Revisione auto: tutto quello che c’è da sapere

Revisione auto: tutto quello che c’è da sapere

Hai preso la patente e la strada, stavolta in maniera letterale, ti sembra tutta in discesa? In realtà mettersi al volante di un’automobile comporta alcuni obblighi. Dal bollo all’assicurazione, passando per tagliando e revisione.

In passato vi abbiamo spiegato la differenza tra questi due tipi di monitoraggio del veicolo, ma stavolta vogliamo concentrare tutte le nostre attenzioni proprio sulla revisione. Siete davvero sicuri di sapere tutto sull’argomento?

Revisione auto: cos’è

Per revisione si intende l’azione di monitoraggio che si rende obbligatoria con cadenze prestabilite. Questo controllo va effettuato fin quando la vettura è in circolazione e serve a certificare il buono “stato di salute” della stessa. Per tale motivo si compiono delle verifiche tecniche, ovvero relative alle parti meccaniche dell’automobile, e di idoneità ambientale, per accertarsi che il mezzo rientri nei parametri delle più recenti leggi sulle emissioni inquinanti e acustiche.

Cosa si controlla durante la revisione auto

Durante la revisione vengono controllate le condizioni di tutte le componenti dell’automobile e gli eventuali danni alla carrozzeria: lo stato dell’impianto frenante e di illuminazione, delle sospensioni, della marmitta, del clacson e dei tergicristalli. Vengono monitorati anche i cristalli e la presenza del triangolo obbligatorio in caso di incidente. Inoltre si verifica la leggibilità del numero di telaio e la coincidenza con quello riportato sul libretto di circolazione.

Scadenze e costi della revisione auto

La prima revisione va effettuata dopo quattro anni dalla prima immatricolazione, le successive a distanza di due anni. I veicoli con massa uguale o superiore a 3,5 T (autocarri), devono invece essere revisionati ogni 12 mesi. Si può sostenere la revisione presso la Motorizzazione Civile o le officine autorizzate dal Ministero dei Trasporti: il costo è di 45 euro nel primo caso e sfiora i 67 nel secondo.

Cosa accade se non si supera la revisione

E se il vostro veicolo viene “bocciato”? Qualora venisse fissata la ripetizione della revisione dopo 30 giorni, l’automobilista dovrà provvedere a mettere in regola le anomalie in quel lasso di tempo. In caso di sospensione, invece, dovrà riparare tutte le parti danneggiate e ripresentarsi solo quando la sua vettura sarà completamente idonea.

Revisione auto e assicurazione per girare in tutta sicurezza

Revisionare la vostra auto metterà a riparo la vostra incolumità e quella degli altri utenti della strada. Non bisogna dimenticare che chi non la effettua, incorre in sanzioni amministrative da 159 a 639 euro, con la sospensione dalla circolazione dell’automobile. Dal 20 maggio prossimo, inoltre, i controlli diventeranno più severi per tutelare gli automobilisti dal rischio di truffe sui chilometraggi. Per viaggiare in tutta sicurezza e al riparo da rischi, ricorda di abbinare alla revisione la giusta assicurazione auto. Potrai trovare le offerte più adatte a te consultando tra tutte quelle presenti sul mercato, e scegliere la migliore dopo aver generato gratuitamente un preventivo che avrà 60 giorni di validità.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Incidente con concorso di colpa: chi paga?

L’incidente con concorso di colpa è uno dei casi più comune di sinistro stradale. Si tratta della circostanza in cui non si rintraccia un solo responsabile e i colpevoli sono entrambi i guidatori dei veicoli coinvolti. Una volta capito cosa fare in caso di incidente, giunge il momento di muoversi con la assicurazione auto. Vediamo

CONTINUA A LEGGERE

Carta di circolazione moto: cos’è, come leggerla

“Favorisca patente e libretto”. Quante volte ci è capitato di imbatterci in una frase del genere? Se siete stati guidatori fortunati l’avrete ascoltata magari soltanto in tv, ma se circolate su strada da tanto è inevitabile non essere stati almeno una volta i destinatari della richiesta. I documenti richiesti dalle Forze dell’Ordine nei controlli di

CONTINUA A LEGGERE

Auto per disabili: agevolazioni acquisto, assicurazione e bollo

In Italia ci sono oltre 4,5 milioni di disabili. 160.000 sono invece le patenti B speciali attive, ovvero quelle riservate alle persone affette da handicap e che permettono di guidare auto per disabili. Lo Stato e le singole regioni prevedono diversi aiuti per il loro acquisto. Scopriamo insieme di quali si tratta e come accedervi.

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE

Come proteggere gli animali dai botti

Come proteggere gli animali dai botti I botti, i petardi e i fuochi d’artificio sono frequentissimi durante le feste, specialmente a Capodanno, dove purtroppo fanno danni anche tra le persone. Ogni anno seguiamo il bollettino in tv: ragazzi che perdono dita o perfino interi arti, per il divertimento di una sera. Quello a cui pochi

CONTINUA A LEGGERE

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE