Vaccini cane all’estero: quali sono quelli necessari?

Vaccini cane all’estero: quali sono quelli necessari?

Viaggiare con il proprio amico a quattro zampe è una grande gioia! Fortunatamente, le strutture ricettive che accettano gli animali sono in continuo aumento, specie fuori dall’Italia. Ma quali sono le vaccinazioni da fare obbligatoriamente per chi vuole viaggiare all’estero con il proprio cane?

All’estero è obbligatoria l’antirabbica

A prescindere dal viaggio, tutti i cani devono essere vaccinati contro parvovirosi, cimurro e adenovirosi. Questi vaccini sono quindi richiesti anche all’estero. Per viaggiare fuori dall’Italia (ma anche in Sardegna) è però richiesta anche l’antirabbica, cioè il vaccino contro la rabbia.

Paese che vai, usanza che trovi

Ogni Paese ha regolamentazioni differenti. Per esempio: alcune nazioni prevedono addirittura l’analisi del sangue per verificarne la positività alla rabbia. Questo test deve essere eseguito con un certo anticipo, ma a ridosso della data di partenza. Chiedete informazione al veterinario o alla ASL, specificando la vostra destinazione.

Rivolgetevi a un veterinario esperto e chiedete tutte le informazioni necessarie per partire con sicurezza. Sappiate infatti che, qualora non rispettaste gli standard richiesti dal Paese, potreste non riuscire a entrare. Un esempio? L’antirabbica non si fa per i cuccioli di età inferiore ai 3 mesi. Essendo questo un vaccino obbligatorio per espatriare, non c’è modo di portare con sé un animale così piccolo.

Cosa occorre portare quando si viaggia con il cane all’estero

Oltre ad avere le vaccinazioni in regola, ricordiamoci di portare con noi il libretto sanitario e la ricevuta dell’iscrizione all’anagrafe canina. Il cane deve avere il microchip, che è un obbligo di legge dal 1° gennaio 2005. Assicuratevi sia ancora leggibile.

Dal 1° ottobre 2004, per viaggiare, è obbligatorio anche il passaporto. Per ottenerlo è necessario che il cane abbia già il microchip, e sia quindi iscritto all’anagrafe veterinaria, e abbia effettuato la vaccinazione antirabbica. Dopo 21 giorni dal vaccino è possibile richiedere il passaporto. Questo documento è senza scadenza, ma considerate i tempi tecnici per ottenerlo. Contate quindi un paio di settimane oltre i canonici 21 giorni.

 

Riepilogando. Per andare all’estero con il proprio cane occorrono:

  • Il microchip
  • Libretto sanitario e iscrizione all’anagrafe canina
  • Vaccinazioni in regola
  • Vaccinazione antirabbica
  • Passaporto

Prima di partire

Come avrete intuito, per portare con sé il proprio cane quando si viaggia all’estero è richiesta molta attenzione. Per questo vi suggeriamo di coprire il vostro cucciolo con un’assicurazione, che vi tutelerà da spese veterinarie impreviste o da danni a terzi. Verificate che la polizza sia ovviamente valida anche all’estero. In ultimo, meglio proteggere anche la propria partenza: se per qualsiasi motivo (facendo i dovuti scongiuri) dovessimo rimanere a terra, potremmo almeno recuperare la caparra volo/hotel.

 

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla Sommerso dalle scadenze quotidiane ti sei dimenticato di pagare il bollo autoveicoli? O peggio ancora non ricordi se hai eseguito correttamente il versamento? Non perdere la calma, esiste una soluzione per ogni cosa. Il bollo automezzi è una tassa sul possesso che viene destinata alle regioni italiane. La sua

CONTINUA A LEGGERE

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità Uno degli incidenti più comuni e la cui individuazione delle responsabilità risulta più semplice: il tamponamento. Si tratta infatti della situazione una cui una vettura colpisce con la sua parte anteriore la parte posteriore di quella che la precede. Di chi è la colpa? Secondo il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Luci obbligatorie bici: regole, multe

Luci obbligatorie bici: regole, multe Sono obbligatorie le luci in bici? La domanda sembra banale, eppure viene spesso posta anche da ciclisti che non sono alle prime armi. La vasta gamma di modelli presenti sul mercato, impedisce di avere infatti una percezione chiara dell’argomento. Ovviamente la risposta è affermativa, ma determina immediatamente altri quesiti. Quando?

CONTINUA A LEGGERE

Pneumatici 4 stagioni: cosa sono, quali scegliere

Pneumatici 4 stagioni: cosa sono, quali scegliere Dal 15 novembre al 15 aprile in Italia vige l’obbligo di avere a bordo della propria auto le catene da neve. L’alternativa al loro trasporto, consigliata dagli esperti per una maggiore sicurezza, è quella di montare pneumatici invernali. A disciplinare la materia è una direttiva dell Ministero dei

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE