Risarcimento furto moto: come richiederlo

La media annuale delle denunce per furti moto in Italia supera le centomila unità. Un dato che testimonia una certa attenzione dei malviventi nei confronti delle due ruote e che provoca un duplice danno a chi subisce il reato. Oltre alla perdita del veicolo, infatti, si somma il danno economico. Come ottenere allora il risarcimento furto moto? Quali sono le operazioni da compiere subito in caso di furto moto o scooter?

Cosa fare in caso di furto moto

Per ottenere il risarcimento furto moto è indispensabile disporre, accanto all’assicurazione moto standard, una polizza furto o Furto e Incendio. Le operazioni preliminari da compiere quando si resta vittime di furti di moto, invece, sono le seguenti:

  • Denuncia furto moto, presso Polizia o Carabinieri. In questa sede viene redatto un verbale contenente ricostruzione del fatto e descrizione del veicolo
  • Trascrizione della perdita del possesso del veicolo al PRA (Pubblico Registro Automobilistico)
  • Comunicazione alla compagnia assicurativa del furto subito. Questa dovrà contenere il verbale di denuncia redatto dalle Forze dell’Ordine, il certificato di perdita del possesso rilasciato dal PRA e una copia delle chiavi di riserva

Assicurazione furto moto: come ottenere il risarcimento

Il risarcimento furto moto, parziale o integrale, si può ottenere soltanto sottoscrivendo una garanzia assicurativa contro il furto. Trattandosi di una polizza facoltativa, non tutti i centauri provvedono alla sua sottoscrizione. Qualora questa sia attiva, è sufficiente segnalare il furto alla propria compagnia assicurativa entro tre giorni: di persona, tramite A/R o PEC oppure online. I documenti da allegare sono quelli precedentemente indicati, ai quali va aggiunta la copia del certificato di proprietà per i motocicli.

Tempi e valore dell’indennizzo

A questo punto la compagnia verifica la documentazione ricevuta e procede, in presenza della polizza per furto attiva, alla liquidazione del danno. Non esistono tempi stabiliti per legge, ma in mancanza di intoppi si può ragionevolmente ricevere l’indennizzo entro un mese dalla denuncia. Per quanto riguarda l’ammontare dell’indennizzo, questi è in genere pari al valore della moto al momento del furto. Il prezzo è basato sui listini Eurotax ed è inversamente proporzionale all’età del veicolo: più è datato e minore sarà il risarcimento. Sull’importo ricevuto concorrono anche massimali, scoperti, franchigie ed esclusioni previsti dal contratto.

Cosa fare in caso di ritrovamento

In caso di ritrovamento del veicolo, bisogna tornare dal PRA entro 40 giorni e farsi rilasciare il certificato di riacquisto del possesso, da trasmettere subito alla compagnia assicurativa. Se questa ha già provveduto a indennizzare l’assicurato, entra in possesso della proprietà della moto fino alla restituzione del rimborso erogato. Se, invece, l’assicurato non ha ancora ottenuto il risarcimento, ma soltanto il rimborso del premio RC Moto non goduto, non può circolare su strada fino alla sottoscrizione di una nuova polizza.

Disporre di una polizza furto moto o Furto e Incendio è l’unico modo per ottenere presto il risarcimento furto moto. Scopri come risparmiare sulla tua assicurazione moto grazie al nostro comparatore. Confronta le quotazioni delle migliori assicurazioni online e ricevi subito una quotazione gratuita. Hai 60 giorni di tempo per accettare il preventivo o generarne uno nuovo.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Incidenti in moto in Italia: tutto quello che devi sapere

Nell’ultimo anno sono tornate a crescere le vittime di incidenti in moto in Italia. I dati diffusi da Istat e relativi al 2019 raccontano infatti 698 motociclisti deceduti in seguito a un sinistro. L’aumento su base annua è pari all’1,6% e testimonia, semmai ce ne fosse ancora bisogno, la pericolosità delle strade del Belpaese per

CONTINUA A LEGGERE

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE