Fondo garanzia prima casa 2018: come funziona e chi può richiederlo

Fondo garanzia prima casa 2018: come funziona e chi può richiederlo

Comprare la prima casa è un evento importantissimo. È il primo mattone di una vita stabile, indipendente: è una scelta importantissima. Di solito, all’acquisto gli italiani affiancano un mutuo prima casa. Per i più giovani e i più bisognosi, è stato confermato il Fondo di Garanzia Prima Casa 2018 per ottenere un aiuto consistente. Vediamo in cosa consiste, chi può farne richiesta e come funziona.

Fondo di Garanzia Prima Casa 2018: cosa è?

Il Fondo di Garanzia Prima Casa è un’agevolazione istituita nel 2013 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e gestita da Consap Spa (Art. 1, comma 48, lett. c) della Legge 27 Dicembre 2013, n° 147).

In parole povere, il Fondo rilascia garanzie per un massimo del 50% del capitale finanziato per l’acquisto della prima casa o per opere di ristrutturazione con il solo fine di migliorare la classe energetica della prima abitazione.

La garanzia fondo prima casa è in sostanza un aiuto che lo Stato offre ad alcune categorie di cittadini al fine di accedere al credito, ottenere il mutuo e quindi acquistare casa. Attualmente il Fondo dispone di circa 650 milioni e può offrire finanziamenti ipotecari per un totale di circa 20 miliardi di euro.

Fondo di Garanzia Prima Casa 2018: chi può farne richiesta?

Possono farne richiesta tutti, anche se il Fondo prevede una distinzione importante tra beneficiari prioritari e non prioritari. La priorità va a:

  • Coppie giovani: nuclei familiari costituiti da almeno 24 mesi in cui almeno uno dei due componenti abbia meno di 35 anni;
  • Nucleo familiare monogenitoriale con figli minori a carico: cioè un single che conviva con almeno un figlio minore;
  • Giovani sotto ai 35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico (art. 1 della legge 28 giugno 2012, n° 92).

Ciò significa che chi non rientra in queste categorie può comunque fare richiesta, ma non sarà considerato prioritario.

Fondo Garanzia Prima Casa: come funziona?

Abbiamo detto che il Fondo rilascia garanzie fino al 50% della quota capitale. Quali sono però i mutui ammessi a questa agevolazione. Tutti i mutui ipotecari:

  • Finalizzati all’acquisto della prima casa;
  • Con ammontare non superiore a 250.000 euro;
  • La prima casa non deve essere considerato immobile di lusso (categoria catastale A1, A8 e A9).

Come fare richiesta

L’elenco delle banche che aderiscono è disponibile sul sito del Consap, che gestisce il Fondo Garanzia Prima Casa 2018. La domanda per accedere al Fondo deve essere inoltrata alla banca che a sua volta dovrà girarla al Consap. Il gestore del Fondo seguirà la pratica e definirà la priorità della domanda e quindi le possibilità di accesso all’agevolazione. Qualora la domanda avesse successo, il finanziamento sarà erogato entro 30 giorni.

Quando si compra casa si è spesso sopraffatti da milioni di cose: confusione, eccitazione, a volte perfino paura. Calcola la tua rata e confronta le migliori offerte disponibili al momento sul mercato e spicca il volo: la tua prima casa è pronta ad accoglierti!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Carta di circolazione moto: cos’è, come leggerla

“Favorisca patente e libretto”. Quante volte ci è capitato di imbatterci in una frase del genere? Se siete stati guidatori fortunati l’avrete ascoltata magari soltanto in tv, ma se circolate su strada da tanto è inevitabile non essere stati almeno una volta i destinatari della richiesta. I documenti richiesti dalle Forze dell’Ordine nei controlli di

CONTINUA A LEGGERE

Auto per disabili: agevolazioni acquisto, assicurazione e bollo

In Italia ci sono oltre 4,5 milioni di disabili. 160.000 sono invece le patenti B speciali attive, ovvero quelle riservate alle persone affette da handicap e che permettono di guidare auto per disabili. Lo Stato e le singole regioni prevedono diversi aiuti per il loro acquisto. Scopriamo insieme di quali si tratta e come accedervi.

CONTINUA A LEGGERE

Incidente in famiglia: si viene risarciti dall’assicurazione?

Restare coinvolti in un incidente stradale. Una paura recondita per la maggior parte degli automobilisti, una spiacevole circostanza capitata a molti. Una volta valutate le condizioni fisiche e del veicolo e accertate le responsabilità, facendo affidamento sull’assicurazione responsabilità civile obbligatoria per legge, giunge il momento di ricevere l’indennizzo. A questo punto sarà la compagnia assicuratrice

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE

Come proteggere gli animali dai botti

Come proteggere gli animali dai botti I botti, i petardi e i fuochi d’artificio sono frequentissimi durante le feste, specialmente a Capodanno, dove purtroppo fanno danni anche tra le persone. Ogni anno seguiamo il bollettino in tv: ragazzi che perdono dita o perfino interi arti, per il divertimento di una sera. Quello a cui pochi

CONTINUA A LEGGERE

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE