Quale.it cerca nuovi intermediari assicurativi

Al fine di ampliare il proprio organico e di offrire un prodotto sempre più completo ai suoi numerosi clienti, Quale.it ricerca intermediari assicurativi.

L’azienda, leader nel campo della comparazione di servizi finanziari e assicurativi, seleziona professionisti già iscritti nella sezione E (Collaboratori degli intermediari afferenti alla sezioni A, B e D che operano al di fuori dei locali di tali intermediari) del RUI e non, ma non solo. Tra le posizioni aperte ci sono infatti anche quelle di Agente o Broker in cerca di un nuovo partner, figure destinate a contribuire in maniera tangibile alla crescita di un network in rapida espansione.

La candidatura potrà essere inoltrata compilando il form presente sul sito nell’area Lavora con noi.

A disposizione dei selezionati, a titolo gratuito, verrà messa la piattaforma gestionale attraverso la quale gli stessi potranno mostrare al cliente il confronto della assicurazioni RCA. Ciascun intermediario disporrà inoltre di un account dedicato, dal quale potrà ricevere il supporto tecnico e amministrativo che gli permetterà di lavorare in totale autonomia. Il contratto di lavoro prevede un quota fissa, definita dalla vendita delle garanzie accessorie, e una variabile, stabilita dalle spese di brokeraggio.

Quale.it garantirà al nuovo personale scelto l’iscrizione al RUI, il Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi, istituito dal Codice delle Assicurazioni e disponibile dal 1° febbraio 2007, strumento disciplinato dal regolamento ISVAP n.5 del 16 ottobre 2006 che rappresenta l’unica via d’accesso all’esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa.

 

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione terremoto: cos’è e cosa copre?

Il nostro paese ha una lunga e triste storia di fenomeni sismici, anche disastrosi. I più recenti avvenimenti riguardano quello dell’Aquila nel 2009, quello dell’Emilia nel 2012 e quello del centro Italia tra il 2016 e il 2017 che ha devastato specialmente Lazio, Umbria e Marche. Nonostante la cronaca dolorosa ci ricorda che l’Italia è

CONTINUA A LEGGERE

In moto senza assicurazione: quali rischi si corrono?

L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile per i veicoli. Nonostante ciò la piaga di auto e moto che circolano senza copertura assicurativa continua ad essere irrisolta. L’ultima rilevazione effettuata da ANIA, relativa al 208, stima in 2,7 i milioni di veicoli sprovvisti di regolare RCA, pari al 6% del

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE