Quale è il migliore seggiolino auto per bambini: modelli e normative

Meglio accompagnati che soli. Se il viaggio è condivisione, un tratto di strada in auto con un bambino si trasforma spesso in un momento di gioia e divertimento. A patto, però, che questi sia assicurato attraverso un seggiolino, strumento indispensabile per la sicurezza stradale e per il comfort dei più piccoli.

La normativa aggiornata nel 2017 per i seggiolini auto bambino

Proprio nei mesi scorsi è entrata in vigore la nuova normativa europea redatta per garantire una maggiore e migliore sicurezza dei bambini in auto.

La ECE R44-04, dedicata al peso, e la R129, riferita all’altezza, sono state infatti integrate dalla seconda fase di quest’ultima (R129/02), la cui novità maggiore è rappresentata dai cuscini ausiliari rivolti ai più grandi. La funzione dei cosiddetti “rialzi”, indicati per bambini dai 15 ai 36 kg di peso, è quella di sollevare il bambino fino a fargli raggiungere l’altezza ideale per disporre delle cinture di sicurezza.

L’introduzione delle nuove regole comporta che tutti i bambini con un’altezza inferiore ai 125 cm debbano obbligatoriamente utilizzare un seggiolino auto dotato di schienale. Una misura, questa, suggerita dal rischio per la sicurezza che si corre usando alzatine o booster, spesso preferiti dai clienti per il loro prezzo inferiore, sprovviste di protezioni per la schiena.

L’altra variazione significativa riguarda invece il sistema Isofix, che non sarà più obbligatorio come nella prima fase: i genitori, pertanto, potranno decidere se installare il proprio seggiolino servendosi degli agganci Isofix unitamente alle cinture di sicurezza del veicolo, oppure affidarsi soltanto a quest’ultime.

I migliori modelli di seggiolini sul mercato

Insomma: peso e altezza che hai, sedile che trovi. Occorre infatti ricordare che i seggiolini auto sono suddivisi, dalle aziende costruttrici, in gruppi.

  •         Il gruppo 0/0+ prevede la seduta in verso opposto rispetto al senso di marcia ed è studiato per bambini da 0 a 15 mesi e fino ai 13 kg. Per quanto concerne lo 0 offre un buon rapporto qualità/prezzo/sicurezza il modello Primo Viaggio SL di Peg Perego (160 euro), dotato di base Isofix, di poggiatesta regolabile e di un sistema che protegge da impatti laterali.
  •         Abbraccia i gruppo 0+ e 1 il Bebé Confort Iseos Neo+ (150 euro), sedile particolarmente apprezzato per la sua rivestitura in spugna in grado di limitare la sudorazione e che accoglie piccoli fino a 18 kg con cintura a cinque punti regolabile in altezza e tensionatore a comando centralizzato.
  •         Sedile reclinabile in quattro posizioni, sistema Isofix e un prezzo decisamente concorrenziale (si parte da 135 euro) fanno invece dell’elegante Chicco Oasys 23 FixPlus uno dei prodotti più richiesti per il gruppo 2/3, ovvero quello relativo ai sedili dotati di supporto per schiena e braccia e validi per bambini fino ai 25 kg.

Anche in auto la sicurezza per i più piccoli è una priorità

Cercare e ottenere il massimo della sicurezza è un dovere dei genitori e un diritto dei bambini. Per questo motivo avere un buon seggiolino auto è il modo ideale per metterli in sicurezza. Prima di ogni cosa è però indispensabile individuare la migliore assicurazione auto che permetta di viaggiare con la massima serenità.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione appartamento: come funziona?

Il tuo appartamento è il posto accogliente dove torni dopo una lunga giornata di lavoro, dove i tuoi figli crescono, imparano, giocano, dove riposi, ti senti protetto. È fondamentale, quindi, volerlo assicurare per essere certi che sia sempre al sicuro, e voi al suo interno. Come funziona l’assicurazione appartamento? Scopriamolo insieme. Assicurazione casa: cosa è? L’assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Rendita vitalizia: cos’è? Come funziona?

La rendita vitalizia può essere un modo per rimpinguare la pensione. Molti italiani, già da anni, scelgono la rendita vitalizia come forma di pensione complementare. È un modo infatti per mettere da parte del denaro, farlo fruttare e ottenerlo indietro allo scadere del contratto. Come funziona? Rendita vitalizia: cos’è Per rendita si intende un contratto

CONTINUA A LEGGERE

Danno patrimoniale assicurazione: cosa significa?

Danno patrimoniale assicurazione: cosa significa? Spesso, nell’ambito assicurativo, sia che si tratti di assicurazione auto, moto o casa, si parla di “danno patrimoniale” assicurazione. Cosa significa? Vediamolo nel dettaglio. Danno patrimoniale nel Codice Civile Il danno patrimoniale, secondo il Codice Civile, è una lesione che va a intaccare il patrimonio di un individuo, individuabile tramite

CONTINUA A LEGGERE

Cos’è la quietanza assicurativa, o quietanza di premio?

Cos’è la quietanza assicurativa, o quietanza di premio? Cos’è la quietanza di pagamento? E cosa significa, in ambito assicurativo? Si deve conservare? Vediamo insieme nel dettaglio. Quietanza assicurativa: cosa è La quietanza è la ricevuta del pagamento del premio e viene rilasciata dalla compagnia assicurativa al contraente (o all’assicurato). Per quietanza, in generale, si intende

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso?

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso? Un numero in calo ma sempre consistente. In Italia sono state 103.030 le automobili rubate nel 2017. I ritrovamenti (in calo dell’11,57% rispetto all’anno precedente) sono stati in tutto 49.801. Se ne ricava che più di una vettura ogni due non torna in possesso del legittimo proprietario.

CONTINUA A LEGGERE