Vaccini cane all’estero: quali sono quelli necessari?

Viaggiare con il proprio amico a quattro zampe è una grande gioia! Fortunatamente, le strutture ricettive che accettano gli animali sono in continuo aumento, specie fuori dall’Italia. Ma quali sono le vaccinazioni da fare obbligatoriamente per chi vuole viaggiare all’estero con il proprio cane?

All’estero è obbligatoria l’antirabbica

A prescindere dal viaggio, tutti i cani devono essere vaccinati contro parvovirosi, cimurro e adenovirosi. Questi vaccini sono quindi richiesti anche all’estero. Per viaggiare fuori dall’Italia (ma anche in Sardegna) è però richiesta anche l’antirabbica, cioè il vaccino contro la rabbia.

Paese che vai, usanza che trovi

Ogni Paese ha regolamentazioni differenti. Per esempio: alcune nazioni prevedono addirittura l’analisi del sangue per verificarne la positività alla rabbia. Questo test deve essere eseguito con un certo anticipo, ma a ridosso della data di partenza. Chiedete informazione al veterinario o alla ASL, specificando la vostra destinazione.

Rivolgetevi a un veterinario esperto e chiedete tutte le informazioni necessarie per partire con sicurezza. Sappiate infatti che, qualora non rispettaste gli standard richiesti dal Paese, potreste non riuscire a entrare. Un esempio? L’antirabbica non si fa per i cuccioli di età inferiore ai 3 mesi. Essendo questo un vaccino obbligatorio per espatriare, non c’è modo di portare con sé un animale così piccolo.

Cosa occorre portare quando si viaggia con il cane all’estero

Oltre ad avere le vaccinazioni in regola, ricordiamoci di portare con noi il libretto sanitario e la ricevuta dell’iscrizione all’anagrafe canina. Il cane deve avere il microchip, che è un obbligo di legge dal 1° gennaio 2005. Assicuratevi sia ancora leggibile.

Dal 1° ottobre 2004, per viaggiare, è obbligatorio anche il passaporto. Per ottenerlo è necessario che il cane abbia già il microchip, e sia quindi iscritto all’anagrafe veterinaria, e abbia effettuato la vaccinazione antirabbica. Dopo 21 giorni dal vaccino è possibile richiedere il passaporto. Questo documento è senza scadenza, ma considerate i tempi tecnici per ottenerlo. Contate quindi un paio di settimane oltre i canonici 21 giorni.

 

Riepilogando. Per andare all’estero con il proprio cane occorrono:

  • Il microchip
  • Libretto sanitario e iscrizione all’anagrafe canina
  • Vaccinazioni in regola
  • Vaccinazione antirabbica
  • Passaporto

Prima di partire

Come avrete intuito, per portare con sé il proprio cane quando si viaggia all’estero è richiesta molta attenzione. Per questo vi suggeriamo di coprire il vostro cucciolo con un’assicurazione, che vi tutelerà da spese veterinarie impreviste o da danni a terzi. Verificate che la polizza sia ovviamente valida anche all’estero. In ultimo, meglio proteggere anche la propria partenza: se per qualsiasi motivo (facendo i dovuti scongiuri) dovessimo rimanere a terra, potremmo almeno recuperare la caparra volo/hotel.

 

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione sanitaria viaggio obbligatoria: dove?

In quali paesi è obbligatoria l’assicurazione sanitaria? Come ci si regola prima di intraprendere un viaggio, magari lontano dall’Italia? Di solito ognuno decide in base alla propria coscienza. Che si viaggi in Italia, con bambini (leggi subito la nostra guida alle assicurazioni viaggi con bambini), da soli o all’estero, solitamente non ci sono obblighi di

CONTINUA A LEGGERE

Iscrizione ASI: quanto costa nel 2019 e vantaggi

I possessori di un’auto storica possono richiedere anche nel 2019 l’iscrizione ASI. L’Automotoclub Storico Italiano è l’ente federale che sostiene e tutela la motorizzazione storica in Italia. Tra le sue mansioni c’è quella di rilasciare certificati che attestano caratteristiche di storicità e autenticità dei veicoli. Appartenere al registro auto storiche dà diritto a molti vantaggi,

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE

Patente speciale: come richiedere, dove rinnovare

I soggetti affetti da disabilità (dalla nascita, per incidente o malattia) hanno diritto a guidare l’auto? La risposta è affermativa, purché siano in possesso di una patente auto speciale. Questo titolo di guida ha un iter identico a quello della normale patente b auto. Propedeutico al suo ottenimento è il superamento di esami di teoria

CONTINUA A LEGGERE

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE