assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Vacanze in moto: le mete per il Centro Italia

Vacanze in moto: le mete per il Centro Italia

Hai già scelto dove trascorrere le vacanze? Se la risposta è “no”, ma diventa affermativa alla domanda su “come” viverle, allora sei nel posto giusto. Se sei tra i (tanti) temerari che hanno deciso di vivere le ferie estive in sella alla moto, sappi che Centro e Sud Italia propongono scorci imperdibili. Si potrà scegliere tra mare, lago o montagna. Insomma, tutti i palati verranno deliziati.

In moto nel Centro Italia: Lazio, Toscana e Umbria

Quando si associa il termine “passaggio” a Toscana e Lazio, la mente vola subito allo spostamento da Firenze a Roma della Capitale d’Italia nel 1871. Un trasferimento decisamente meno storico è quello che si può compiere dopo aver allacciato il casco. Prendiamo come riferimento lo svincolo autostradale di Orte: da lì si potrà attraversare l’entroterra viterbese transitando per i suggestivi comuni della Tuscia (particolarmente consigliato Soriano nel Cimino) e facendo obbligatoriamente tappa per il borgo dei pescatori di Marta e per Bolsena, che vi accoglierà offrendovi in pasto il suo incantevole lago. Da lì si potrà decidere di proseguire verso il mare, per Montalto di Castro, e piombare nell’Argentario raggiungendo le sue spiagge selvagge. Come disdegnare, a quel punto, una sortita ad Orbetello o Capalbio? In alternativa si potrà decidere di uscire prima di incontrare Viterbo in direzione Siena e proseguire per le famigerate Terre Bianche la vostra escursione.

Prendendo sempre come riferimento Orte, si potrà rapidamente sconfinare in Umbria. La provincia di Terni regala tanti piccoli borghi da visitare tutti d’un fiato: Amelia, Narni o (dirigendosi verso Nord-Ovest) Orvieto valgono bene una visita, mentre proseguendo sulla stessa direttrice sarà impossibile non fare un pit-stop alle Cascate delle Marmore. Da lì si potrà decidere se muoversi ancora verso il Lazio in zona Terminillo, un autentico paradiso per i centauri, o proseguire per la provincia di Perugia. Norcia, Assisi, Foligno e Montefalco conciliano arte, storia e cucina e, anche nei mesi più caldi, vi accoglieranno con temperature gradevoli.

Vacanze in moto nel Centro Italia: Abruzzo e Marche

A proposito di Norcia. Continuando lungo l’Appennino umbro-marchigiano, si incontra Castelluccio, famosa per la sua Piana e considerata una delle attrazioni migliori del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Le Marche hanno il sole in tasca e meritano di essere scoperte. Tra tracciati ondulati immersi nel verde e scortati dai vitigni, un mare che non ha niente da invidiare a quello della Sardegna (la Riviera del Conero con le sue Sirolo e Portonovo è tra le mete più gettonate dell’Adriatico) e una ricettività turistica di alto livello, si potranno ricaricare rapidamente le pile dopo un anno di duro lavoro.

Uno scenario simile è quello proposto dall’Abruzzo. Tra lungomare ed entroterra c’è l’imbarazzo della scelta. Partendo da Pescara, dopo aver visitato il centro storico e la Pineta Dannunziana, si può decidere di prendere la rotta verso il mare, con Francavilla e Ortona che vi abbracceranno tra Bandiere Blu e mura Medievali. Lasciata la costa si taglia verso Chieti e Teramo per risalire, tra un tornante e l’altro, verso il Gran Sasso, sede d’arrivo di una tappa del Giro d’Italia 2018.

La panoramica è completa. A questo punto non vi resta che riordinare le idee e scaldare i motori. Prima di accendere quello della vostra due ruote, però, ricordate di aver messo a posto tutto ciò che la riguarda, a partire dalla assicurazione moto. Se il suo premio non vi soddisfa, potete visitare il nostro sito, dove vi sarà possibile confrontare le migliori offerte e bloccare per 60 giorni uno o più preventivi al prezzo migliore, gratuitamente e senza impegno. Valutate inoltre la possibilità di aggiungere alcune garanzie accessorie e di sottoscrivere un’assicurazione viaggio che vi tuteli da ogni genere di inconveniente che può capitare durante le meritate vacanze.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto per donne: con quale modello iniziare?

Moto per donne: con quale modello iniziare? In Italia la passione per le moto coinvolge sempre più donne. La crescita costante del numero delle due ruote senza motore circolanti sulle strade del Belpaese si traduce in un aumento che riguarda inevitabilmente anche il gentil sesso. E sin dalla tenera età. Rispetto al passato, infatti, sono

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre? L’abolizione del tacito rinnovo ha cambiato notevolmente le abitudini degli italiani sul tema dell’assicurazione auto. Dal gennaio 2013 è infatti venuta meno la clausola, prevista da molte compagnie assicurative, del rinnovo automatico delle polizze in assenza di disdetta. Volta a favorire chi è intenzionato a cambiare

CONTINUA A LEGGERE

IPT auto: cos’è e quanto costa

IPT auto: cos’è e quanto costa Tra le tante tasse che colpiscono la nostra auto ce n’è una particolarmente “fastidiosa”: l’IPT. L’imposta provinciale di trascrizione grava su tutti i veicoli italiani. Deve essere versata sia quando si acquista un’auto nuova che quando se ne acquista una usata e va direttamente nelle casse delle Province. L’imposta

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona Tra i banchi di scuola i nostri figli trascorrono mediamente 200 giorni all’anno. La prerogativa di ogni genitore è quella di poter stare tranquillo durante le ore che scandiscono le lezioni. A salvaguardare la sicurezza degli studenti durante l’attività didattica ci pensa l’assicurazione scolastica. Questa polizza è obbligatoria per

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE