Smarrimento targa auto: cosa fare

Smarrimento targa auto: cosa fare

Smarrimento targa auto: può sembrare un evento improbabile, eppure non è così. Perdita mentre si viaggia a velocità sostenuta, furto auto in cui il veicolo non viene ritrovato intatto, un mero atto vandalico. Le possibilità di imbattersi in questa situazione spiacevole sono, purtroppo per gli automobilisti, molteplici. Il Codice della Strada impone il divieto di circolare su strada senza targa: questa dovrà infatti essere visibile e pulita. Rientra tra gli obblighi, come essere muniti di un’assicurazione auto, e la sua non osservanza comporta multe a sanzioni.

Quale procedura seguire

L’iter che stiamo per spiegare è analogamente valido per la perdita targa macchina o targa moto. Qualora si vada incontro alla perdita di targa automezzo, sia anteriore che posteriore, questa è la procedura da seguire.

  •         Denunciare immediatamente lo smarrimento alla Polizia Municipale
  •         Fornire alle autorità competenti informazioni personali e relative al veicolo
  •         Dare conto della dinamica che ha provocato lo smarrimento e di tutti i dati utili alla ricostruzione

A questo punto non resta che incrociare le dita e attendere eventuali buone notizie.

Tempi e nuova immatricolazione

Ma quanto a lungo? Una volta ritirato una copia del modulo di riferimento della denuncia dettagliatamente compilato, occorre attendere circa 15-20 giorni. Superato questo tempo le Forze dell’Ordine escludono il ritrovamento e si deve procedere con la seconda fase. A questo punto diventa infatti necessario recarsi al Dipartimento dei trasporti terrestri e compilare il modulo con la richiesta di una nuova targa.

Questa procedura permetterà di ottenerla, ma comporterà anche una nuova immatricolazione auto. Alla documentazione di cui sopra andrà allegata copia della denuncia effettuata, la vecchia carta di circolazione e le ricevuta dei versamenti. Per disporre di una nuova targa auto occorrerà effettuare quattro versamenti diversi per un totale di circa 130 euro. Una volta eseguiti, sarà sufficiente trasmettere domanda di “Reintegro targhe, libretto” al Dipartimento dei Trasporti. In attesa di circolare con la nuova targa si potrà farlo con una provvisoria che dovrà avere le stesse dimensioni di quella persa.

È utile sapere, inoltre, che alcune compagnie offrono una copertura aggiuntiva per situazioni del genere, garantendo il rimborso delle spese sostenute per l’ottenimento di una nuova targa. Se hai bisogno di stipulare una nuova polizza RC Auto o di rinnovare quella attualmente esistente, è una condizione da tenere a mente. Per prendere la decisione migliore ti consigliamo allora di consultare il nostro sito, sul quale ti sarà possibile confrontare le offerte online sull’assicurazione auto. Avrai modo di generare gratuitamente un preventivo che resterà valido 60 giorni, dandoti tutto il tempo per fare la scelta giusta.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Il casco in bicicletta è obbligatorio?

Quando si va in bici è obbligatorio indossare il casco? Chi, almeno una volta nella vita, non si è posto questa domanda. Dal ciclista dell’ultima ora all’automobilista indispettito dai rallentamenti della domenica, il dubbio è lecito. L’argomento è stato spesso dibattuto e sarebbe dovuto essere oggetto di riforma nel Nuovo Codice della Strada. Ad oggi,

CONTINUA A LEGGERE

Cellulare alla guida: aumento delle sanzioni nel 2019

Utilizzare il cellulare alla guida è una cattiva abitudine che riguarda buona parte degli automobilisti. Tra le novità previste dalla riforma del Codice della Strada c’è anche quella che riguarda l’inasprimento delle sanzioni connesse guida con cellulare. L’obiettivo è quello di agire come deterrente contro una prassi pericolosa per sé stessi e per gli altri. Secondo

CONTINUA A LEGGERE

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE