Tasso d’interesse mutuo. Fisso o variabile: quale è meglio?

Stiamo vivendo un trend molto particolare, ma di cui non ci lamentiamo. I tassi d’interesse dei mutui sono in continuo ribasso. Il tasso variabile si ferma costante allo 0,79% mentre quello fisso è sceso a 1,81%. Quale conviene scegliere: il tasso fisso o il tasso variabile?

Mutuo a tasso fisso: quando conviene sceglierlo

Scegliere un mutuo a tasso fisso vuol dire andare sul sicuro. Come suggerisce il nome, infatti, questo tasso d’interesse non cambia per l’intera durata del finanziamento.

Una volta richiesto il mutuo prima casa e firmato il contratto, il tasso d’interesse, calcolato sull’Eurirs (Euro Interest Rate Swap, tasso per gli swap su interessi), rimane immutato. Il vantaggio più immediato è proprio la sua costanza: la rata del mutuo non cambia.

Al contrario, può essere meno vantaggioso rispetto a un tasso variabile che, per sua natura, è invece incline alle oscillazioni di mercato.

È comunque una scelta consigliata per un capofamiglia che abbia un finanziamento di medio periodo (10-15 anni) e che debba calcolare le uscite con cautela, senza imprevisti.

Mutuo a tasso variabile: quando conviene sceglierlo

Il tasso variabile è più facilmente preda dei cambiamenti di mercato, in particolare viene influenzato dall’Euribor (EURo Inter Bank Offered Rate, tasso interbancario di offerta in euro) e, anche se al momento è stabile, è destinato a variare. La rata del mutuo può quindi subire variazioni, aumentando o diminuendo.

Nonostante questo, però, ci sono condizioni di mercato che rendono il mutuo a tasso variabile un’opzione vantaggiosa. È comunque una scelta instabile ed è quindi consigliata per chi ha un reddito alto e che può permettersi di ammortizzare il rischio di spesa. È sconsigliato per i padri di famiglia che hanno un’entrata fissa e devono prevedere le spese con costanza negli anni.

Quale conviene?

Come al solito, dipende dall’esigenza di ognuno. Hai una maggiore propensione al rischio e hai la possibilità di ammortizzare una spesa imprevista con l’idea di risparmiare sul lungo periodo? Vai per il tasso variabile. Ti occorre avere la certezza della tua spesa anche sul medio periodo? Scegli il tasso fisso. Per scoprire il mutuo perfetto per te, compila il nostro form (è gratuito e senza impegno!), verifica le proposte di accensione mutuo migliori disponibili attualmente sul mercato. E il parere di fattibilità da parte della Banca arriverà in 24 ore. Cosa aspetti?

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE