Quanto costa il passaggio di proprietà

Quanto costa il passaggio di proprietà

Quando si effettua l’atto di compravendita di un veicolo usato è necessario completare il passaggio di proprietà. Si tratta di una pratica burocratica che consiste nella registrazione dell’atto di vendita al PRA (Pubblico Registro Automobilistico). I documenti necessari sono il certificato di proprietà, la carta di circolazione originale e una sua fotocopia, il documento di identità del venditore e dell’acquirente e il codice fiscale di quest’ultimo, e infine il modulo TT2219 obbligatorio per richiedere l’aggiornamento della carta di circolazione. Una volta reperite tutte queste carte, non resta che compiere l’ultimo e più importante passo: provvedere al pagamento.

Passaggio di proprietà: come si calcola

Per soddisfare questo step si può passare attraverso due strade. La prima è quella del passaggio proprietà auto essendo in regolare possesso del certificato di proprietà. In questo caso l’iter è molto semplice e le spese relativamente contenute. Se si gestisce da soli la pratica, si potrà completare il passaggio direttamente presso lo Sportello Telematico dell’Automobilista (STA). A concorrere a generare il costo passaggio di proprietà auto saranno infatti le seguenti voci.

  •         Dichiarazione unilaterale di vendita con firma autenticata del venditore e marca da bollo da 16,52 euro
  •         Bolli per cambio intestatario del certificato di proprietà: 32 euro
  •         Commissione per la Motorizzazione civile: 9 euro
  •         Commissione ACI: 20,92 euro
  •         Imposta provinciale di trascrizione (IPT)

Se, invece, se decide di affidarsi a un’agenzia di pratiche auto, al totale di cui sopra (intorno ai 230 euro per auto fino a 53KW) andranno aggiunti almeno 100 euro.

IPT: calcolo ed esenzioni

La variabile è pertanto la potenza del veicolo oggetto del trasferimento. Il passaggio di proprietà dipenderà dai kilowatt e dai cavalli. L’IPT è infatti una tassa provinciale il cui calcolo viene effettuato in base alla potenza del motore espressa in KW. Fino a 53 l’importo fisso è di 150,81 euro. Superata quella soglia, per ogni KW si devono aggiungere 3,51 euro. Sono esentati dal suo pagamento motocicli, particolari categorie di disabili, associazioni di volontariato. Agevolazioni sono invece concesse ai possessori di veicoli di interesse storico (ovvero immatricolati da più di 20 anni) iscritti all’ASI.

Qualora non si sia in possesso del certificato di passaggio di proprietà, sarà necessario rivolgersi all’ufficio provinciale ACI-Pubblico registro automobilistico (PRA) per la registrazione del passaggio e alla Motorizzazione Civile per l’aggiornamento della Carta di circolazione.

Una volta completate le pratiche, ricorda che prima di metterti al volante devi sottoscrivere l’assicurazione auto. Obbligatoria per legge, rappresenta il primo strumento di sicurezza del tuo mezzo. Se vuoi risparmiare puoi affidarti a Quale.it. Sul nostro sito potrai comparare le migliori offerte presenti sul mercato e scegliere quella più incline alle tue esigenze. Ma solo dopo aver generato un preventivo che resterà valido, gratuitamente, per i successivi 60 giorni.

 

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Smarrimento targa auto: cosa fare

Smarrimento targa auto: cosa fare Smarrimento targa auto: può sembrare un evento improbabile, eppure non è così. Perdita mentre si viaggia a velocità sostenuta, furto auto in cui il veicolo non viene ritrovato intatto, un mero atto vandalico. Le possibilità di imbattersi in questa situazione spiacevole sono, purtroppo per gli automobilisti, molteplici. Il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Spostare auto senza assicurazione: come farlo, sanzioni

Spostare auto senza assicurazione: come farlo, sanzioni Dover spostare un’automobile sprovvista di circolazione è un’eventualità che può capitare a ciascuno di noi. Pensiamo ad esempio a due semplici casi: quando la ritiriamo dalla concessionaria e vogliamo accoglierla per la prima volta o, viceversa, quando vogliamo rottamarla magari dopo un lungo stallo casalingo. Di dinamiche simili,

CONTINUA A LEGGERE

Tempi immatricolazione moto nuova

Tempi immatricolazione moto nuova Quando si acquista una moto nuova ci sono dei passaggi tecnici obbligatori prima di poter circolare su strada. Ancor prima di scegliere il casco che più ci piace e di tutelarci con le migliori protezioni, è infatti d’uopo provvedere all’immatricolazione. Questa procedura va effettuata presso la Motorizzazione e dovrà essere accompagnata

CONTINUA A LEGGERE

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona Che un’auto sia intestata a un defunto è un fenomeno che si può verificare. Non sono infatti rari i casi di automobili che “sopravvivono” ai loro proprietari e non necessariamente per anzianità di questi ultimi. Cosa accade, allora, subito dopo? La vettura potrà circolare da subito

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE