Un dogsitter per amico: quale assicurazione scegliere per il tuo cane?

Un dogsitter per amico: quale assicurazione scegliere per il tuo cane?

Per lavoro siamo fuori casa 10 ore al giorno, a volte anche di più, considerando gli spostamenti. E il cagnolino di casa che fa? Se i ritmi di lavoro non ci consentono di stare appresso a Fido, la soluzione è solo una: il dogsitter.

Cosa può fare il dogsitter per il tuo cane?

Il dogsitter è una figura professionale che cura il tuo animale quando non puoi farlo tu. È una persona di fiducia che è abituato a lavorare con i cani e che può esserti di aiuto in diversi modi. Cosa puoi chiedere a un dogsitter?

  • Di portare il cane fuori per una passeggiata.
  • Di tenere il cane per un’intera giornata, notte esclusa.
  • Did tenere il cane con sé, a casa sua a pensione, anche per la notte.

Se sei un lavoratore “canonico”, con orario d’ufficio 9-18, di solito è sufficiente affidarsi a un fidato professionista per far passeggiare il tuo cane mentre sei fuori. Non pensare che il cane possa rimanere da solo in casa per 10 ore! Lasciare le traversine è una crudeltà, anche per i cani più piccoli. Un cane deve poter scendere spesso, non solo per i bisogni fisiologici, ma anche per incontrare altri cani, giocare, camminare e sgambare!

Cosa dire al dogsitter prima di affidargli il cane?

Se la persona in questione è realmente un professionista, sarà lui/lei a dirti cosa ha bisogno di sapere. Ecco comunque le cose più importanti a cui fare attenzione.

  • Avere sempre le vaccinazioni aggiornate.
  • L’antiparassitario deve essere regolarmente applicato.
  • Racconta al tuo dogsitter il carattere del tuo cagnolino. Non devi fare buona impressione, ma dire la verità. Se è un maschio aggressivo con altri maschi, è bene comunicarlo. Oppure se è un cane pauroso, se è dominante o remissivo, etc.
  • Dieta: se il tuo cane ha una dieta particolare, comunicala al tuo dogsitter, così che non gli dia snack non adatti. Se il cane deve mangiare con il dogsitter, forniscigli il solito mangime, che sia secco o umido, così da mantenere continuità e familiarità.
  • Allergie o problemi medici: se il tuo cane ha un’allergia o se ha bisogno di una terapia specifica, avvisa il tuo dogsitter e forniscigli tutto l’occorrente per un’eventuale emergenza.

Affidati a un professionista

Il nostro consiglio è quello di rivolgersi comunque a un professionista. Se sei fortunato e hai un amico o un parente che ti porta a spasso il cane mentre sei a lavoro, va benissimo. Ma se devi rivolgerti a uno sconosciuto, assicurati che lo faccia da tempo, che conosca un veterinario fidato. Alcuni dogsitter sono anche educatori cinofili e possono aiutarti a correggere alcuni comportamenti del tuo cane, in passeggiata o in area cani.

La responsabilità del cane è sempre del padrone

Che sia tu a portare a spasso il cane o che sia un amico o un dogsitter, la responsabilità civile di eventuali danni provocati da Fido è sempre tua. Anche per tutelare chi ti aiuta nella gestione del tuo amico a quattro a zampe, ricordati di stipulare una polizza animali. L’assicurazione cane, inoltre, ti consente di coprire le spese veterinarie impreviste. Consulta la nostra pagina informativa e richiedi subito un preventivo: è gratuito e senza impegno!

 

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile?

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile? L’assicurazione casa è una delle protezioni più importanti della nostra vita. Tra le varie opzioni, ce n’è una spesso snobbata da chi vuole acquistare una polizza per la propria abitazione. La polizza casa eventi atmosferici è invece un’importante aggiunta alla propria tutela domestica. Scopriamo insieme da cosa

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire Hai stipulato un’assicurazione casa per il tuo immobile di proprietà o per l’appartamento che abiti ed è in affitto? Hai subìto un danno e vuoi richiedere il giusto risarcimento? Scopri qual è l’iter da seguire per chiedere il risarcimento danni assicurazione casa. Comunica subito con la

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione appartamento: come funziona?

Il tuo appartamento è il posto accogliente dove torni dopo una lunga giornata di lavoro, dove i tuoi figli crescono, imparano, giocano, dove riposi, ti senti protetto. È fondamentale, quindi, volerlo assicurare per essere certi che sia sempre al sicuro, e voi al suo interno. Come funziona l’assicurazione appartamento? Scopriamolo insieme. Assicurazione casa: cosa è? L’assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Rendita vitalizia: cos’è? Come funziona?

La rendita vitalizia può essere un modo per rimpinguare la pensione. Molti italiani, già da anni, scelgono la rendita vitalizia come forma di pensione complementare. È un modo infatti per mettere da parte del denaro, farlo fruttare e ottenerlo indietro allo scadere del contratto. Come funziona? Rendita vitalizia: cos’è Per rendita si intende un contratto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso?

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso? Un numero in calo ma sempre consistente. In Italia sono state 103.030 le automobili rubate nel 2017. I ritrovamenti (in calo dell’11,57% rispetto all’anno precedente) sono stati in tutto 49.801. Se ne ricava che più di una vettura ogni due non torna in possesso del legittimo proprietario.

CONTINUA A LEGGERE