Cessione del quinto: i documenti necessari

La cessione del quinto è una forma particolare di prestito personale a tasso fisso. Possono richiederla dipendenti pubblici, privati e pensionati, a condizione di soddisfare alcuni requisiti. Con questo tipo di formula il finanziamento ottenuto dipende dalle entrate mensili del debitore. Come funziona la cessione del quinto e quali sono i documenti da presentare per richiederla?

Cos’è la cessione del quinto

La cessione del quinto è un prestito personale il cui debito viene estinto attraverso trattenute in busta paga. Il nome dipende dal fatto che l’importo trattenuto non può essere superiore a un quinto dello stipendio mensile netto. Questo tipo di finanziamento non è finalizzato: chi lo richiede non è tenuto a specificare il motivo per cui lo fa.

Durata

La cessione del quinto può avere una durata massima di 120 mesi. Non si può richiedere la cqs per più di 10 anni di tempo. In nessun caso questo tipo di prestito personale può essere superiore alla durata del contratto di lavoro del richiedente. Per quanto riguarda i pensionati, invece, possono richiedere un prestito dietro cessione del quinto della pensione fino al compimento degli 85 anni di età.

Cessione del quinto: come funziona

Il debito cessione del quinto viene rimborsato all’ente erogatore detraendo l’importo della rata dalla busta paga o dalla pensione. La rata viene quindi versata alla banca, istituto di credito o finanziaria direttamente dal datore di lavoro, oppure dall’istituto di previdenza (INPS) se si è pensionati. Questa è la più grande differenza rispetto al prestito personale classico, nel quale il debito viene rimborsato direttamente da chi ha richiesto il finanziamento.

Chi può richiedere

Possono richiedere questa formula di prestito tutti i soggetti che dispongono di un quinto cedibile. Tra i soggetti che possono avanzare richiesta di cessione del quinto rientrano:

  • Dipendenti pubblici e privati con contratto a tempo indeterminato
  • Pensionati
  • Dipendenti a tempo determinato, a condizione che il debito venga estinto prima della scadenza del contratto

Anche i datori di lavori sono tenuti a dimostrare la loro solidità economica. Di norma non viene concessa la soluzione della cessione del quinto ad aziende con meno di 16 dipendenti. La garanzia del finanziamento è garantita dal TFR maturato dal richiedente nel momento in cui avanza la domanda.

Documenti cessione del quinto

Stabiliti i requisiti utili per ottenere la cessione del quinto, non resta che capire quali sono i documenti da allegare. Il richiedente è tenuto a presentare:

  • Documento di identità in corso di validità
  • Codice Fiscale o Tessera Sanitaria
  • Certificato di stipendio, da richiedere all’amministrazione dell’azienda e contenente data di assunzione, retribuzione mensile e annua (lorda e netta), TFR maturato ed eventuali trattenute già presenti. I pensionati devono invece presentare una dichiarazione di quota cedibile, ovvero il documento con cui l’ente indica la porzione massima di stipendio da poter impegnare
  • Fotocopia dell’ultima busta paga ricevuta. Per i pensionati serve invece il cedolino della pensione

Chi chiede la cessione del quinto, pertanto, deve abbinare alla documentazione anagrafica anche l’inquadramento della sua posizione lavorativa e reddituale. Una volta ottenuto il via libera, il lavoratore dipendente è chiamato a firmare una delega con cui autorizza il proprio datore di lavoro a pagare la rata mensile tramite trattenuta sullo stipendio.

La cessione del quinto rappresenta solo una delle soluzioni per richiedere un prestito personale. Se si ha bisogno di far fronte a una spesa urgente o si vuole realizzare un sogno, ci si può affidare al nostro sito. Grazie a un comparatore smart, si possono visualizzare con pochi click le migliori proposte di prestito online con tassi vantaggiosi ed esclusivi. Una volta scelto quello su misura per le proprie esigenze, in appena 24 si riceverà un parere di fattibilità dalla finanziaria.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione furto casa: come funziona

L’assicurazione furto casa copre i danni derivanti dalla sottrazione di oggetti appartenenti all’immobile dell’assicurato. Il furto in casa è uno dei reati più abietti e scioccanti, in quanto colpisce nel luogo protetto per antonomasia. Sebbene nell’ultimo biennio il dato italiano sia calato dell’8,5%, nell’ultimo anno registrato i topi di appartamento hanno fatto visita a oltre

CONTINUA A LEGGERE

Incidente senza assicurazione: come ottenere il rimborso?

Cosa succede quando si rimane vittime di un incidente senza assicurazione? L’assicurazione RC Auto è obbligatoria per legge, ma nonostante ciò i furbetti proliferano. Secondo l’indagine Asaps relativa al 2017, infatti, sono quasi 5 milioni le auto circolanti in Italia sprovviste della regolare polizza RC, una cifra che equivale al 13% del parco veicolare. Se

CONTINUA A LEGGERE

Permuta auto usata: cos’è e come funziona

La permuta auto consiste nello scambio reciproco di due veicoli. Questa tipologia di transazione è prevista e disciplinata dall’articolo 1552 del Codice Civile. Un autoveicolo usato cambia dunque proprietà ed è soggetto agli obblighi assicurativi. Come funziona la permuta automobili e cosa è importante sapere prima di affidarsi a questo istituto? Permuta auto: cos’è Per

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Protezioni moto: quali sono obbligatorie?

Quello delle protezioni moto è un tema particolarmente dibattuto tra i centauri. Quella tra look e sicurezza dovrebbe essere una sfida impari, eppure non sono pochi i motociclisti (soprattutto dell’ultima ora) che sembrano preferire un outfit di grido sacrificando la propria incolumità. Con i pericoli della strada, però, non si scherza. Le 687 vittime nel

CONTINUA A LEGGERE

Come pagare il bollo auto online: la procedura

È possibile pagare il bollo auto online? Il bollo automezzi è la tassa automobilistica che grava su tutti i proprietari di un veicolo. Il versamento va effettuato ogni anno, indipendentemente dall’utilizzo o meno di auto o moto. Si tratta infatti di un contributo legato al possesso e non all’utilizzo del bene. Come si corrisponde e

CONTINUA A LEGGERE

Cambio domicilio: come e dove farlo, documenti

Hai bisogno di fare un cambio domicilio e non sai come fare? Pensi di dover affrontare la stessa trafila che spetta al cambio di residenza? Niente paura. Vediamo come funziona il cambio di domicilio. Residenza e domicilio differenza Prima di tutto è importante definire la differenza tra domicilio e residenza. Entrambi sono descritti dal Codice

CONTINUA A LEGGERE

Città più pericolose del mondo: classifica, come viaggiare sicuri

Viaggiare è uno tra gli hobby più gettonati dagli italiani. Chi si può permettere un weekend o una vacanza, magari all’estero, non può non tenere conto di una classifica: quella delle città più pericolose del mondo. Si tratta di un ranking che confronta abitanti e numero di omicidi, restituendo un indice di pericolosità in percentuale.

CONTINUA A LEGGERE