Bolletta 2.0 luce: cos’è e quali sono le sue voci

La bolletta 2.0 è la nuova impostazione semplificata delle bollette, attiva già dal 2016. L’obiettivo è quello di rendere più chiaro al consumatore quello che sta accadendo nella sua casa e quindi risparmiare: quanta luce consuma? Cosa paga di preciso? Vediamo insieme il dettaglio delle voci della bolletta 2.0.

Dati del cliente e della fornitura

Sono ovviamente tutti i dati che identificano il cliente e la sua fornitura di energia elettrica.

Dati del titolare del contratto e indirizzo di recapito

Come nome, cognome, codice fiscale, indirizzo. L’indirizzo di recapito è quello al quale viene inviata la bolletta e non coincide per forza con quello di fornitura.

Dati identificativi del punto

Cioè il punto fisico in cui avviene la fornitura di energia elettrica. Includono l’indirizzo di fornitura e il codice POD.

Mercato di riferimento

Se maggior tutela o mercato libero. Dal 1° luglio 2019 il mercato tutelato sarà abolito.

Consumo annuo

È il consumo relativo a 12 mesi di fornitura: nel caso di clienti ‘giovani’ può essere stimato.

Bonus sociale

Se il bonus sociale è riconosciuto, viene indicato in bolletta. Vengono indicati anche il mese e l’anno in cui l’utente dovrà richiederne il rinnovo.

Caratteristiche tecniche della fornitura

Includono la potenza impegnata, il livello massimo di potenza prelevata, la tipologia di cliente (se domestico residente o domestico non residente, domestico con pompa di calore, altri usi).

Dati relativi alla bolletta

Solitamente questi dati e quelli del cliente e della fornitura sono inclusi nella prima pagina, di sintesi, accompagnati da un grafico dei consumi.

Estremi della bolletta

Numero della bolletta, la data di emissione, il tipo di bolletta (es.: conguaglio) e il periodo di riferimento.

Scadenza della bolletta

È il giorno entro il quale si deve pagare la bolletta. Se è attiva la domiciliazione bancaria, è il giorno in cui passerà il pagamento.

Dati su letture e consumi

La seconda pagina della bolletta 2.0 della luce è solitamente dedicata ai dati relativi alle letture, autoletture e consumi. Qui sono indicati i dati rilevati o comunicati dal cliente (autoletture) o, anche, le letture stimate. I consumi fatturati comprendono sia quelli effettivi sia quelli stimati.

Informazioni sul pagamento

Modalità di pagamento

Elenca le modalità di pagamento che possono includere bollettino postale, addebito bancario, pagamento presso ricevitoria e carta di credito.

Informazioni sui pagamenti ed eventuale rateizzazione

In questa sezione sono indicati i pagamenti precedenti e l’eventuale morosità per bollette non pagate. Anche la rateizzazione, infine, se concordata, è qui riepilogata con rate già saldate e rate da saldare.

Riepilogo delle voci di spesa

Sono i singoli  importi da pagare per le diverse voci di spesa:

  • Spesa per la materia energia;
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore;
  • Spesa per oneri di sistema;
  • Imposte.

Ne parliamo nel dettaglio in questo articolo.

Costo medio unitario della bolletta

È calcolato come rapporto tra quanto dovuto e i kWh fatturati.

Costo medio unitario della spesa per la materia energia

È calcolato come rapporto tra quanto dovuto per la voce Spesa per la materia energia e i kWh fatturati.

Conoscere per risparmiare

Saper leggere la propria bolletta 2.0 è fondamentale per capire quanto si consuma e come risparmiare. Ogni abitudine di consumo è infatti importante per scegliere l’offerta più adatta. Vuoi risparmiare sulla bolletta della luce? Inizia a confrontare le migliori tariffe disponibili sul mercato!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Il casco in bicicletta è obbligatorio?

Quando si va in bici è obbligatorio indossare il casco? Chi, almeno una volta nella vita, non si è posto questa domanda. Dal ciclista dell’ultima ora all’automobilista indispettito dai rallentamenti della domenica, il dubbio è lecito. L’argomento è stato spesso dibattuto e sarebbe dovuto essere oggetto di riforma nel Nuovo Codice della Strada. Ad oggi,

CONTINUA A LEGGERE

Cellulare alla guida: aumento delle sanzioni nel 2019

Utilizzare il cellulare alla guida è una cattiva abitudine che riguarda buona parte degli automobilisti. Tra le novità previste dalla riforma del Codice della Strada c’è anche quella che riguarda l’inasprimento delle sanzioni connesse guida con cellulare. L’obiettivo è quello di agire come deterrente contro una prassi pericolosa per sé stessi e per gli altri. Secondo

CONTINUA A LEGGERE

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE