Revisione auto, dal 20 maggio 2018 si cambia

Revisione auto, dal 20 maggio 2018 si cambia

Revisione auto, si cambia. Dal 20 maggio 2018 gli automobilisti italiani si troveranno a fare i conti con un’importante novità che li riguarderà ogniqualvolta si troveranno a sostenere il controllo tecnico (obbligatorio a distanza di quattro anni dalla prima immatricolazione e ogni due anni a partire dalla seconda) del proprio veicolo. Con l’obiettivo di uniformarsi alle direttive dell’Unione Europea, infatti, mutano le regole relative alla revisione auto e moto. Come e perché? Ve lo spieghiamo noi.

Perché cambiano le regole sulla revisione auto

La svolta si è resa necessaria soprattutto per combattere le frodi nella compravendita delle vettura usate. Armonizzare i controlli a livello continentale, come stabilito dalla Direttiva europea 2014/45 (“ciascuno Stato membro provvede affinché i veicoli immatricolati nel suo territorio siano sottoposti a un controllo periodico da parte di centri autorizzati”) contribuirà infatti ad evitare che vengano reimmesse sul mercato automobili con chilometraggi falsati.

Una prassi, quest’ultima, che permette ai venditori di ottenere un maggior guadagno ai danni di ignari acquirenti. Per chi verrà scoperto a manomettere chilometri sono previste “sanzioni effettive, proporzionate, dissuasive e non discriminatorie”.

Come cambiano le regole sulla revisione auto: il certificato di revisione

Detto delle scadenze, ricordiamo che eludere le regole sulla revisione auto e girare con un veicolo non sottoposto alla stessa, comporta una multa da 168 a 674 euro col raddoppio della sanzione amministrativa in caso di recidiva. La principale novità introdotta a partire dal 20 maggio 2018 risponde al nome di certificato di revisione. Tale documento viene rilasciato  da centri e officine autorizzate, ACI e Motorizzazione. Verrà in seguito consegnato all’intestatario dell’auto e trasmesso al Ministero delle Infrastrutture. Solo in una fase successiva sarà reso pubblico e consultabile sul Portale dell’Automobilista dopo aver inserito il veicolo da controllare e la relativa targa. Questi i dati che deve contenere necessariamente.

  •         Numero e targa del telaio
  •         Luogo e data in cui è stato effettuato il controllo
  •         Categoria del veicolo
  •         Carenze individuate e livello di gravità
  •         Lettura del contachilometri
  •         Risultato finale del controllo tecnico
  •         Generalità di chi ha eseguito le verifiche e dati identificativi del responsabile del controllo
  •         Data prevista per il controllo successivo

Revisione e assicurazione: attenzione alle scadenze

Inoltre è importante conoscere alcune informazioni supplementari. Se un veicolo immatricolato in uno Stato straniero viene reimmatricolato in Italia, il certificato rilasciato avrà validità tenendo della frequenza dei controlli previsti nel Belpaese. Discorso simile in caso di passaggio di proprietà: la validità del certificato di revisione si mantiene solo se l’attestato di controllo tecnico periodico risulta in regola. Se il countdown per la prossima revisione macchina è agli sgoccioli, allora vi suggeriamo di controllare anche le altre scadenze relative alla vostra automobile. Tra queste merita sempre particolare attenzione quella dell’assicurazione auto. Per completare il corredo della sicurezza è opportuno restare sempre aggiornati sulle migliori offerte e scegliere quella più adatta alla vostre esigenze. Sul nostro sito sarà possibile farlo generando un preventivo gratuito e senza impegno valido 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione auto temporanea 15 giorni: cos’è e quanto conviene

Le assicurazioni auto temporanee sono polizze con validità limitata nel tempo. Indicate a chi non ha la necessità di assicurare la propria auto per un anno intero, rappresentano una valida alternativa alla polizza RC auto tradizionale. La loro sottoscrizione permette di risparmiare sulla assicurazione auto mantenendo le stesse coperture. Il veicolo è garantito per responsabilità

CONTINUA A LEGGERE

Patente A2: costi, limitazioni, foglio rosa, cosa posso guidare

Guidare una moto significa anche addentrarsi nella giungla delle patenti. Basta una sigla a definire le possibilità di un centauro: età per conseguirla, cilindrata massima consentita, limitazioni. Lo step successivo al patentino (patente AM) e alla A1, utile a condurre motocicli fino a 125cc, si chiama patente A2. Quando è possibile ottenere questa patente per

CONTINUA A LEGGERE

Costo assicurazione auto: le 7 variabili che incidono di più

Nuove forme di mobilità sostenibile, vecchi obblighi. Se si acquista un’auto, nuova o usata che sia, il primo compito è quello di sottoscrivere l’assicurazione RCA. La responsabilità civile autoveicoli è obbligatoria per legge e garantisce l’intestatario per danni cagionati a terzi in caso di incidente. Come risparmiare sulla polizza auto e quali sono le variabili

CONTINUA A LEGGERE

Le 3 piste ciclabili più belle d’Italia

Le piste ciclabili sono percorsi protetti o riservati alle biciclette, dove il traffico motorizzato è generalmente escluso. Progettate con l’obiettivo di separare il traffico ciclabile da quello motorizzato e pedonale, servono ad aumentare la sicurezza stradale. Inoltre facilitano lo scorrimento dei veicoli. Tutto rose e fiori? Non proprio, perché in Italia non sempre è facile

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Assicurazione motorino: come scegliere la polizza moto 50cc

Sulle due ruote non si scherza, specie quando si tratta di motorini e ciclomotori di bassa cilindrata. In città il motorino è un mezzo di spostamento imbattibile: comodo e agile, consente di muoversi con facilità nel traffico e negli spazi stretti. Facile vittima di ladri o di piccoli incidenti, è fondamentale scegliere l’assicurazione motorino più

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto temporanea 3 giorni: conviene?

Pagare l’assicurazione auto soltanto nei giorni in cui si circola su strada, che sia anche solo per 3 giorni? Quella che può sembrare una suggestione, è realtà ormai da tempo. Diverse compagnie assicurative mettono a disposizione dei propri clienti formule alternative per la polizza auto. Non solo assicurazioni RC tradizionali, con pagamento annuale, ma anche a

CONTINUA A LEGGERE

Contratto di locazione turistica: durata, registrazione, tassazione

Sei proprietario di una casa e vuoi affittarla per un breve periodo? Puoi farlo grazie al contratto di locazione turistica. Questa formula permette di cedere un immobile per finalità transitorie, aiutando chi cerca una casa vacanze. Le finalità del richiedente possono essere diverse: dal viaggio di riposo, di affari o a scopo curativo. Per stipulare

CONTINUA A LEGGERE

Gatto viaggio lungo macchina: 10 consigli pratici

Quando si parla di andare in vacanza con gli animali, il pensiero corre subito al cane. Tra gli amici a quattro zampe, però, rientrano anche i gatti. Soltanto in Italia questi animali domestici sono quasi 8 milioni. Non è difficile pensare che per le vacanze estive 2019 molti dei loro padroni si troveranno a viaggiare

CONTINUA A LEGGERE