Prestito personale: chi può richiederlo e quanto costa?

Hai un sogno nel cassetto ma non puoi esaudirlo perché non hai la liquidità sufficiente? Un viaggio a lungo rimandato? L’università dei figli? Non rimandare ulteriormente la felicità! Esistono diversi tipi di prestito personale. Vediamo in cosa consistono, chi può richiederli e quanto costano.

Cosa è il prestito personale

I prestiti personali sono una forma di finanziamento molto diffusa e possono avere diverse finalità. Alcune opzioni sono, per esempio, l’acquisto di un’auto o la ristrutturazione di una casa, ma ci sono anche prestiti che non prevedono una precisa finalità, ma servono solo a ottenere liquidità.

Esistono diversi tipi di finanziamento personale. Una menzione speciale merita la cessione del quinto: un tipo di prestito personale molto vantaggioso riservato a lavoratori dipendenti o pensionati INPS e INPDAP. Quando si cerca tra le varie offerte è importante indagare quali sono le nostre esigenze anche sulla base del nostro stato di famiglia e sulle entrate familiari.

Chi può ottenere un prestito personale?

Ogni banca ha le sue regole. La prima è quella di essere cittadini italiani tra i 18 e i 70 anni, ma ciò che gli istituti di credito guardano prima di ogni cosa è la nostra reputazione creditizia e la capacità di rimborso.

Chi richiede il prestito deve cioè poter garantire :

  • di essere in grado di restituirlo,
  • di non avere sulla propria “fedina penale” mancati pagamenti,
  • di non avere all’attivo troppi prestiti che non si è grado di soddisfare.

Prestito personale: quanto costa?

Dipende. Ovviamente ogni banca ha una sua offerta ed è proprio questa una delle voci da valutare al momento della scelta del prestito personale perfetto per noi. Il prestito dovrà essere rimborsato sotto forma di rate mensili, in cui sono inclusi i tassi di interesse TAN e TAEG e le spese accessorie. Queste ultime possono includere i costi della gestione della pratica, più rari per le pratiche online, e le spese di istruttoria.

Il modo migliore per risparmiare è confrontare le offerte disponibili sul mercato e per fortuna Quale.it ti aiuta a farlo! Scommettiamo che il tuo sogno è a un passo dall’essere realizzato?

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Incidenti in moto in Italia: tutto quello che devi sapere

Nell’ultimo anno sono tornate a crescere le vittime di incidenti in moto in Italia. I dati diffusi da Istat e relativi al 2019 raccontano infatti 698 motociclisti deceduti in seguito a un sinistro. L’aumento su base annua è pari all’1,6% e testimonia, semmai ce ne fosse ancora bisogno, la pericolosità delle strade del Belpaese per

CONTINUA A LEGGERE

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE