Sospensione assicurazione moto: 5 cose da sapere

La sospensione assicurazione moto è uno dei modi più efficaci per risparmiare sulla polizza moto. Affidarsi a un’assicurazione sospendibile permette infatti di pagare soltanto per il periodo in cui si utilizza il veicolo. Questa formula permette di congelare l’assicurazione in determinati periodi e prevede una serie di condizioni. Come massimizzare i vantaggi di una assicurazione moto sospendibile e cosa occorre sapere prima di stipulare questo tipo di contratto?

Polizza moto sospendibile: come funziona

L’assicurazione moto con sospensione permette di annullare la RC moto per un dato periodo di tempo. Questo arco temporale viene deciso dall’assicurato e, di solito, è di 30 giorni. Esistono anche dei limiti massimi, superati i quali le compagnie possono risolvere il contratto. Quando è in vigore la sospensione, decadono le garanzie assicurative. Ciò significa che la moto non può circolare su strada pubblica e deve essere custodita in un’area protetta. Nelle assicurazioni moto sospendibili, quindi, una volta sospesa la polizza non si può lasciare la moto in strada, in quanto non è assicurata. La sospensione assicurazione moto non è prevista da tutte le compagnie, anche se sempre di più si avvalgono di questa formula. Assicurazione sospendibile e assicurazione temporanea non vanno confuse: quest’ultima infatti ha un termine e una durata limitata nel tempo, a fronte di costi più elevati.

Assicurazione moto sospendibile: 5 consigli per risparmiare

Cosa è importante sapere quando si decide di stipulare una polizza che prevede la sospensione assicurazione moto? Possiamo riassumere gli elementi principali di questa formula così:

  • Il premio assicurativo non si riduce: di fatto l’assicurato non paga meno, ma ha la piena libertà di interrompere la copertura e di riattivarla in un secondo momento
  • Il numero di sospensioni varia di compagnia in compagnia, ma raramente è indefinito: l’assicurato è chiamato a stabilirlo all’atto della firma del contratto. Potrebbero inoltre esistere dei vincoli legati alla sospensione. Alcune polizze prevedono un costo aggiuntivo per la sospendibilità, che consiste di solito in una percentuale del costo della RC Moto
  • La riattivazione non è sempre gratuita: è infatti possibile che ci siano da sostenere dei costi per riattivare la polizza, tramite quota fissa o conguaglio
  • Bisogna sempre soddisfare tempi minimi e massimi di sospensione, di norma stimati in 30 giorni. Venire meno comporta la risoluzione del contratto
  • Circolare in moto nei periodi in cui l’assicurazione è sospesa, comporta le sanzioni previste dal Codice della Strada

Affidarsi a una polizza sospendibile significa mettere in pausa la copertura assicurativa. Di conseguenza il periodo di copertura viene prolungato per un periodo equivalente ai giorni non usufruiti. Sospensione e riattivazione vanno comunicate tramite raccomandata A/R o via PEC. Se pensi che questa soluzione faccia al caso tuo o sei alla ricerca della migliore assicurazione moto online sospendibile, sfrutta il nostro comparatore. Inserendo i tuoi dati personali e quelli del veicolo, riceverei le quotazioni delle compagnie che propongono questa formula. Valuta il preventivo gratuito in tutta calma: hai infatti a disposizione 60 giorni di tempo per decidere se convalidarlo o ripetere l’operazione.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE