stimati.

Informazioni sul pagamento

Modalità di pagamento

Elenca le modalità di pagamento che possono includere bollettino postale, addebito bancario, pagamento presso ricevitoria e carta di credito.

Informazioni sui pagamenti ed eventuale rateizzazione

In questa sezione sono indicati i pagamenti precedenti e l’eventuale morosità per bollette non pagate. Anche la rateizzazione, infine, se concordata, è qui riepilogata con rate già saldate e rate da saldare.

Riepilogo delle voci di spesa

Sono i singoli  importi da pagare per le diverse voci di spesa:

  • Spesa per la materia energia;
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore;
  • Spesa per oneri di sistema;
  • Imposte.

Ne parliamo nel dettaglio in questo articolo.

Costo medio unitario della bolletta

È calcolato come rapporto tra quanto dovuto e i kWh fatturati.

Costo medio unitario della spesa per la materia energia

È calcolato come rapporto tra quanto dovuto per la voce Spesa per la materia energia e i kWh fatturati.

Conoscere per risparmiare

Saper leggere la propria bolletta 2.0 è fondamentale per capire quanto si consuma e come risparmiare. Ogni abitudine di consumo è infatti importante per scegliere l’offerta più adatta. Vuoi risparmiare sulla bolletta della luce? Inizia a confrontare le migliori tariffe disponibili sul mercato!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Carta di circolazione moto: cos’è, come leggerla

“Favorisca patente e libretto”. Quante volte ci è capitato di imbatterci in una frase del genere? Se siete stati guidatori fortunati l’avrete ascoltata magari soltanto in tv, ma se circolate su strada da tanto è inevitabile non essere stati almeno una volta i destinatari della richiesta. I documenti richiesti dalle Forze dell’Ordine nei controlli di

CONTINUA A LEGGERE

Auto per disabili: agevolazioni acquisto, assicurazione e bollo

In Italia ci sono oltre 4,5 milioni di disabili. 160.000 sono invece le patenti B speciali attive, ovvero quelle riservate alle persone affette da handicap e che permettono di guidare auto per disabili. Lo Stato e le singole regioni prevedono diversi aiuti per il loro acquisto. Scopriamo insieme di quali si tratta e come accedervi.

CONTINUA A LEGGERE

Incidente in famiglia: si viene risarciti dall’assicurazione?

Restare coinvolti in un incidente stradale. Una paura recondita per la maggior parte degli automobilisti, una spiacevole circostanza capitata a molti. Una volta valutate le condizioni fisiche e del veicolo e accertate le responsabilità, facendo affidamento sull’assicurazione responsabilità civile obbligatoria per legge, giunge il momento di ricevere l’indennizzo. A questo punto sarà la compagnia assicuratrice

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE

Come proteggere gli animali dai botti

Come proteggere gli animali dai botti I botti, i petardi e i fuochi d’artificio sono frequentissimi durante le feste, specialmente a Capodanno, dove purtroppo fanno danni anche tra le persone. Ogni anno seguiamo il bollettino in tv: ragazzi che perdono dita o perfino interi arti, per il divertimento di una sera. Quello a cui pochi

CONTINUA A LEGGERE

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE