Tempi immatricolazione moto nuova

Tempi immatricolazione moto nuova

Quando si acquista una moto nuova ci sono dei passaggi tecnici obbligatori prima di poter circolare su strada. Ancor prima di scegliere il casco che più ci piace e di tutelarci con le migliori protezioni, è infatti d’uopo provvedere all’immatricolazione. Questa procedura va effettuata presso la Motorizzazione e dovrà essere accompagnata dall’iscrizione al Pubblico Registro Automobilistico (PRA). Inoltre prima di poter viaggiare sicuri, e senza incorrere in sanzioni, è necessario sottoscrivere una regolare assicurazione moto.

Immatricolazione moto e iscrizione al PRA: documenti

Se si provvede all’acquisto della nostra due ruote tramite un concessionario, sarà di prassi quest’ultimo a completare la procedura. A quel punto entrerà infatti in scena uno studio di consulenza automobilistica che si occuperà dell’immatricolazione del veicolo presso l’ufficio provinciale della Motorizzazione Civile. Al concessionario sarà pertanto obbligatorio fornire i seguenti documenti, che torneranno utili anche per finalizzare l’iscrizione al PRA.

  •         Documento d’identità dell’acquirente
  •         Codice fiscale dell’acquirente
  •         Certificato di residenza
  •         Modello NP2C per l’iscrizione al PRA
  •         Modello NP2D per la compilazione dell’atto di vendità
  •         Dichiarazione di conformità
  •         Domanda compilata e firmata del modulo TT 2119
  •         Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT, il cui costo varia a seconda delle regioni)
  •         Emolumenti ACI (27 euro)
  •         Imposta di bollo per l’iscrizione al PRA (32 euro)
  •         Diritti DTT
  •         Versamenti postali (9 euro)
  •         Imposta di bollo per il rilascio della carta di circolazione più versamenti postali (32 euro)
  •         Costo delle targhe

Una volta effettuati tutti i pagamenti, i tempi tecnici immatricolazione moto sono moderatamente brevi. Si parla infatti di 3-5 giorni lavorativi, ovvero quelli che servono per assegnare la targa al veicolo e per far sì che anche i pagamenti disposti attraverso home banking arrivino concretamente a destinazione. Accanto all’immatricolazione si dovrà provvedere, come detto, all’iscrizione al PRA che certifica i diritti di cui gode il firmatario in quanto possessore del bene, e la sottoscrizione dell’assicurazione moto. Anche quest’ultima è obbligatoria per legge e vi mette al riparo in caso di incidenti, soprattutto se siete neopatentati.

Sul nostro sito è possibile confrontare le offerte delle migliori compagnie e scegliere quella più adatta a voi, potendo ponderare soluzioni diverse se si utilizza la moto soltanto in alcuni periodi dell’anno. Il preventivo generato gratuitamente resterà valido per i successivi 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Google+: perché cancellare il profilo?

Google+: perché cancellare il profilo? Perché cancellare il proprio profilo da Google+ e come farlo? Dal 2 aprile 2019 Google+ chiude i battenti. Dopo tanti anni in cui il social network di Google ha provato a dare filo da torcere a Facebook, ha finalmente perso la battaglia. Sai che molto probabilmente hai un profilo su

CONTINUA A LEGGERE

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione L’obiettivo di rendere le strade sicure è ancora lontano dalla sua piena realizzazione. In Italia negli ultimi 17 anni la categoria più penalizzata nella riduzione del tasso di mortalità legata agli incidenti è quella dei ciclisti. Nel 2017 sono state 254 le vittime di sinistri stradali appartenenti alla categoria e

CONTINUA A LEGGERE

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente L’introduzione della guida autonoma automobili rappresenta una svolta epocale nel settore. L’auto senza conducente corrisponde a una rivoluzione totale nel mondo della mobilità, ma non comporta un taglio definitivo col passato. Sbaglia, infatti, chi ritiene che il guidatore sia sollevato da ogni responsabilità. Per mettersi

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE

Fattura elettronica: cos’è e come funziona

Se hai un’attività, che sia un’azienda, un negozio o una semplice partita Iva, sarai già venuto a conoscenza di questa temibile fatturazione elettronica. Cos’è? Come funziona? Quanto costa? Chi può evitare di emetterla? Fattura elettronica: cosa è La fattura elettronica è stata introdotta con la Finanziaria del 2018 ed è diventata obbligatoria e operativa il

CONTINUA A LEGGERE

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE