Quale è la razza di cane più adatta a una famiglia con bambini?

Volete la risposta breve? Tutte. Non è così semplice, però. Un cane è un amico prezioso per tutta la famiglia, ancora di più in una con bambini. Qual è la razza più adatta a crescere con i piccoli di casa? Vi spieghiamo per filo e per segno cosa fare per scegliere un amico a quattro zampe.

Prima di adottare un cane

Quando si decide di adottare un cagnolino, la prima cosa che si deve capire è che sarà un impegno importante per tutta la sua vita. Dovrete portarlo fuori anche con la pioggia o con la febbre, anche quando non vi andrà. Dovrete accoglierlo in casa e non lasciarlo vivere solo in giardino, perché il cane ama vivere con la propria famiglia, oltre che correre e sfogarsi nella natura e con i suoi altri simili. Insomma: adottare un cane è prima di tutto un impegno e una responsabilità. Impegno e responsabilità che saranno ampiamente ripagati dal suo affetto smisurato e dalla gioia di vivere insieme.

Per i bambini è ancora meglio. Crescere insieme a un peloso li aiuterà a superare molte paure, a prendere confidenza con gli animali e ad avere un compagno di giochi (e di coccole!). L’importante è tenere sempre a mente le necessità di entrambi i cuccioli!

Cane di razza, e quale?

Ci sono molte razze che sono comunemente intese come pericolose e altre più vivaci e adatte ai bambini. La verità è che non esiste una razza in assoluto adatta (o non adatta) ai più piccoli. Alcune razze, come i labrador, sono più facilmente giocherelloni, ma ogni cane è a sé. Adottare un cane fin da cucciolo può limitare le gelosie, a patto di educarlo con costanza e attenzione da subito.

Attenzione ai luoghi comuni

Bisogna fare attenzione ai luoghi comuni che, per esempio, vedono razze molto contenute come chihuahua e maltesi come animali particolarmente adatti ai bambini. Ricordiamoci, infatti, che i cani di queste razze sono molto delicati e può essere pericoloso lasciarli con bambini piccoli perché potrebbero essere proprio i pelosetti a farsi male!

Bambini e cani: fare comunque attenzione

  1. Mai lasciare il cane da solo con il bambino (per l’incolumità di entrambi!).
  2. Saper leggere i segnali del cane. Orecchie, coda, sguardo ci dicono molto sul suo umore.
  3. Un cane non è né buono né cattivo: è un animale. Se attacca, è solo per paura. Alcuni comportamenti dei bambini possono essere male interpretati dal cane e indurlo a difendersi.
  4. Prima di adottare, informarsi sul carattere dell’animale (se si adotta da un canile) o dei suoi genitori (se ci si rivolge a un allevamento).

Infine, ma non per importanza, è fondamentale sottoscrivere un’assicurazione cane. Lo sapevi infatti che il proprietario è il responsabile delle azioni compiute dal suo animale, rispondendo in prima persona con il suo patrimonio per i danni causati ad altre persone? Con una piccola spesa, conviene quindi tutelarci dai danni causati a terzi e dalle eventuali spese veterinarie (straordinarie o di routine). Confronta subito tutte le offerte per scoprire quella più adatta per te!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile?

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile? L’assicurazione casa è una delle protezioni più importanti della nostra vita. Tra le varie opzioni, ce n’è una spesso snobbata da chi vuole acquistare una polizza per la propria abitazione. La polizza casa eventi atmosferici è invece un’importante aggiunta alla propria tutela domestica. Scopriamo insieme da cosa

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire Hai stipulato un’assicurazione casa per il tuo immobile di proprietà o per l’appartamento che abiti ed è in affitto? Hai subìto un danno e vuoi richiedere il giusto risarcimento? Scopri qual è l’iter da seguire per chiedere il risarcimento danni assicurazione casa. Comunica subito con la

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione appartamento: come funziona?

Il tuo appartamento è il posto accogliente dove torni dopo una lunga giornata di lavoro, dove i tuoi figli crescono, imparano, giocano, dove riposi, ti senti protetto. È fondamentale, quindi, volerlo assicurare per essere certi che sia sempre al sicuro, e voi al suo interno. Come funziona l’assicurazione appartamento? Scopriamolo insieme. Assicurazione casa: cosa è? L’assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Rendita vitalizia: cos’è? Come funziona?

La rendita vitalizia può essere un modo per rimpinguare la pensione. Molti italiani, già da anni, scelgono la rendita vitalizia come forma di pensione complementare. È un modo infatti per mettere da parte del denaro, farlo fruttare e ottenerlo indietro allo scadere del contratto. Come funziona? Rendita vitalizia: cos’è Per rendita si intende un contratto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso?

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso? Un numero in calo ma sempre consistente. In Italia sono state 103.030 le automobili rubate nel 2017. I ritrovamenti (in calo dell’11,57% rispetto all’anno precedente) sono stati in tutto 49.801. Se ne ricava che più di una vettura ogni due non torna in possesso del legittimo proprietario.

CONTINUA A LEGGERE