assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Partire con il gatto: cosa sapere prima di partire

Le fusa quando andiamo a letto, i grattini e le coccole che pretende, le feste – tutte feline –  quando rientriamo a casa: il nostro micio sa essere un compagno di vita insostituibile. Quando arrivano le vacanze, però, cosa fare? Portarlo con noi o no? Ecco ciò che devi sapere prima di partire in vacanza con il gatto.

Partire con il micio di casa: cosa considerare prima del viaggio

Prima di tutto dobbiamo chiederci: cosa preferirebbe il nostro amico felino? A differenza del cane, infatti, il gatto è un animale abitudinario e può soffrire gli spostamenti, specie se frequenti. Se quindi dovete partire on the road o per pochissimi giorni, il consiglio è quello di trovare un ottimo cat sitter, un amico fidato o un parente a cui affidare le cure del nostro pelosetto. Siete indecisi se portarlo comunque? Il vostro gatto è anziano o ha qualche acciacco? Chiedete consiglio al vostro veterinario, saprà indicarvi la soluzione migliore per l’animale. Ricordatevi: per lui partire non deve essere uno stress e il suo benessere è una vostra responsabilità!

Come affrontare il viaggio in macchina con il gatto

Per legge i gatti devono essere trasportati in macchina solo all’interno del trasportino. D’estate le temperature possono essere elevate, e nel trasportino la situazione può essere anche peggiore. Fate circolare l’aria e chiedete aiuto al veterinario! Lo stesso vale per il mal d’auto. Alcuni gatti soffrono infatti il viaggio in macchina: anche in questo caso il veterinario può darvi alcuni consigli su come affrontare al meglio il trasporto senza inutili sofferenze.

Vacanza con gatto: cosa portare con sé

Sembra una banalità, ma essendo il gatto un animale molto abitudinario, è fondamentale – ancora più che per il cane – portare alcuni oggetti per lui familiari. Per esempio, il suo gioco preferito, la copertina con il suo odore o le sue ciotole. Lo aiuterà a sentirsi a casa anche nella nuova sistemazione!

Ricordate di portare con voi:

Appena arrivati, lasciatelo ambientare con calma. Mettetegli a disposizione la lettiera pulita, acqua fresca e cibo: lasciategli esplorare l’appartamento e lasciatelo rintanarsi sotto al letto, se ne sente il bisogno. Non lasciatelo subito da solo, ma evitate anche comportamenti che possano indurre ansia, come cercarlo eccessivamente, obbligarlo al gioco. Il gatto è un animale indipendente e dopo poche ore si sarà ambientato.

L’assicurazione gatto: godersi la vacanza in serenità

Infine, fondamentale: l’assicurazione animali! Con pochi euro di spesa vi consente di stare tranquilli, non solo per la salute del vostro micio, ma anche per eventuali danni che potrebbe fare in giardino o all’appartamento. Il padrone dell’animale domestico è il responsabile civile dei danni provocati a terzi, quindi occhio! Per fortuna scegliere l’assicurazione animali è molto semplice: basta compilare alcuni campi e richiedere un preventivo gratuito. Buon viaggio!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto per donne: con quale modello iniziare?

Moto per donne: con quale modello iniziare? In Italia la passione per le moto coinvolge sempre più donne. La crescita costante del numero delle due ruote senza motore circolanti sulle strade del Belpaese si traduce in un aumento che riguarda inevitabilmente anche il gentil sesso. E sin dalla tenera età. Rispetto al passato, infatti, sono

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre? L’abolizione del tacito rinnovo ha cambiato notevolmente le abitudini degli italiani sul tema dell’assicurazione auto. Dal gennaio 2013 è infatti venuta meno la clausola, prevista da molte compagnie assicurative, del rinnovo automatico delle polizze in assenza di disdetta. Volta a favorire chi è intenzionato a cambiare

CONTINUA A LEGGERE

IPT auto: cos’è e quanto costa

IPT auto: cos’è e quanto costa Tra le tante tasse che colpiscono la nostra auto ce n’è una particolarmente “fastidiosa”: l’IPT. L’imposta provinciale di trascrizione grava su tutti i veicoli italiani. Deve essere versata sia quando si acquista un’auto nuova che quando se ne acquista una usata e va direttamente nelle casse delle Province. L’imposta

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona Tra i banchi di scuola i nostri figli trascorrono mediamente 200 giorni all’anno. La prerogativa di ogni genitore è quella di poter stare tranquillo durante le ore che scandiscono le lezioni. A salvaguardare la sicurezza degli studenti durante l’attività didattica ci pensa l’assicurazione scolastica. Questa polizza è obbligatoria per

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE