Tan e taeg: cosa sono, differenza

Quando si chiede un prestito ci si trova a fare i conti con termini poco noti: TAN e TAEG. Si tratta di alcuni elementi costitutivi di un prestito, ai quali si aggiungono:

  • Numero e importo delle rate
  • Durata del prestito
  • Condizioni
  • Capitale finanziato

Questi parametri sono fondamentali per chiunque stipuli un finanziamento, perché valgono come indicatori del costo del prestito. Quando si è alla ricerca del miglior prestito, dunque, non si può fare a meno di imparare a conoscerli. Ma cosa sono TAEG e TAN, quali sono le differenze tra loro e come è possibile calcolarli?

TAN e TAEG: significato

TAN e TAEG sono due tassi di interesse. Entrambi concorrono a determinare il costo di un prestito personale.

Cos’è il TAEG

Il TAEG è il Tasso Annuo Effettivo Globale d’interesse. Non viene applicato al calcolo delle rate di rimborso, ma rappresenta un indicatore per dichiarare il costo globale del prestito o del mutuo richiesto. Il TAEG ricomprende ogni effetto delle spese obbligatorie per aprire e pagare il finanziamento. Il TAEG, quindi, serve a sapere con precisione quanto costerà il finanziamento richiesto. Nel documento informativo del TAEG devono essere indicate:

  • Spese obbligatorie effettuate per stipulare il contratto
  • Apertura e mantenimento dei conti correnti
  • Gestione della pratica
  • Polizze aggiuntive
  • Costi delle operazioni di pagamento

Analizzando il TAEG è possibile calcolare con precisione quale sia il prestito o finanziamento più vantaggioso. Per quanto riguarda le spese aggiuntive considerate nel calcolo del TAEG, queste riguardano:

  • Spese di incasso rata
  • Costi del conto quando risulta obbligatorio aprire o mantenere un conto per ottenere il credito o per ottenerlo alle condizioni offerte
  • Spese di istruttoria
  • Assicurazione obbligatoria
  • Spese per comunicazioni periodiche
  • Qualunque spesa obbligatoria imposta dalla banca al creditore

Cos’è il TAN

Il TAN è invece il Tasso Annuo Nominale. Si tratta del tasso di interesse puro applicato a un finanziamento e rappresenta l’interesse annuo calcolato sul prestito, ossia la somma in eccedenza da riconoscere al finanziatore (a fine anno) maturata sull’importo erogato. La soluzione di pagamento, nei piani di ammortamento per prestiti e mutui, non è annuale ma dilazionata in rate. Ad esempio la quota interesse che si restituisce tramite rata all’inizio del periodo è maggiore a quella della quota capitale, e va diminuendo col passare del tempo. Nelle ultime rate si rimborsa invece quasi esclusivamente la quota capitale del prestito o mutuo. Il Tasso Effettivo Annuale (TAE) è dunque diverso dal Tasso Annuo Nominale (TAN) indicato nelle condizioni del finanziamento. Per questo motivo è stato creato il TAEG, ossia un tasso fittizio che ingloba tutti i costi del finanziamento tenendo conto del tasso annuale effettivo.

Se sei alla ricerca di un prestito o di un mutuo alle condizioni più vantaggiose, affidati a Quale.it. Utilizzando il comparatore presente sul sito, basterà inserire pochi dati per visualizzare subito le migliori proposte di prestito online con tassi esclusivi. A quel punto bisognerà attendere soltanto 24 ore per ricevere, gratuitamente, il parere di fattibilità da parte della nostra finanziaria.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione calamità naturali casa: cos’è

Dopo la propria famiglia, nella vita di una persona non c’è nulla di più importante della propria casa. Il tetto sopra la testa, magari acquistato con tanti sacrifici, ci trasmette un senso di sicurezza e di protezione che non ha eguali. Eppure, sono ancora poche le abitazioni in Italia protette da un’assicurazione calamità naturali casa,

CONTINUA A LEGGERE

Rc Auto familiare: cos’è, come funziona, quanto fa risparmiare

Se venisse approvata in ultima istanza dal Parlamento, l’introduzione della RC Auto familiare è destinata a rivoluzionare l’universo delle assicurazioni auto e moto. Sono due le novità introdotte con un emendamento al decreto-legge fiscale, per ora approvato dalla commissione Finanze della Camera, che estendono i benefici attualmente garantiti dalla Legge Bersani sui temi RC Auto e classe

CONTINUA A LEGGERE

Leucemia gatti: la vaccinazione è obbligatoria?

La leucemia gatti è una malattia infettiva trasmessa tramite saliva, secrezioni nasali e sangue. È molto diffusa, specialmente tra i gatti randagi e, di conseguenza, tra quelli domestici ma liberi di girare. A causa della facilità di contagio, causa un’elevata mortalità. Scopriamo meglio la leucemia dei gatti e come prevenirla con la vaccinazione. Leucemia gatti:

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione casa: è detraibile?

Assicurare la propria casa è una scelta intelligente, ma non un obbligo. Tutelare la propria incolumità e quella della famiglia è consigliato, soprattutto per prevenire le spese per gli eventuali danni che derivano dall’utilizzo dell’abitazione. Per incentivare la stipula dell’assicurazione sulla casa, il Governo italiano ha promosso degli incentivi fiscali. Questa scelta servirà ad aumentare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Città più pericolose del mondo: classifica, come viaggiare sicuri

Viaggiare è uno tra gli hobby più gettonati dagli italiani. Chi si può permettere un weekend o una vacanza, magari all’estero, non può non tenere conto di una classifica: quella delle città più pericolose del mondo. Si tratta di un ranking che confronta abitanti e numero di omicidi, restituendo un indice di pericolosità in percentuale.

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento furto auto: come richiederlo e documenti necessari

Una cattiva abitudine che non passa mai di moda. I furti d’auto in Italia tornano ad aumentare. Secondo le statistiche diffuse dal Ministero dell’Interno, nel 2018 sono state 105.239 le macchine rubate, con una crescita del 5,2% rispetto all’anno precedente. Ottenere il risarcimento furto auto è possibile, mentre non sempre è facile tornare in possesso

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione moto: quali sono le garanzie accessorie migliori?

Quando si sottoscrive una polizza RC Moto è possibile aggiungere delle ulteriori coperture assicurative. Le garanzie accessorie servono a tutelare l’assicurato da tutti i casi che restano scoperti dalla RC obbligatoria. Intervengono quando si verificano danni non coperti da questa, garantendo il regolare indennizzo al contraente. Scegliendo di abbinarle all’assicurazione auto o moto obbligatoria, il

CONTINUA A LEGGERE

Assistenza stradale Zurich Connect: come funziona, contatti

Ricevere un soccorso immediato quando si rimane con l’auto in panne. Quando si manifesta uno degli spettri più temuti da ogni automobilista, bisogna restare lucidi. Richiedere un pronto intervento è il secondo passo da compiere. Avendo aggiunto la polizza assistenza stradale all’assicurazione RC auto, questo tipo di aiuto sarà gratuito. Tra le compagnie che offrono

CONTINUA A LEGGERE