Come leggere la bolletta della luce

Come leggere la bolletta della luce

Peggio dei geroglifici dell’Antico Egitto o della scrittura cuneiforme, leggere le bolletta della luce a volte è veramente complicato. La corretta interpretazione è però fondamentale per capire quanto stiamo consumando e dove possiamo risparmiare. Scopriamo insieme quali sono le sezioni della bolletta della luce!

Leggere la bolletta della luce: la struttura

In Italia abbiamo molteplici fornitori di energia elettrica, ognuno con specifiche offerte e tariffe. La bolletta, però, ha una struttura unica, regolamentata dal processo di semplificazione avviato dall’Autorità per l’Energia e il Gas nel 2016. Tutti i fornitori sono tenuti a presentare chiaramente al consumatore, prima nella sintesi e poi nel dettaglio, tutte le informazioni, rendendo più intuitiva la stessa veste grafica.

L’obiettivo della bolletta infatti è quello di riepilogare i consumi ma anche rendere chiari tutti i costi fissi e di gestione. Se quindi esteticamente le bollette possono variare, la struttura rimane la stessa. Vediamola insieme.

Intestazione: i dati

La prima pagina è quella dedicata ai dati personali e della fornitura. Di solito presente nella parte alta della bolletta, comprendono:

  • l’indirizzo di fornitura, cioè l’indirizzo dell’abitazione dove arriva l’energia elettrica
  • la tipologia di cliente, nel caso di un’abitazione è a uso domestico
  • il numero utenza e il codice POD, da comunicare al servizio clienti per qualsiasi tipo di segnalazione

Pagina di sintesi

Sempre nella prima pagina troviamo la parte più importante, ovvero la sintesi dei consumi e dei costi. È qui che il consumatore deve capire facilmente quanto deve pagare e per cosa. In questa sezione troviamo:

  • Il tipo di fornitura, nel nostro caso si tratta di energia elettrica
  • Il numero della fattura, da tenere sempre presente per segnalazioni, reclami o chiarimenti
  • Il periodo di riferimento, cioè il mese o il bimestre a cui si riferisce la fattura
  • Il tipo di fattura, se ordinaria o di conguaglio
  • La data di scadenza del pagamento
  • Il tipo di contatore e la potenza impegnata

In ultimo, e bene in evidenza, è sempre segnato il totale da pagare.

Le voci di spesa

La sintesi è così definita:

  • Spesa per la materia energia, che è composta da una quota fissa determinata dall’AEEGSI e una quota di consumi.
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore, che è composta da una quota fissa determinata dall’AEEGSI e una quota di consumi.
  • Spesa per oneri di sistema, è una quota fissa stabilita dall’AEEGSI. Non varia quindi in base al fornitore scelto.
  • Eventuali ricalcoli e bonus sociale.
  • Totale imposte e IVA, che sono uguali per ogni fornitore e che si leggono per esteso nel dettaglio fiscale.

Dettaglio fiscale

Questa sezione della bolletta, chiamata anche “Approfondimenti”, elenca tutte le spese previste dalla bolletta. In particolare:

  • Il dettaglio del consumo fatturato nel periodo ed eventuali ricalcoli da conguagli.
  • L’imposta erariale di consumo (accisa), che si applica sui consumi indipendentemente dal contratto o dal fornitore.
  • L’IVA, che si applica sul totale della bolletta, corrisponde al 10% nel caso di utenza domestica. Nel caso di cliente residente, con utenza fino a 3 kW di potenza e con consumi inferiori a 1.800 kWh annui, è prevista un’ulteriore agevolazione dell’accisa se l’abitazione coincide con la residenza.

Consumi fatturati e dettaglio letture

In questa sezione sono indicati i dati di consumo nel periodo di riferimento. I consumi possono essere di due tipi: consumo rilevato e consumo stimato. Il primo è quello reale, derivato da un’autolettura o dalle letture rilevate dal distributore. Il consumo stimato è invece calcolato dal fornitore in base allo storico dei consumi. Se il vostro consumo reale è inferiore alla stima, questa differenza vi sarà rimborsata con la bolletta di conguaglio. Ma attenzione, è vero anche il contrario! Se il consumo stimato è inferiore rispetto alla stima, è possibile ricevere una bolletta di conguaglio molto alta! È quindi consigliabile effettuare sempre l’autolettura per pagare esclusivamente i consumi reali.

Comunicazioni ai clienti

L’ultima pagina è di solito dedicata a tutte le informazioni utili per i clienti. Sono indicati:

  • Le modalità di pagamento della bolletta
  • I contatti utili per reclami o assistenza
  • Le modalità di autolettura, laddove ancora necessaria
  • Un Servizio Clienti di recapito, solitamente un numero verde

Conoscere per risparmiare

Adesso abbiamo imparato a leggere la nostra bolletta della luce! Sarà più facile capire che tipo di consumatore di energia elettrica siamo e come possiamo risparmiare. Per esempio, durante il giorno sfruttare sempre la luce solare, lasciando le tende o le tapparelle aperte. Lavare a basse temperature e in orari notturni aiuta a ridurre sensibilmente i consumi. Ogni abitudine di consumo è importante per poter definire al meglio l’offerta più adatta. Vuoi risparmiare sulla bolletta della luce? Inizia a confrontare le migliori tariffe disponibili sul mercato e scopri quale è quella più adatta a te.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Giubbino ciclismo: quando e dove è obbligatorio

Giubbino ciclismo: quando e dove è obbligatorio Quando si va in bicicletta look e sicurezza non sempre vanno d’accordo. L’irresistibile richiamo della moda o la voglia di immedesimarsi negli idoli ammirati in tv, porta spesso i ciclisti della domenica a trascurare l’aspetto basilare. Da sempre utenti deboli della strada, infatti, gli amanti delle due ruote

CONTINUA A LEGGERE

Ecotassa auto 2019: chi deve pagarla, costi, FAQ

Ecotassa auto 2019: chi deve pagarla, costi, FAQ Tra le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2019 varata dal Governo Lega-M5S alcune riguardano il settore auto. Sono stati previsti infatti incentivi e imposte volte a favorire la conversione verso la mobilità sostenibile, garantita dall’ingresso massiccio sul mercato di auto elettriche e ibride plug-in. Accanto all’Ecobonus

CONTINUA A LEGGERE

Limiti di velocità e autovelox: Google Maps li segnala

Limiti di velocità e autovelox: Google Maps li segnala Il piacere di guidare una automobile si scontra spesso con gli obblighi connessi. Tra quelli di ogni guidatore, oltre alla stipula di una regolare assicurazione RC auto, c’è il rispetto dei limiti di velocità. Oltre a determinare multe e sanzioni, la loro mancata osservanza rischia di

CONTINUA A LEGGERE

Ecobonus moto: condizioni, rottamazione, abbigliamento

Ecobonus moto: condizioni, rottamazione, abbigliamento La Legge di Bilancio 2019 ha previsto alcune norme volte a incentivare la conversione verso una mobilità sostenibile. In vista di un allineamento alle direttive dell’Europarlamento, il Governo M5S – Lega ha inserito nel testo due interessanti novità: Ecobonus ed Ecotassa. Finora se ne è parlato quasi esclusivamente in ambito

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE

Fattura elettronica: cos’è e come funziona

Se hai un’attività, che sia un’azienda, un negozio o una semplice partita Iva, sarai già venuto a conoscenza di questa temibile fatturazione elettronica. Cos’è? Come funziona? Quanto costa? Chi può evitare di emetterla? Fattura elettronica: cosa è La fattura elettronica è stata introdotta con la Finanziaria del 2018 ed è diventata obbligatoria e operativa il

CONTINUA A LEGGERE

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE