Trasportare il cane sui mezzi pubblici: come?

Trasportare il cane sui mezzi pubblici: come?

Devi prendere un treno e non sai se puoi portare con te il tuo cagnolino? E se dobbiamo spostarci su autobus, metro e tram il discorso cambia? Il discorso è complesso, ma vediamolo nel dettaglio.

Premessa: i cani guida

Dobbiamo fare una doverosa premessa. Le regole che andremo a descrivere si applicano ai cani di compagnia e non ai cani guida. Questi, come tutti i cani impiegati in una terapia, sono sempre ammessi gratuitamente sui mezzi pubblici!

Il cane sull’autobus e in metro

Anche se ogni città ha la sua compagnia di trasporto urbano, e quindi le sue regole, è possibile far viaggiare il proprio cane con noi in autobus e in metropolitana. Di solito i cani ammessi sulle vetture devono comunque pagare il biglietto a tariffa ordinaria: in fondo anche loro stanno viaggiando e occupano spazio, no? Sono inoltre da evitare gli orari più affollati. Solitamente è fissato anche un limite: non è consentito far stare più di due cani per ogni autobus o per ogni vagone della metro (in alcuni casi, il massimo è fissato a un animale per vagone e vettura!).

Perfino i cani più piccoli che viaggiano nel trasportino possono dover avere un biglietto di tariffa ordinaria. L’importante è che tutti siano in adeguate condizioni igieniche, abbiano la museruola (anche se il cane è mansueto!) e devono essere al guinzaglio.

Far viaggiare il cane in treno

Anche in questo caso, le regole variano da compagnia a compagnia. Italo e Trenitalia, per il trasporto regionale, interregionale e ad alta velocità, e le compagnie come Trenord per i trasporti locali, hanno ognuna il proprio regolamento.
Le regole generali sono di solito le seguenti:

  1. Ogni persona deve viaggiare con massimo un cane;
  2. Portare sempre con sé la museruola da usare obbligatoriamente quando si sale e si scende dalla carrozza;
  3. Avere con sé l’occorrente se il cane dovesse sporcare a bordo;
  4. Avere con sé il biglietto per il cane, di solito a tariffa ridotta (ma non sempre!).

È da notare che, per le tratte ad alta velocità, Italo ha delle carrozze con posti speciali adatti per i cani di taglia media e grande. Sono posti singoli con spazio laterale, ottimi per tenere Fido a cuccia ai nostri piedi.

La responsabilità è sempre del padrone

Sappiate una cosa: qualsiasi cosa accada, la responsabilità è vostra. Per danni a cose o persone, ne risponderete sempre voi. Anche se il vostro cane è molto educato, è purtroppo sempre possibile che capiti qualcosa, magari di banale, che però vi costringa a mettere mano al portafoglio. È per questo che è saggio premunirsi sempre di un’assicurazione animali per poter viaggiare serenamente e senza pensieri!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Google+: perché cancellare il profilo?

Google+: perché cancellare il profilo? Perché cancellare il proprio profilo da Google+ e come farlo? Dal 2 aprile 2019 Google+ chiude i battenti. Dopo tanti anni in cui il social network di Google ha provato a dare filo da torcere a Facebook, ha finalmente perso la battaglia. Sai che molto probabilmente hai un profilo su

CONTINUA A LEGGERE

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione L’obiettivo di rendere le strade sicure è ancora lontano dalla sua piena realizzazione. In Italia negli ultimi 17 anni la categoria più penalizzata nella riduzione del tasso di mortalità legata agli incidenti è quella dei ciclisti. Nel 2017 sono state 254 le vittime di sinistri stradali appartenenti alla categoria e

CONTINUA A LEGGERE

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente L’introduzione della guida autonoma automobili rappresenta una svolta epocale nel settore. L’auto senza conducente corrisponde a una rivoluzione totale nel mondo della mobilità, ma non comporta un taglio definitivo col passato. Sbaglia, infatti, chi ritiene che il guidatore sia sollevato da ogni responsabilità. Per mettersi

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE

Fattura elettronica: cos’è e come funziona

Se hai un’attività, che sia un’azienda, un negozio o una semplice partita Iva, sarai già venuto a conoscenza di questa temibile fatturazione elettronica. Cos’è? Come funziona? Quanto costa? Chi può evitare di emetterla? Fattura elettronica: cosa è La fattura elettronica è stata introdotta con la Finanziaria del 2018 ed è diventata obbligatoria e operativa il

CONTINUA A LEGGERE

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE