Vacanze in moto in Europa: quali mete scegliere?

Vacanze in moto in Europa: quali mete scegliere?

L’estate si avvicina e con lei la voglia di prendersi una bella vacanza. Un viaggio è da sempre sinonimo di libertà e farlo col vento tra i capelli può rappresentare la vera apoteosi. Saranno tanti, infatti, i turisti italiani a trascorrere in sella alla propria moto il periodo di stacco dal lavoro. Se le mete del Belpaese restano le più gettonate, non pochi saranno i centauri a cimentarsi sulle strade straniere. Quali sono le destinazioni più ambite e quelle che vale davvero la pena visitare? Scopriamolo insieme.

Le mete migliori nell’Europa centrale

E chi l’ha detto che bisogna fare troppi chilometri? Sconfinando in Francia, Austria e Svizzera ci si può divertire eccome. Il Canton Ticino (soprattutto se risiedete nell’Italia centrale o al Sud) rappresenta un ottimo compromesso per chi cerca il brivido dei tornanti senza perdere di vista i piaceri della cucina. Sempre in territorio elvetico non è da sottovalutare il Canton Vallese, raggiungibile dal Passo del Sempione o, transitando per la Valle d’Aosta, dal Gran San Bernardo. Qui sarà possibile percorrere dei Passi assolutamente suggestivi come il Novena e il Furka, particolarmente consigliati agli amanti delle “pieghe”.

Dalla Francia ci si può invece sbizzarrire. Si potrà scegliere tra le Alpi e i Pirenei oppure passare per le città. Noi vi consigliamo le Gole del Verdon, il più grande Canyon d’Europa, ma anche un passaggio da Lilla fino a sconfinare il Belgio. Qui sarà infatti possibile districarsi agevolmente tra le Fiandre e la Vallonia, con tragitti brevi e che vi permetteranno di godere – nei mesi “caldi” – di panorami incantevoli come quelli offerti da Namur e Leuven. Se siete amanti della birra, però, ricordate di concedervi una pinta soltanto se non dovete tornare subito dopo in sella!

Come dimenticare, poi, Capo Nord? La falesia presente nel punto più settentrionale della Norvegia incarna il sogno (neppure troppo nascosto) di ogni motociclista. Per raggiungerla, godendo di paesaggi mozzafiato, laghi e fiordi, il percorso non ammette repliche. Si parte da Hannover (Germania), si prosegue per Goteborg (Svezia) attraverso il Ponte di Malmoe e si continua per Bergen tramite l’Atlantic Road. Raggiunta Trondheim si è ufficialmente entrati nel Circolo Polare Artico. Da lì, prima del traguardo, è tappa obbligatoria è l’Isola di Mageroya, dalla quale si potrà vedere la meraviglia offerta dal Sole di Mezzanotte.

Se invece siete tipi “caldi”, non rinunciate a una sortita tra Spagna e Portogallo. Nella prima suggeriamo Andalusia e Galizia, mentre in terra lusitana spicca l’Alentejo, regione a sud di Lisbona dalla quale raggiungere facilmente la capitale e sorseggiare al tramonto un cicchetto di Ginjinha, il caratteristico liquore all’amarena.

Le vacanze in moto nell’Est Europa

Le mete proposte non vi soddisfano? Allora prendete in considerazione quelle dell’Est Europa per le vostre vacanze in moto. Albania e Montenegro si possono bere tutte d’un fiato, ma anche Croazia, Romania e Repubblica Ceca valgon bene una tappa. L’importante, qualunque sia la nazione segnata col cerchio rosso, è quello di avere le carte in regola per il viaggio. Prima di compierlo è sempre raccomandato affidarsi a un’assicurazione viaggi che vi permetta di schivare ogni contrattempo. Abbinatela alla giusta profilassi del vostro mezzo, ricordate di controllare la vostra assicurazione moto e di aggiungere, ove necessario, le opportune garanzie accessorie per tutelarvi da qualsiasi inconveniente. Inoltre potrà tornarvi utile l’assicurazione sulla vita. Prima di allacciare il casco, pertanto, ricordati di verificare le migliori offerte sul mercato consultando tra quelle presenti sul nostro sito.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Incidente con concorso di colpa: chi paga?

L’incidente con concorso di colpa è uno dei casi più comune di sinistro stradale. Si tratta della circostanza in cui non si rintraccia un solo responsabile e i colpevoli sono entrambi i guidatori dei veicoli coinvolti. Una volta capito cosa fare in caso di incidente, giunge il momento di muoversi con la assicurazione auto. Vediamo

CONTINUA A LEGGERE

Carta di circolazione moto: cos’è, come leggerla

“Favorisca patente e libretto”. Quante volte ci è capitato di imbatterci in una frase del genere? Se siete stati guidatori fortunati l’avrete ascoltata magari soltanto in tv, ma se circolate su strada da tanto è inevitabile non essere stati almeno una volta i destinatari della richiesta. I documenti richiesti dalle Forze dell’Ordine nei controlli di

CONTINUA A LEGGERE

Auto per disabili: agevolazioni acquisto, assicurazione e bollo

In Italia ci sono oltre 4,5 milioni di disabili. 160.000 sono invece le patenti B speciali attive, ovvero quelle riservate alle persone affette da handicap e che permettono di guidare auto per disabili. Lo Stato e le singole regioni prevedono diversi aiuti per il loro acquisto. Scopriamo insieme di quali si tratta e come accedervi.

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE

Come proteggere gli animali dai botti

Come proteggere gli animali dai botti I botti, i petardi e i fuochi d’artificio sono frequentissimi durante le feste, specialmente a Capodanno, dove purtroppo fanno danni anche tra le persone. Ogni anno seguiamo il bollettino in tv: ragazzi che perdono dita o perfino interi arti, per il divertimento di una sera. Quello a cui pochi

CONTINUA A LEGGERE

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE