Scout Speed: cos’è e come funziona

Scout Speed: cos’è e come funziona

Quando si guida un’automobile ci sono obblighi e regole da rispettare. Tra i primi rientrano possesso della patente e stipula di una regolare RC Auto, tra le seconde quelle dettate dal Codice della Strada. In Italia e in Europa esistono norme e, soprattutto, limiti di velocità. Questi ultimi vengono misurati attraverso due dispositivi: Autovelox e Tutor. I primi rilevano la velocità istantanea e ammettono la contestazione immediata della sanzione, i secondi quella media tenuta lungo un determinato tratto di strada. Sebbene nel 2018 questi ultimi siano stati dichiarati per un periodo illegittimi a causa di un’appropriazione indebita del brevetto, il loro utilizzo è tornato ad essere legale e riconosciuto. Come se non bastasse, a questi due telelaser se n’è aggiunto un terzo, chiamato Scout Speed. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Cosa rileva

Scout Speed è un congegno che viene installato all’interno delle auto della Polizia e non è di fatto visibile all’esterno. Le Forze dell’Ordine possono selezionare, attraverso uno schermo touch screen posizionato vicino allo specchietto retrovisore, la velocità da monitorare e non solo. Dotato di raggi infrarossi che garantiscono il suo funzionamento anche nelle ore notturne, il sistema eseguirà il compito sia se la vettura su cui è posto si trova in movimento, sia da ferma, rilevando:

  • Superamento dei limiti di velocità in entrambi i sensi di marcia
  • Regolarità dei documenti del proprietario dell’automobile (revisione e assicurazione auto)
  • Veicoli che non rispettano il divieto di sosta

Multe e ricorsi

Come facilmente deducibile, la contestazione della multa non è immediata in quanto la stessa verrà notificata in un secondo momento a domicilio. La capacità di monitorare infrazioni di natura diversa comporta anche una gamma di multe diverse. L’eccesso di velocità viene sanzionato tra 41 e 3.287 euro, mentre circolare con un’assicurazione scaduta costa decisamente più salato: da un minimo di 840 euro a un massimo equiparabile a quello per la velocità. Per quanto concerne la revisione, le cui regole sono cambiate nel corso del 2018 sia per i possessori di auto sia per le officine autorizzate, si parte da 168 euro e si possono raggiungere i 674.

Prima di effettuare un reclamo, che come per il ricorso autovelox passa attraverso il Giudice di Pace, l’automobilista può richiedere un certificato di taratura, in mancanza del quale la multa è da considerarsi annullata. Per evitare di imbatterti in situazioni spiacevoli, ricorda di guidare con prudenza e con le carte in regola. Come abbiamo visto a determinare le multe peggiori è la mancanza di una regolare assicurazione auto. Sul nostro sito potrai scegliere quella fatta su misura per te confrontando tra le migliori online. Una volta compilati tutti i dati richiesti, verrà generato gratuitamente un preventivo che resterà valido per i successivi due mesi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Carta di circolazione moto: cos’è, come leggerla

“Favorisca patente e libretto”. Quante volte ci è capitato di imbatterci in una frase del genere? Se siete stati guidatori fortunati l’avrete ascoltata magari soltanto in tv, ma se circolate su strada da tanto è inevitabile non essere stati almeno una volta i destinatari della richiesta. I documenti richiesti dalle Forze dell’Ordine nei controlli di

CONTINUA A LEGGERE

Auto per disabili: agevolazioni acquisto, assicurazione e bollo

In Italia ci sono oltre 4,5 milioni di disabili. 160.000 sono invece le patenti B speciali attive, ovvero quelle riservate alle persone affette da handicap e che permettono di guidare auto per disabili. Lo Stato e le singole regioni prevedono diversi aiuti per il loro acquisto. Scopriamo insieme di quali si tratta e come accedervi.

CONTINUA A LEGGERE

Incidente in famiglia: si viene risarciti dall’assicurazione?

Restare coinvolti in un incidente stradale. Una paura recondita per la maggior parte degli automobilisti, una spiacevole circostanza capitata a molti. Una volta valutate le condizioni fisiche e del veicolo e accertate le responsabilità, facendo affidamento sull’assicurazione responsabilità civile obbligatoria per legge, giunge il momento di ricevere l’indennizzo. A questo punto sarà la compagnia assicuratrice

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE

Come proteggere gli animali dai botti

Come proteggere gli animali dai botti I botti, i petardi e i fuochi d’artificio sono frequentissimi durante le feste, specialmente a Capodanno, dove purtroppo fanno danni anche tra le persone. Ogni anno seguiamo il bollettino in tv: ragazzi che perdono dita o perfino interi arti, per il divertimento di una sera. Quello a cui pochi

CONTINUA A LEGGERE

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE