Quanto costa il passaggio di proprietà

Quanto costa il passaggio di proprietà

Quando si effettua l’atto di compravendita di un veicolo usato è necessario completare il passaggio di proprietà. Si tratta di una pratica burocratica che consiste nella registrazione dell’atto di vendita al PRA (Pubblico Registro Automobilistico). Il passaggio richiede una serie di step affinché il tutto vada a buon fine. La conclusione della trattativa deve essere accompagnata dalla firma del contratto di vendita, condizione questa imprescindibile per poter procedere al passaggio. Una volta sottoscritto il contratto seguirà un periodo di 60 giorni entro i quali è possibile modificate il libretto di circolazione con i dati del nuovo proprietario.

Cosa serve per il passaggio di proprietà 

I documenti necessari sono il certificato di proprietà, la carta di circolazione originale e una sua fotocopia, il documento di identità del venditore e dell’acquirente e il codice fiscale di quest’ultimo, e una marca da bollo da 14,62 euro.

Infine il modulo TT2219 obbligatorio per richiedere l’aggiornamento della carta di circolazione. Una volta reperite tutte queste carte, non resta che compiere l’ultimo e più importante passo: provvedere al pagamento.

 

I costi del passaggio di proprietà: come si calcola? 

Per soddisfare questo step si può passare attraverso due strade. La prima è quella del passaggio proprietà auto essendo in regolare possesso del certificato di proprietà. In questo caso l’iter è molto semplice e le spese relativamente contenute. Se si gestisce da soli la pratica, si potrà completare il passaggio direttamente presso lo Sportello Telematico dell’Automobilista (STA). A concorrere a generare il costo passaggio di proprietà auto saranno infatti le seguenti voci:

  •         Dichiarazione unilaterale di vendita con firma autenticata del venditore e marca da bollo da 16,52 euro
  •         Bolli per cambio intestatario del certificato di proprietà: 32 euro
  •         Commissione per la Motorizzazione civile: 9 euro
  •         Commissione ACI: 20,92 euro
  •         Imposta provinciale di trascrizione (IPT)

Se, invece, se decide di affidarsi a un’agenzia di pratiche auto, al totale di cui sopra (intorno ai 230 euro per auto fino a 53KW) andranno aggiunti almeno 100 euro.

IPT: calcolo ed esenzioni

La variabile è pertanto la potenza del veicolo oggetto del trasferimento. Il passaggio di proprietà dipenderà dai kilowatt e dai cavalli. L’IPT è infatti una tassa provinciale il cui calcolo viene effettuato in base alla potenza del motore espressa in KW. Fino a 53 l’importo fisso è di 150,81 euro. Superata quella soglia, per ogni KW si devono aggiungere 3,51 euro. Sono esentati dal suo pagamento motocicli, particolari categorie di disabili, associazioni di volontariato. Agevolazioni sono invece concesse ai possessori di veicoli di interesse storico (ovvero immatricolati da più di 20 anni) iscritti all’ASI.

Qualora non si sia in possesso del certificato di passaggio di proprietà, sarà necessario rivolgersi all’ufficio provinciale ACI-Pubblico registro automobilistico (PRA) per la registrazione del passaggio e alla Motorizzazione Civile per l’aggiornamento della Carta di circolazione.

Una volta completate le pratiche, ricorda che prima di metterti al volante devi sottoscrivere l’assicurazione auto. Obbligatoria per legge, rappresenta il primo strumento di sicurezza del tuo mezzo. Se vuoi risparmiare puoi affidarti a Quale.it. Sul nostro sito potrai comparare le migliori offerte presenti sul mercato e scegliere quella più incline alle tue esigenze. Ma solo dopo aver generato un preventivo che resterà valido, gratuitamente, per i successivi 60 giorni.

 

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Polizza vita mista: cos’è, come funziona?

Polizza vita mista: cos’è, come funziona? La polizza vita mista è un particolare tipo di contratto assicurativo che unisce, per così dire, la polizza caso vita e la polizza caso morte. Il premio viene infatti corrisposto se l’assicurato è ancora in vita alla scadenza del contratto o ai suoi beneficiari, qualora l’assicurato muoia entro questa

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE

Patente speciale: come richiedere, dove rinnovare

I soggetti affetti da disabilità (dalla nascita, per incidente o malattia) hanno diritto a guidare l’auto? La risposta è affermativa, purché siano in possesso di una patente auto speciale. Questo titolo di guida ha un iter identico a quello della normale patente b auto. Propedeutico al suo ottenimento è il superamento di esami di teoria

CONTINUA A LEGGERE

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE