Quali sono le vaccinazioni obbligatorie gatto?

Nelle prime settimane di vita, i gatti sono protetti dal latte materno, che fornisce non solo nutrimento ma anche i primissimi anticorpi. Il problema ce la poniamo subito dopo l’allattamento: quando è il momento per iniziare le vaccinazioni e quali sono quelle obbligatorie?

Cosa è un vaccino?

Il vaccino è una preparazione artificiale in grado di fornire all’animale un’immunità acquisita nei confronti di virus o batteri e prevenire quindi patologie anche molto pericolose. Fornire la giusta protezione al proprio cucciolo è quindi un gesto di responsabilità e d’amore. In campo veterinario, ci si riferisce alle linee guida della World Small Animal Veterinary Association (WSAVA) per protocolli standard in tutto il mondo.

Vaccini obbligatori gatto: quali sono?

Come per il cane, non esistono dei vaccini realmente obbligatori per i gatti. Il gruppo di studio per le linee guida vaccinali della WSAVA raccomanda di vaccinare tutti i gatti, se possibile. Questo protegge, infatti, il singolo animale e fornisce anche la cosiddetta “immunità di popolazione”, che aiuta a combattere le epidemie di malattie infettive.

Le vaccinazioni caldamente raccomandate di base, i vaccini “core”, sono:

  • Parvovirosi felina (FPV)
  • Calicivirosi felina (FCV)
  • Rinotracheite da herpes virus felino di tipo 1 (FHV-1)

Inoltre, laddove il virus della rabbia è endemico, la vaccinazione è considerata “core”, anche quando non è espressamente richiesto dalla normativa vigente.

Vaccini non obbligatori per il gatto

A discrezione del veterinario, possono essere fatti altri vaccini non di base, come per esempio quello che protegge dalla leucemia felina (FeLV), solitamente trasmessa da gatti infetti tramite la saliva. Nessun allarmismo. Di solito è una vaccinazione che si può richiedere per un gatto abituato a stare in giro, in un ambiente dove ci sono altri gatti non vaccinati. L’ultima parola, insomma, spetta sempre al veterinario.

Quando vaccinare il gatto

La primissima cosa da fare quando si ha un cucciolo (che sia un trovatello o un regalo) è rivolgersi a un bravo veterinario. Il dottore sarà il primo che, con competenza e avendo cura del benessere dell’animale, saprà spiegarvi l’iter necessario per le vaccinazioni. Lo stesso vale per un gatto trovatello ma già adulto. La primissima cosa è recarsi da un veterinario che lo visiterà per accertarsi del suo stato di salute e, quindi, verificarne l’idoneità ai vaccini.

Il primo vaccino di base, polivalente (parvovirosi, calicivirosi e rinotracheite), deve essere somministrato tra le 6 e le 8 settimane di vita fino a 16 settimane di età o più. I richiami nell’adulto sono raccomandati a 6 mesi o a 1 anno di età a completamento della prima serie vaccinale, quindi ogni 3 anni.

Vaccinare è un atto di amore

Anche se la normativa italiana non prevede un obbligo di legge, ci teniamo a sottolineare l’importanza del vaccino nel gatto. Proteggere il micio di casa è una nostra responsabilità e anche per questo è fondamentale rivolgersi a un veterinario di fiducia. Un aiuto a sostenere i costi delle visite o delle operazioni impreviste può arrivare dalle polizze assicurative specifiche per gli amici a quattro zampe: un ottimo modo per avere tutto sotto controllo e vivere serenamente il quotidiano!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Come recuperare messaggi di WhatsApp cancellati

Oh, no! Hai perso tutti i messaggi di WhatsApp e sei andato nel pallone? Questo è l’articolo giusto che ti guida passo passo nel recupero dei messaggi di WhatsApp cancellati e nel backup di WhatsApp. Come recuperare le chat di WhatsApp Prima di tutto: hai fatto il backup di WhatsApp, vero? L’app di messaggistica più

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione studente Erasmus: polizza viaggio universitari all’estero

Erasmus in vista? L’Erasmus, o in generale un periodo di studio all’estero, è una delle esperienze più importanti e significative nella vita di uno studente. Trascorrere alcuni mesi all’estero non è un’esperienza da poco, ma va programmata con cura, dalla scelta dell’alloggio, all’eventuale compagnia, all’assicurazione viaggio. Scopriamo insieme in cosa consiste l’assicurazione studente Erasmus. Assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE