Tasso interesse mutuo: quale scegliere?

Richiedere un mutuo è un momento delicato per ogni famiglia. Chi lo fa ha bisogno di soddisfare un bisogno fondamentale e deve verificare tutte le condizioni. Prima di effettuare la richiesta, bisogna prestare attenzione al tasso applicato al finanziamento, ovvero l’elemento che determina l’importo aggiuntivo che il richiedente deve corrispondere alla banca. Qual è il tasso interesse mutuo più conveniente e come sceglierlo?

Tasso interesse mutuo: mutuo tasso fisso e mutuo tasso variabile

Il tasso interesse mutuo rappresenta il costo del capitale prestato dalla banca al cliente. Ne esistono di diversi tipi, ma la differenza principale riguarda i mutui tasso fisso e tasso variabile. Per entrambi si effettua un calcolo diverso:

  • Mutuo tasso fisso: il tasso interesse mutuo è calcolato sulla base dell’Eurirs (Euro Interest Rate Swap)
  • Mutuo tasso variabile: calcolato sulla base dell’Euribor (Euro Interbank Offered Rate)

A questi due parametri viene aggiunto dalle banche lo spread, ovvero la loro percentuale di guadagno reale. Il calcolo del tasso interesse mutuo si effettua sommando queste variabili.

Mutuo a tasso fisso: cos’è, come funziona

Il mutuo tasso fisso dà modo di mantenere la stessa rata per l’intera durata del finanziamento. Quando si stipula il contratto si stabilisce il tasso interesse mutuo, che da quel momento non può più cambiare. Il tasso fisso mutuo è più alto rispetto al variabile, perché la banca si tutela da eventuali rialzi del tasso di riferimento Eurirs che non potrebbero incidere sulla rata.

Tasso fisso: perché scegliere

Il vantaggio principale del mutuo a tasso fisso è che il tasso non si modifica e resta uguale. Sapendo in anticipo l’importo della rata, il mutuatario ha maggiore agio nella pianificazione delle proprie spese. Di contro, a meno che non si verifichino particolari condizioni sul mercato finanziario (oscillazioni dell’Eurirs), questa formula è meno conveniente rispetto al mutuo a tasso variabile. La soluzione del mutuo a tasso fisso è consigliata a chi dispone della certezza di un reddito costante e qualora il mercato preveda un aumento del costo del denaro con conseguente crescita dei tassi di interesse.

Mutuo a tasso variabile: cos’è, come funziona

Il muto tasso variabile prevede che tasso (e rata) subiscano variazione durante il periodo del finanziamento. Questo tasso si basa, di norma, sull’Euribor a scadenza mensile, trimestrale o semestrale. Il tasso mutuo non viene bloccato e le banche possono prestare denaro a un costo inferiore o superiore rispetto ai mutui tasso fisso.

Mutuo tasso variabile: perché scegliere

Se l’Euribor non cresce durante il periodo del mutuo, il tasso variabile è più conveniente del fisso. Inoltre, al verificarsi di particolari condizioni di mercato, è possibile che il tasso diminuisca. Questo tasso interesse mutuo si presenta però come più rischioso rispetto al tasso fisso: esiste infatti anche la possibilità che la rata cresca e annulli il vantaggio iniziale. Tale formula è adatta a chi dispone redditi elevati e può assumersi rischi, oppure quando le previsioni di mercato sono orientate verso una diminuzione dei tassi sul lungo periodo.

Se sei alla ricerca dei migliori mutui, affidati a Quale.it. Tasso misto, tasso fisso o tasso variabile? Grazie al nostro comparatore potrai trovare la soluzione migliore per l’acquisto della prima casa, per surroghe o ristrutturazione. Ti basteranno pochi click per calcolare subito la tua rata.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione sanitaria: cos’è, cosa copre

L’assicurazione sanitaria è una polizza facoltativa che copre le spese sostenute per la sanità privata. Questa soluzione permette di risparmiare in caso di prestazioni mediche particolarmente costose e rappresenta, da sempre, una scelta saggia se si vive in nazioni in cui non è presente un sistema statale di assistenza sanitaria. Negli ultimi anni, tuttavia, di questa

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione agente immobiliare: le 3 cose da sapere

In Italia rappresentano un vero e proprio esercito silenzioso. Gli agenti immobiliari sono da sempre un tassello fondamentale per chi si appresta ad acquistare casa. Sebbene le ultime rilevazioni evidenzino una flessione nell’acquisto degli immobili mediante agenzia (55% del totale degli immobili venduti), la professione continua ad essere tra le più gettonate tra chi si

CONTINUA A LEGGERE

730/2020: la detrazione assicurazione vita è possibile?

Sottoscrivere un’assicurazione sulla vita conviene anche sotto il profilo fiscale. Se affidarsi a una polizza vita significa salvaguardare sé stessi e i propri cari da ogni imprevisto, anche nel modello 730/2020 è prevista la detrazione assicurazione vita. Scopriamo di cosa si tratta e in che modo portare in detrazione polizze vita. Detrazione assicurazione vita: cos’è

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Furti in casa: le 5 cose da fare subito

Subire un furto in casa è una delle esperienze più spiacevoli e traumatiche che si possano vivere. Con i furti in casa, infatti, si subisce non solo un danno materiale ed economico conseguente alla sottrazione di oggetti e denaro, ma si fa esperienza di una vera e propria violazione di quello che è considerato il

CONTINUA A LEGGERE

Bollo moto 2020: scadenza, calcolo, dove pagare

Quando bisogna pagare il bollo moto 2020? Come si effettua il calcolo del bollo ed è possibile pagare bollo online? Queste sono solo alcune delle domande che ogni proprietario di un veicolo si pone. Scopriamo allora le scadenze e come fare la verifica bollo. Cos’è il bollo moto Il bollo moto 2020 è una tassa

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione neopatentati: 5 consigli per risparmiare

Come risparmiare sull’assicurazione neopatentati? La domanda se l’è posta ciascun automobilista almeno una volta nella vita. Dal maggiorenne che ha appena conseguito l’agognata patente al suo genitore, in tanti vanno a caccia delle migliori assicurazioni per neopatentati. Per capire come trovarle, occorre però uno sguardo d’insieme sulla questione. Neopatentato: durata, cos’è L’assicurazione neopatentati è quella

CONTINUA A LEGGERE

Protezioni moto: quali sono obbligatorie?

Quello delle protezioni moto è un tema particolarmente dibattuto tra i centauri. Quella tra look e sicurezza dovrebbe essere una sfida impari, eppure non sono pochi i motociclisti (soprattutto dell’ultima ora) che sembrano preferire un outfit di grido sacrificando la propria incolumità. Con i pericoli della strada, però, non si scherza. Le 687 vittime nel

CONTINUA A LEGGERE