Viaggiare con la propria auto all’estero: come fare con l’assicurazione?

Le feste natalizie si avvicinano e insieme all’attesa cresce anche la voglia di regalarsi una vacanza. Quella di superare i confini e di concedersi un periodo di ferie all’estero è una peculiarità che accomuna sempre più italiani. Per raggiungere uno Stato straniero, però, non è certo l’aereo l’unico mezzo idoneo. Anche i cultori dell’automobile e i nostalgici del viaggio on the road possono trovare pane per i loro denti, purché provvisti di una assicurazione auto per l’estero.

Fin dove ha validità la mia assicurazione?

Ancor prima di allacciare le cinture è basilare conoscere i limiti di validità del proprio contratto RCA. La sua efficacia è territoriale e abbraccia, dunque, l’intera area dell’Unione Europea. Nelle seguenti nazioni sarà necessario tenere nel proprio veicolo soltanto il certificato di assicurazione: Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Galles, Germania, Grecia, Inghilterra, Irlanda, Irlanda del Nord, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Scozia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria.

Carta Verde per viaggiare in auto al di fuori dell’Unione Europea

Sfatiamo pertanto un falso mito: per viaggiare in territorio straniero non occorre disporre o munirsi di una polizza estera. All’atto della sottoscrizione di un’assicurazione auto in Italia, infatti, gran parte delle compagnie rilascia (in caso contrario è necessario farne richiesta), sotto la responsabilità dell’Ufficio Nazionale di Assicurazione della Nazione in cui il veicolo viene assicurato, la cosiddetta Carta Verde, ossia il documento che permette di circolare regolarmente con copertura RCA nelle nazioni al di fuori dell’Unione Europea. Chi ne risulta sprovvisto è obbligato ad acquistare una polizza temporanea, spesso molto costosa.

Carta Verde: come, dove e quando serve

L’assicurazione italiana ,invece, non ha validità al di fuori dell’UE e necessita di essere accompagnata dalla Carta Verde nei seguenti Paesi: Albania, Azerbaijan, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Russia, Tunisia, Turchia e Ucraina. La circolazione negli Stati esclusi da questo elenco e dal precedente è invece soggetta all’emissione di una polizza alla frontiera.

L’alternativa della polizza estera

Mettersi in viaggio sapendo di poter contare sulla migliore assicurazione auto possibile è un’esigenza per ogni guidatore. Negli ultimi anni, favorito anche dalle tariffe decisamente concorrenziali,  è cresciuto il numero delle polizze estere. Chi decidesse di stipularla potrà circolare con la Carta Verde in Italia e la sua assicurazione durerà un anno. Alla scadenza il veicolo dovrà essere immatricolato in una nazione straniera. Lo stesso discorso vale per chi dovesse prolungare la propria permanenza al di fuori dei confini nazionali facendo scadere la sua indennità. In tal caso, al suo rientro in Italia, la nuova polizza sottoscritta in terra straniera avrà validità di un anno.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione auto a rate: cos’è, quando conviene

Trovare l’assicurazione auto più adatta alle proprie esigenze non è un’impresa facile. Se la comparazione online rappresenta un ottimo metodo per rintracciare la migliore polizza auto, sul piatto della bilancia vanno poste più necessità. L’elevato costo di alcune assicurazioni RC Auto, soprattutto in certe regioni, complica la scelta. Per circolare su strada è però obbligatoria

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione scooter elettrico: costo, come risparmiare

Moto e scooter elettrico incarnano un’ottima soluzione per muoversi velocemente nel traffico rispettando l’ambiente. L’acquisto dei veicoli verdi è incentivato con dei bonus fiscali e non solo. Anche il prezzo assicurazione moto ricava benefici, a volte non trascurabili. Diverse compagnie offrono sconti notevoli sulla assicurazione scooter elettrico, con il premio che arriva a costare quasi la

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto temporanea 6 mesi: cos’è, vantaggi e svantaggi

Quando si cerca come risparmiare sulla polizza auto, una soluzione vantaggiosa è offerta dall’assicurazione auto temporanea. Questa formula costa meno rispetto all’assicurazione RC tradizionale e copre il contraente per il periodo in cui viene stipulata. Le compagnie assicurative offrono scadenze diverse. Quella mordi e fuggi è rappresentata dall’assicurazione giornaliera, ma esistono anche 3, 5, 10,

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Viaggiare sicuri in aereo: 5 consigli per risparmiare

Viaggiare in aereo è un’esperienza piacevole e indimenticabile. La prima volta non si scorda mai, anche se porta con sé un po’ di agitazione. La diffusione dei viaggi low cost ha fatto lievitare il numero di persone che amano partire in aereo. La velocità dello spostamento, la convenienza del prezzo dei biglietti e la possibilità

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione motorino: come scegliere la polizza moto 50cc

Sulle due ruote non si scherza, specie quando si tratta di motorini e ciclomotori di bassa cilindrata. In città il motorino è un mezzo di spostamento imbattibile: comodo e agile, consente di muoversi con facilità nel traffico e negli spazi stretti. Facile vittima di ladri o di piccoli incidenti, è fondamentale scegliere l’assicurazione motorino più

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto temporanea 3 giorni: conviene?

Pagare l’assicurazione auto soltanto nei giorni in cui si circola su strada, che sia anche solo per 3 giorni? Quella che può sembrare una suggestione, è realtà ormai da tempo. Diverse compagnie assicurative mettono a disposizione dei propri clienti formule alternative per la polizza auto. Non solo assicurazioni RC tradizionali, con pagamento annuale, ma anche a

CONTINUA A LEGGERE

Contratto di locazione turistica: durata, registrazione, tassazione

Sei proprietario di una casa e vuoi affittarla per un breve periodo? Puoi farlo grazie al contratto di locazione turistica. Questa formula permette di cedere un immobile per finalità transitorie, aiutando chi cerca una casa vacanze. Le finalità del richiedente possono essere diverse: dal viaggio di riposo, di affari o a scopo curativo. Per stipulare

CONTINUA A LEGGERE