Periodo di tolleranza assicurazione auto: cosa è cambiato dal 1° agosto 2020

Sul tema della tolleranza assicurazione scaduta si torna alla normalità. Dal 1° agosto 2020 sono cambiate nuovamente le regole sul periodo di tolleranza RC Auto. Si tratta di un semplice ritorno all’antico, previsto all’atto dell’emanazione delle misure di emergenza dettate dal Covid-19. Vediamo allora cosa cambia rispetto alla proroga del Decreto Cura Italia e come funziona il periodo di comporto.

Tolleranza assicurazione scaduta: novità agosto 2020

Dal 1° agosto 2020 si torna ai classici 15 giorni assicurazione dopo la scadenza del contratto annuale. La tolleranza assicurazione scaduta torna dunque a 15 giorni. Vengono dunque meno le disposizioni dettate dal DL 18/2020, il Decreto Cura Italia. Questo aveva stabilito, in virtù dell’emergenza coronavirus, di estendere da 15 a 30 giorni la copertura assicurativa dopo la scadenza. Il raddoppio del periodo di mora si era reso necessario per agevolare i contraenti che, a causa del lockdown, potevano incontrare difficoltà nel rinnovare la polizza. Questa estensione era valida solo per le polizze scadute e non ancora rinnovate e per le polizze in scadenza tra il 21 febbraio e il 31 luglio 2020.

Tolleranza assicurazione scaduta: come funziona

La copertura assicurativa dopo la scadenza torna dunque ad essere di 15 giorni. Ciò significa che durante questo periodo, nei 15 giorni successivi alla scadenza indicata sulla polizza, si potrà circolare senza incorrere nelle sanzioni previste. Le disposizioni dell’articolo 170 bis comma 1 del Codice della Assicurazioni Private prevedono che il contratto di assicurazione RCA con durata annuale si risolve automaticamente alla scadenza naturale, essendo stato abolito il tacito rinnovo. In ogni caso la compagnia assicurativa è tenuta ad avvertire il contraente della scadenza imminente con un preavviso di almeno 30 giorni. Inoltre deve “mantenere operante, non oltre il quindicesimo giorno successivo alla scadenza del contratto, la garanzia prestata con il precedente contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza”.

Indipendentemente dalla scelta del cliente, che può liberamente cambiare compagnia o polizza, l’assicuratore deve dunque mantenere attiva la copertura. Questa resterà valida fino alle 23:59 del quindicesimo giorno successivo alla data di scadenza indicata sul contratto.

Assicurazione auto scadenza 15 giorni: cosa succede se si circola dopo il periodo di tolleranza

Superata la tolleranza assicurazione scaduta non si può circolare né sostare su strada pubblica. L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce le sanzioni per gli automobilisti sorpresi a guidare senza polizza attiva. La multa è compresa tra 849 e 3.396 euro, inoltre è previsto il sequestro del veicolo. La riduzione del 50% della sanzione amministrativa è invece prevista in due casi, ovvero:

  • Qualora il trasgressore provveda a pagare il premio assicurativo tra il 16° e il 30° giorno successivo alla scadenza, ovvero subito dopo il termine del periodo di tolleranza
  • Se entro 30 giorni dalla contestazione della violazione, il trasgressore provvede alla demolizione del veicolo e alla sua radiazione dal PRA, ma non prima di aver comunicato l’intenzione di farlo all’organo accertatore

Risparmia sulla tua polizza RC auto affidandoti a noi. Compila il form gratuito inserendo i dati richiesti e ricevi subito le quotazioni delle migliori compagnie assicurazione auto online. Salvale comodamente sul tuo pc e scegli entro i successivi 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione terremoto: cos’è e cosa copre?

Il nostro paese ha una lunga e triste storia di fenomeni sismici, anche disastrosi. I più recenti avvenimenti riguardano quello dell’Aquila nel 2009, quello dell’Emilia nel 2012 e quello del centro Italia tra il 2016 e il 2017 che ha devastato specialmente Lazio, Umbria e Marche. Nonostante la cronaca dolorosa ci ricorda che l’Italia è

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE