Quale è il migliore seggiolino auto per bambini: modelli e normative

Meglio accompagnati che soli. Se il viaggio è condivisione, un tratto di strada in auto con un bambino si trasforma spesso in un momento di gioia e divertimento. A patto, però, che questi sia assicurato attraverso un seggiolino, strumento indispensabile per la sicurezza stradale e per il comfort dei più piccoli.

La normativa aggiornata nel 2017 per i seggiolini auto bambino

Proprio nei mesi scorsi è entrata in vigore la nuova normativa europea redatta per garantire una maggiore e migliore sicurezza dei bambini in auto.

La ECE R44-04, dedicata al peso, e la R129, riferita all’altezza, sono state infatti integrate dalla seconda fase di quest’ultima (R129/02), la cui novità maggiore è rappresentata dai cuscini ausiliari rivolti ai più grandi. La funzione dei cosiddetti “rialzi”, indicati per bambini dai 15 ai 36 kg di peso, è quella di sollevare il bambino fino a fargli raggiungere l’altezza ideale per disporre delle cinture di sicurezza.

L’introduzione delle nuove regole comporta che tutti i bambini con un’altezza inferiore ai 125 cm debbano obbligatoriamente utilizzare un seggiolino auto dotato di schienale. Una misura, questa, suggerita dal rischio per la sicurezza che si corre usando alzatine o booster, spesso preferiti dai clienti per il loro prezzo inferiore, sprovviste di protezioni per la schiena.

L’altra variazione significativa riguarda invece il sistema Isofix, che non sarà più obbligatorio come nella prima fase: i genitori, pertanto, potranno decidere se installare il proprio seggiolino servendosi degli agganci Isofix unitamente alle cinture di sicurezza del veicolo, oppure affidarsi soltanto a quest’ultime.

I migliori modelli di seggiolini sul mercato

Insomma: peso e altezza che hai, sedile che trovi. Occorre infatti ricordare che i seggiolini auto sono suddivisi, dalle aziende costruttrici, in gruppi.

  •         Il gruppo 0/0+ prevede la seduta in verso opposto rispetto al senso di marcia ed è studiato per bambini da 0 a 15 mesi e fino ai 13 kg. Per quanto concerne lo 0 offre un buon rapporto qualità/prezzo/sicurezza il modello Primo Viaggio SL di Peg Perego (160 euro), dotato di base Isofix, di poggiatesta regolabile e di un sistema che protegge da impatti laterali.
  •         Abbraccia i gruppo 0+ e 1 il Bebé Confort Iseos Neo+ (150 euro), sedile particolarmente apprezzato per la sua rivestitura in spugna in grado di limitare la sudorazione e che accoglie piccoli fino a 18 kg con cintura a cinque punti regolabile in altezza e tensionatore a comando centralizzato.
  •         Sedile reclinabile in quattro posizioni, sistema Isofix e un prezzo decisamente concorrenziale (si parte da 135 euro) fanno invece dell’elegante Chicco Oasys 23 FixPlus uno dei prodotti più richiesti per il gruppo 2/3, ovvero quello relativo ai sedili dotati di supporto per schiena e braccia e validi per bambini fino ai 25 kg.

Anche in auto la sicurezza per i più piccoli è una priorità

Cercare e ottenere il massimo della sicurezza è un dovere dei genitori e un diritto dei bambini. Per questo motivo avere un buon seggiolino auto è il modo ideale per metterli in sicurezza. Prima di ogni cosa è però indispensabile individuare la migliore assicurazione auto che permetta di viaggiare con la massima serenità.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Smarrimento targa auto: cosa fare

Smarrimento targa auto: cosa fare Smarrimento targa auto: può sembrare un evento improbabile, eppure non è così. Perdita mentre si viaggia a velocità sostenuta, furto auto in cui il veicolo non viene ritrovato intatto, un mero atto vandalico. Le possibilità di imbattersi in questa situazione spiacevole sono, purtroppo per gli automobilisti, molteplici. Il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Spostare auto senza assicurazione: come farlo, sanzioni

Spostare auto senza assicurazione: come farlo, sanzioni Dover spostare un’automobile sprovvista di circolazione è un’eventualità che può capitare a ciascuno di noi. Pensiamo ad esempio a due semplici casi: quando la ritiriamo dalla concessionaria e vogliamo accoglierla per la prima volta o, viceversa, quando vogliamo rottamarla magari dopo un lungo stallo casalingo. Di dinamiche simili,

CONTINUA A LEGGERE

Tempi immatricolazione moto nuova

Tempi immatricolazione moto nuova Quando si acquista una moto nuova ci sono dei passaggi tecnici obbligatori prima di poter circolare su strada. Ancor prima di scegliere il casco che più ci piace e di tutelarci con le migliori protezioni, è infatti d’uopo provvedere all’immatricolazione. Questa procedura va effettuata presso la Motorizzazione e dovrà essere accompagnata

CONTINUA A LEGGERE

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona Che un’auto sia intestata a un defunto è un fenomeno che si può verificare. Non sono infatti rari i casi di automobili che “sopravvivono” ai loro proprietari e non necessariamente per anzianità di questi ultimi. Cosa accade, allora, subito dopo? La vettura potrà circolare da subito

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE