Sicurezza attiva moto: cosa si intende, dispositivi, costi

Sicurezza attiva moto: cosa si intende, dispositivi, costi

Per sicurezza attiva si intende l’insieme di dispositivi, sistemi e apparati che dovrebbero impedire il verificarsi di un incidente. Si tratta, pertanto, di strumenti di prevenzione dei sinistri. Ormai da anni questa etichetta si è sempre più diffusa tra i centauri. Quando si parla di sicurezza attiva, insomma, ci si riferisce sia alle auto che alle moto. In realtà, volendo ampliare il concetto, sotto questa etichetta rientrano anche freni, luci, pneumatici e ammortizzatori.

Morti in aumento tra i motociclisti

Quanto influisce il corretto funzionamento di questi elementi nella diminuzione degli incidenti? Eccesso di velocità, distrazione, mancato rispetto di semafori e precedenze. Continuano ad essere queste le cause principali degli scontri che avvengono su strada, come rilevato dall’Istat nei dati relativi al 2017 pubblicati il 23 luglio 2018. Di queste concause sono spesso vittime i motociclisti: 735 sono stati i morti lo scorso anno, 11,9% in più rispetto ai dodici mesi precedenti. L’indice di mortalità per la categoria si assesta 1,6. Soltanto i pedoni rischiano di più e si rivelano utenti ancora più deboli.

Gli strumenti più in voga tra le moto

Le aziende costruttrici di moto si stanno adeguando da anni ai nuovi standard. Sebbene siano sempre più leggere, veloci e maneggevoli, nelle due ruote moderne non mancano mai questi dispositivi.

  •         ABS: il sistema di frenata che riduce il rischio di bloccaggio in caso di emergenza. Inoltre evita le cadute su fondi sporchi o dissestati
  •         Controllo di trazione: evita lo slittamento, migliora la guidabilità e governabilità del mezzo, abbassa il rischio del fenomeno dell’aquaplaning. Alcune case lo abbinano all’MSC, l’impianto che controlla le fasi di frenata e accelerazione
  •         Sistemi multi-mappa per il motore: consentono di selezionare tra due o più mappature per la gestione del propulsore, rendendolo più docile e meno potente a seconda delle esigenze del guidatore
  •         Regolazione elettronica delle sospensioni

La guida sicura deve essere l’obiettivo primario per chiunque abbassi la visiera del casco. Le nuove frontiere della comunicazione, come il varo della recente App che “mappa” le buche, non possono bastare da sole. Adottare questi strumenti genera effetti positivi sulla vostra sicurezza. Ma non solo. Una moto solida, sicura e in grado di prevenire situazioni pericolose, rappresenta un ottimo viatico per ottenere una polizza assicurativa conveniente. Se sei alla ricerca dell’assicurazione moto più adatta a te e non sai come risparmiare, affidati a noi. Sul nostro sito potrai visionare le migliori offerte presenti sul mercato e completare così il tuo corredo di sicurezza. Come? Con pochi click: quelli necessari a generare un preventivo gratuito che varrà per 60 giorni e ti permetterà di decidere in tutta calma.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Il casco in bicicletta è obbligatorio?

Quando si va in bici è obbligatorio indossare il casco? Chi, almeno una volta nella vita, non si è posto questa domanda. Dal ciclista dell’ultima ora all’automobilista indispettito dai rallentamenti della domenica, il dubbio è lecito. L’argomento è stato spesso dibattuto e sarebbe dovuto essere oggetto di riforma nel Nuovo Codice della Strada. Ad oggi,

CONTINUA A LEGGERE

Cellulare alla guida: aumento delle sanzioni nel 2019

Utilizzare il cellulare alla guida è una cattiva abitudine che riguarda buona parte degli automobilisti. Tra le novità previste dalla riforma del Codice della Strada c’è anche quella che riguarda l’inasprimento delle sanzioni connesse guida con cellulare. L’obiettivo è quello di agire come deterrente contro una prassi pericolosa per sé stessi e per gli altri. Secondo

CONTINUA A LEGGERE

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE