Revisione auto: tutto quello che c’è da sapere

Revisione auto: tutto quello che c’è da sapere

Hai preso la patente e la strada, stavolta in maniera letterale, ti sembra tutta in discesa? In realtà mettersi al volante di un’automobile comporta alcuni obblighi. Dal bollo all’assicurazione, passando per tagliando e revisione.

In passato vi abbiamo spiegato la differenza tra questi due tipi di monitoraggio del veicolo, ma stavolta vogliamo concentrare tutte le nostre attenzioni proprio sulla revisione. Siete davvero sicuri di sapere tutto sull’argomento?

Revisione auto: cos’è

Per revisione si intende l’azione di monitoraggio che si rende obbligatoria con cadenze prestabilite. Questo controllo va effettuato fin quando la vettura è in circolazione e serve a certificare il buono “stato di salute” della stessa. Per tale motivo si compiono delle verifiche tecniche, ovvero relative alle parti meccaniche dell’automobile, e di idoneità ambientale, per accertarsi che il mezzo rientri nei parametri delle più recenti leggi sulle emissioni inquinanti e acustiche.

Cosa si controlla durante la revisione auto

Durante la revisione vengono controllate le condizioni di tutte le componenti dell’automobile e gli eventuali danni alla carrozzeria: lo stato dell’impianto frenante e di illuminazione, delle sospensioni, della marmitta, del clacson e dei tergicristalli. Vengono monitorati anche i cristalli e la presenza del triangolo obbligatorio in caso di incidente. Inoltre si verifica la leggibilità del numero di telaio e la coincidenza con quello riportato sul libretto di circolazione.

Scadenze e costi della revisione auto

La prima revisione va effettuata dopo quattro anni dalla prima immatricolazione, le successive a distanza di due anni. I veicoli con massa uguale o superiore a 3,5 T (autocarri), devono invece essere revisionati ogni 12 mesi. Si può sostenere la revisione presso la Motorizzazione Civile o le officine autorizzate dal Ministero dei Trasporti: il costo è di 45 euro nel primo caso e sfiora i 67 nel secondo.

Cosa accade se non si supera la revisione

E se il vostro veicolo viene “bocciato”? Qualora venisse fissata la ripetizione della revisione dopo 30 giorni, l’automobilista dovrà provvedere a mettere in regola le anomalie in quel lasso di tempo. In caso di sospensione, invece, dovrà riparare tutte le parti danneggiate e ripresentarsi solo quando la sua vettura sarà completamente idonea.

Revisione auto e assicurazione per girare in tutta sicurezza

Revisionare la vostra auto metterà a riparo la vostra incolumità e quella degli altri utenti della strada. Non bisogna dimenticare che chi non la effettua, incorre in sanzioni amministrative da 159 a 639 euro, con la sospensione dalla circolazione dell’automobile. Dal 20 maggio prossimo, inoltre, i controlli diventeranno più severi per tutelare gli automobilisti dal rischio di truffe sui chilometraggi. Per viaggiare in tutta sicurezza e al riparo da rischi, ricorda di abbinare alla revisione la giusta assicurazione auto. Potrai trovare le offerte più adatte a te consultando tra tutte quelle presenti sul mercato, e scegliere la migliore dopo aver generato gratuitamente un preventivo che avrà 60 giorni di validità.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Come cancellarsi da Facebook per sempre

Amore e odio per molti, Facebook è il social network più diffuso della Terra eppure non tutti lo amano. C’è chi infatti lo trova solo una perdita di tempo o un posto dove si litiga senza motivo. È in aumento, infatti, il numero di utenti italiani che hanno deciso di disattivare il proprio account definitivamente.

CONTINUA A LEGGERE

Come formattare iPhone? Ecco una guida semplice

Sei costretto a formattare il tuo iPhone? Hai necessità di ripristinare le impostazioni di fabbrica, magari per migliorarne le prestazioni o perché hai avuto un problema? Formattare l’iPhone è molto facile, non è roba da smanettoni e può farlo chiunque. Andiamo al sodo! Formattare l’iPhone: cosa fare prima di procedere La primissima cosa da fare,

CONTINUA A LEGGERE

Cambiare compagnia assicurativa: quando è possibile?

Cambiare compagnia assicurativa: quando è possibile? Quando è possibile cambiare la compagnia assicurativa alla quale ci si è rivolti per sottoscrivere la propria polizza RC Auto? La domanda può apparire banale, ma l’argomento è serio e merita un approfondimento adeguato. L’abolizione del tacito rinnovo contratto, voluta nel 2012 dal Governo Monti, ha infatti generato una

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE

Legge di Bilancio 2019: novità auto

Legge di Bilancio 2019: novità auto La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto importanti novità nel settore auto. L’approvazione alla Camera della legge di stabilità ha infatti confermato buona parte delle voci che si erano succedute nei mesi precedenti. Gli argomenti sulla bocca di tutti sono stati sostanzialmente due: Ecobonus ed Ecotassa. Invece le modifiche

CONTINUA A LEGGERE

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE