Assicurazione mutuo: diritti e vincoli

L’assicurazione mutuo è una polizza fondamentale da sottoscrivere quando ci si appresta ad acquistare un immobile. Questa copertura tutela infatti i mutuatari da tutti gli imprevisti che possono mettere a rischio il saldo delle rate. Le polizze proteggi mutuo sono assicurazioni facoltative e non obbligatorie. Il mutuatario può decidere di non stipularla, scommettendo a tutti gli effetti sulla propria longevità. Quali sono, invece, i diritti e i vincoli per chi opta per la loro sottoscrizione?

Assicurazione mutuo: come funziona

L’assicurazione vita mutuo serve a tutelare banca e cliente in caso di imprevisti che impediscano di portare a termine gli impegni assunti. L’assicurazione mutuo richiede il pagamento di un premio che si può versare o anticipatamente (in soluzione unica) o periodicamente, tramite rate mensili, semestrali o annuali. Tale pagamento impegna la compagnia assicuratrice a corrispondere un indennizzo al verificarsi degli eventi assicurati. Il premio si somma all’importo della rata del mutuo. La polizza vita mutuo è sottoscrivibile dai residenti in Italia tra i 18 e i 70 anni, che stiano per stipulare un mutuo o che lo abbiano in corso. L’assicurazione casa mutuo è facoltativa, mentre è obbligatoria la sottoscrizione di una polizza Furto Incendio quando si stipula un mutuo.

Assicurazione mutuo: diritti del cliente

Come abbiamo avuto modo di vedere, dunque, il primo diritto del cliente di una assicurazione mutuo è proprio quella di non stipularla. Essendo una polizza facoltativa, infatti, non deve necessariamente essere sottoscritta. Tuttavia affidarsi a un’assicurazione mutuo rappresenta una scelta saggia e consapevole, se non obbligata. Un mutuo dura diversi anni e affidarsi a una polizza mutuo significa mettersi al riparo da una serie di circostanze (su tutte la morte del titolare) che rischiano di complicare il pagamento delle rate. Quando si decide di affidarsi a questa soluzione, la banca ha la facoltà di proporre almeno tre preventivi diversi, di cui due devono obbligatoriamente essere di compagnie che non sono legate all’istituto creditizio stesso. Tra i diritti del cliente rientra quello di rifiutare tutte le proposte e di scegliere arbitrariamente una polizza, a condizione che questa rispetti i requisiti minimi stabiliti dalla banca. Il cliente può recedere la polizza mutuo entro 60 giorni dalla stipula ed è sempre tenuto a conoscere il costo della provvigione ottenuta dalla banca per fare da intermediaria con la compagnia di assicurazione.

Vincoli

Sia che si scelga di sottoscrivere l’assicurazione mutuo direttamente con l’intermediario (banca o operatore finanziario) o che ci si affidi a una compagnia esterna, la polizza mutuo deve contenere il vincolo a favore dell’intermediario. Tale vincolo è una clausola che si inserisce nel contratto di assicurazione per permettere che l’intermediario diventi beneficiario dell’indennizzo accanto (o al posto) dell’assicurato. Questa procedura fa sì che, in caso di sinistro sull’immobile, la compagnia assicurativa debba avvisare la banca prima di procedere con l’indennizzo dell’assicurato. Questa stessa procedura deve essere messa in atto nel caso in cui il richiedente non paghi il premio o una rata dello stesso.

Usa il nostro comparatore per trovare l’offerta assicurazione mutuo su misura per te.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE