Risarcimento furto auto: come ottenerlo, documenti, tempi

Risarcimento furto auto: come ottenerlo, documenti, tempi

Un dato in calo, ma sempre allarmante. Nel 2017 sono state 103.030 le auto rubate in Italia su un totale di 147.117 furti che hanno coinvolto i mezzi. Il decremento del 5,59% rispetto all’anno precedente, non permette ai guidatori del Belpaese di dormire sonni tranquilli. La macchina più gettonata continua ad essere la Fiat Panda, con 9.719 esemplari rubati. Al secondo posto un altro modello del gruppo FCA, la Punto, con la Lancia Ypsilon a completare il podio e la Volkswagen Golf più “apprezzata” tra le straniere. Tra i fuoristrada è la Nissan Qashqai la vettura più in voga tra i banditi. Che siate proprietari di una di queste automobili o di una con meno appeal, la domanda ricorrente a fronte di una spiacevolezza simile è la medesima: come comportarsi in caso di furto auto e come ottenere il risarcimento?

Cosa fare

La procedura da seguire è la seguente.

  •         Denunciare il furto alle autorità. Questa azione darà il via alle indagini e pone al riparo nel caso in cui si verifichi un sinistro con l’auto rubata. Se così fosse, infatti, il risarcimento sarà competenza del Fondo delle vittime della strada e non della assicurazione, che non avrà pertanto diritto ad aumentare il premio.
  •         Avvertire la compagnia assicurativa. Tramite raccomandata, e-mail, fax o recandosi in agenzia.
  •         Rivolgersi al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) per annotare la perdita del possesso dell’automobile e per interrompere il pagamento del bollo auto.

Come ottenere il rimborso

Il risarcimento di cui sarà destinatario il contraente viene calcolato sulla base del valore dell’auto al momento del furto, sottraendo la franchigia o lo scoperto di polizza al valore commerciale al momento del furto. In alcuni casi la compagnia potrà decidere di sottrarre un importo pari all’IVA sul prezzo del listino e una quota fissa per ogni anno di vita del veicolo.

La discriminante è una: se l’auto è assicurata o no e se tra la polizze sottoscritte è presente quella per furto  e incendio. Una volta ricevuta la notizia della sottrazione, la compagnia assicurativa invierà all’assicurato una comunicazione contenente l’elenco dei documenti necessari alla liquidazione del danno. Tra questi si segnalano:

  • Denuncia alle autorità
  • Certificato di proprietà (originale e copia) con allegata perdita di possesso
  • Chiavi della vettura, originali e copia

Soltanto una volta ricevuto il tutto la compagnia provvederà al pagamento che, rispetto al passato, avviene in tempi decisamente rapidi e senza attendere il certificato di chiusura di inchiesta. Attenzione, però, ai casi particolari. Se non si è provveduto a presentare anche la prova d’acquisto (ad esempio se l’auto è stata acquistata attraverso una trattativa tra privati) tra i documenti allegati, non si ha diritto ad essere risarciti. Un rischio, questo, che si corre anche se non si è in possesso della chiave di riserva: a questo punto le compagnie potranno arbitrariamente decidere se liquidare o meno.

Il nostro consiglio è quello di completare la vostra assicurazione auto con le migliori garanzie accessorie, come quella furto e incendio. Sul nostro sito potrai valutare le offerte più competitive e vantaggiose, generando gratuitamente un preventivo che resterà valido per i successivi 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni Bicicletta e aereo: un connubio possibile. Il boom dei voli low cost negli ultimi anni ha portato, come conseguenza indiretta, anche l’aumento del numero delle bici imbarcate. I casi sono i più disparati. Escludendo dal novero le formazioni professionistiche che sono chiamate a spostarsi da una nazione (sempre

CONTINUA A LEGGERE

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole La Manovra 2019 prevede importanti novità sul fronte delle auto e dei trasporti. Nelle misure presenti nella Legge di Bilancio per le infrastrutture e i trasporti, ce ne sono alcune che riguardano anche i bambini. Certo, per loro tutti gli obblighi da automobilisti – a partire dalla sottoscrizione della

CONTINUA A LEGGERE

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla Sommerso dalle scadenze quotidiane ti sei dimenticato di pagare il bollo autoveicoli? O peggio ancora non ricordi se hai eseguito correttamente il versamento? Non perdere la calma, esiste una soluzione per ogni cosa. Il bollo automezzi è una tassa sul possesso che viene destinata alle regioni italiane. La sua

CONTINUA A LEGGERE

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità Uno degli incidenti più comuni e la cui individuazione delle responsabilità risulta più semplice: il tamponamento. Si tratta infatti della situazione una cui una vettura colpisce con la sua parte anteriore la parte posteriore di quella che la precede. Di chi è la colpa? Secondo il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE