Assicurazione mutuo: diritti e vincoli

L’assicurazione mutuo è una polizza fondamentale da sottoscrivere quando ci si appresta ad acquistare un immobile. Questa copertura tutela infatti i mutuatari da tutti gli imprevisti che possono mettere a rischio il saldo delle rate. Le polizze proteggi mutuo sono assicurazioni facoltative e non obbligatorie. Il mutuatario può decidere di non stipularla, scommettendo a tutti gli effetti sulla propria longevità. Quali sono, invece, i diritti e i vincoli per chi opta per la loro sottoscrizione?

Assicurazione mutuo: come funziona

L’assicurazione vita mutuo serve a tutelare banca e cliente in caso di imprevisti che impediscano di portare a termine gli impegni assunti. L’assicurazione mutuo richiede il pagamento di un premio che si può versare o anticipatamente (in soluzione unica) o periodicamente, tramite rate mensili, semestrali o annuali. Tale pagamento impegna la compagnia assicuratrice a corrispondere un indennizzo al verificarsi degli eventi assicurati. Il premio si somma all’importo della rata del mutuo. La polizza vita mutuo è sottoscrivibile dai residenti in Italia tra i 18 e i 70 anni, che stiano per stipulare un mutuo o che lo abbiano in corso. L’assicurazione casa mutuo è facoltativa, mentre è obbligatoria la sottoscrizione di una polizza Furto Incendio quando si stipula un mutuo.

Assicurazione mutuo: diritti del cliente

Come abbiamo avuto modo di vedere, dunque, il primo diritto del cliente di una assicurazione mutuo è proprio quella di non stipularla. Essendo una polizza facoltativa, infatti, non deve necessariamente essere sottoscritta. Tuttavia affidarsi a un’assicurazione mutuo rappresenta una scelta saggia e consapevole, se non obbligata. Un mutuo dura diversi anni e affidarsi a una polizza mutuo significa mettersi al riparo da una serie di circostanze (su tutte la morte del titolare) che rischiano di complicare il pagamento delle rate. Quando si decide di affidarsi a questa soluzione, la banca ha la facoltà di proporre almeno tre preventivi diversi, di cui due devono obbligatoriamente essere di compagnie che non sono legate all’istituto creditizio stesso. Tra i diritti del cliente rientra quello di rifiutare tutte le proposte e di scegliere arbitrariamente una polizza, a condizione che questa rispetti i requisiti minimi stabiliti dalla banca. Il cliente può recedere la polizza mutuo entro 60 giorni dalla stipula ed è sempre tenuto a conoscere il costo della provvigione ottenuta dalla banca per fare da intermediaria con la compagnia di assicurazione.

Vincoli

Sia che si scelga di sottoscrivere l’assicurazione mutuo direttamente con l’intermediario (banca o operatore finanziario) o che ci si affidi a una compagnia esterna, la polizza mutuo deve contenere il vincolo a favore dell’intermediario. Tale vincolo è una clausola che si inserisce nel contratto di assicurazione per permettere che l’intermediario diventi beneficiario dell’indennizzo accanto (o al posto) dell’assicurato. Questa procedura fa sì che, in caso di sinistro sull’immobile, la compagnia assicurativa debba avvisare la banca prima di procedere con l’indennizzo dell’assicurato. Questa stessa procedura deve essere messa in atto nel caso in cui il richiedente non paghi il premio o una rata dello stesso.

Usa il nostro comparatore per trovare l’offerta assicurazione mutuo su misura per te.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione terremoto: cos’è e cosa copre?

Il nostro paese ha una lunga e triste storia di fenomeni sismici, anche disastrosi. I più recenti avvenimenti riguardano quello dell’Aquila nel 2009, quello dell’Emilia nel 2012 e quello del centro Italia tra il 2016 e il 2017 che ha devastato specialmente Lazio, Umbria e Marche. Nonostante la cronaca dolorosa ci ricorda che l’Italia è

CONTINUA A LEGGERE

In moto senza assicurazione: quali rischi si corrono?

L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile per i veicoli. Nonostante ciò la piaga di auto e moto che circolano senza copertura assicurativa continua ad essere irrisolta. L’ultima rilevazione effettuata da ANIA, relativa al 208, stima in 2,7 i milioni di veicoli sprovvisti di regolare RCA, pari al 6% del

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE