Bollo auto e moto: come cancellare quelli non pagati tra il 2000 e il 2010

Bollo auto e moto: come cancellare quelli non pagati tra il 2000 e il 2010

Il bollo auto e bollo moto sono tasse che gravano sui possessori dei veicoli, indipendentemente dal loro utilizzo. Il suo versamento è annuale e viene corrisposto alle Regioni. Nel 2019 sono cambiate le regole per quanto concerne i veicoli immatricolati da oltre venti anni e non solo. Con l’arrivo del nuovo anno, infatti, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha cancellato oltre 12 milioni di posizioni debitorie non saldate. A beneficiarne è chi non ha pagato bolli, tasse e multe nel periodo dal 2000 al 2010 per un valore massimo di 1000 euro. Sono rimasti fuori dalla manovra accise, dazi, IVA all’importazione oltre a multe, ammende e sanzioni pecuniarie derivanti da provvedimenti e/o sentenze penali di condanna.

Cancellazione bollo e multe non pagati: come fare

Ottenere il condono dei bolli non pagati sarà responsabilità di chi ne vuole beneficiare. Come previsto dal decreto fiscale, infatti, il contribuente interessato alla manovra non riceverà nessuna comunicazione dell’avvenuta cancellazione del debito. Toccherà pertanto a lui informarsi per scoprire se la sua posizione debitoria è stata annullata. Per farlo sarà sufficiente consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate e scegliere uno dei seguenti metodi.

  •         Spid: creando un’identità digitale attraversa il Sistema pubblico
  •         Utilizzando le credenziali rilasciate dall’Agenzia delle Entrate (CF, password e Pin) per accedere al cassetto fiscale o alla dichiarazione precompilata
  •         Utilizzando il Pin rilasciato dall’Inps o la Carta nazionale dei servizi

Cosa cambia per chi ha già pagato

L’altra faccia della medaglia è rappresentata da chi ha già pagato multe e ammende relative al periodo in questione, che ricordiamo essere il primo decennio del ventunesimo secolo. Il decreto prevede che le somme versate prima della sua entrata in vigore, ovvero il 24 ottobre 2018, restino acquisite in maniera definitiva, ovvero non verranno rimborsate. Gli importi versati dopo il 24 ottobre, invece, in assenza di debito, beneficeranno della rottamazione e verranno rimborsati.

Il bollo è solo uno degli obblighi di ogni automobilista e motociclista. Per mettersi in sella è obbligatorio essere in regola anche con l’assicurazione. Sul nostro sito potrai confrontare e scegliere la migliore polizza RC moto tra quelle presenti sul mercato. Ti basteranno pochi click per generare gratuitamente un preventivo valido due mesi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Come cancellarsi da Facebook per sempre

Amore e odio per molti, Facebook è il social network più diffuso della Terra eppure non tutti lo amano. C’è chi infatti lo trova solo una perdita di tempo o un posto dove si litiga senza motivo. È in aumento, infatti, il numero di utenti italiani che hanno deciso di disattivare il proprio account definitivamente.

CONTINUA A LEGGERE

Come formattare iPhone? Ecco una guida semplice

Sei costretto a formattare il tuo iPhone? Hai necessità di ripristinare le impostazioni di fabbrica, magari per migliorarne le prestazioni o perché hai avuto un problema? Formattare l’iPhone è molto facile, non è roba da smanettoni e può farlo chiunque. Andiamo al sodo! Formattare l’iPhone: cosa fare prima di procedere La primissima cosa da fare,

CONTINUA A LEGGERE

Cambiare compagnia assicurativa: quando è possibile?

Cambiare compagnia assicurativa: quando è possibile? Quando è possibile cambiare la compagnia assicurativa alla quale ci si è rivolti per sottoscrivere la propria polizza RC Auto? La domanda può apparire banale, ma l’argomento è serio e merita un approfondimento adeguato. L’abolizione del tacito rinnovo contratto, voluta nel 2012 dal Governo Monti, ha infatti generato una

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE

Legge di Bilancio 2019: novità auto

Legge di Bilancio 2019: novità auto La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto importanti novità nel settore auto. L’approvazione alla Camera della legge di stabilità ha infatti confermato buona parte delle voci che si erano succedute nei mesi precedenti. Gli argomenti sulla bocca di tutti sono stati sostanzialmente due: Ecobonus ed Ecotassa. Invece le modifiche

CONTINUA A LEGGERE

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE