Punture d’insetto in vacanza: cosa fare?

Api, vespe, calabroni, bombi: chi non ha paura della puntura di questi insetti, alzi la mano! Cosa dobbiamo fare se siamo punti mentre ci troviamo in vacanza? E come possiamo riconoscere questi insetti ed evitarli?

Api, vespe, calabroni: non sono tutti uguali!

Come prima cosa, sono necessarie delle distinzioni. Api, vespe e calabroni sono tutti parte di una stessa famiglia di insetti, gli imenotteri. Però hanno comportamenti diversi. Per esempio le api e i bombi (che sembrano delle api molto grosse) non sono particolarmente aggressivi e pungono solo se costretti. Sono attratti dai fiori e, se non sono minacciati, è difficile che pungano. Vespe (più lunghe delle api, e con il corpo diviso in due) e calabroni (che sono delle vespe molto grosse e aggressive) sono invece più pericolosi, anche perché vengono attratti più che dai fiori, da sostanze zuccherine, carne e perfino birra.

Vespe e calabroni: come proteggersi se si pranza all’aperto

Attenzione quindi a picnic e barbecue: mai lasciare cibo e alcol in vista, perché potrebbe attrarre questi insetti. Qualora capitasse, allontanatevi senza fare movimenti bruschi.

In commercio sono facilmente reperibili diversi oggetti che fungono come dissuasori per vespe: sono contenitori di plastica piuttosto economici che fanno entrare l’insetto, attratto dalla mistura di acqua e zucchero, ma non lo fanno uscire.

Punture d’insetto: il danno è fatto, come rimediare?

Cosa fare però quando ormai la puntura è stata fatta? Anche con le dovute accortezze, purtroppo, può capitare – specie in estate – di essere punti da una vespa.

Non tratteremo del caso più grave: l’allergia alla puntura di imenottero può essere, in rari casi, fatale. Se si è allergici, bisogna sempre avere con sé il necessario per l’emergenza. In caso contrario occorre correre al più presto a un pronto soccorso per farsi somministrare eventuali cortisoni o, nei casi più gravi, l’adrenalina.

Per le eventualità più comuni, invece, la puntura di vespa è solo un brutto ricordo doloroso, il cui fastidio può essere attenuato grazie a qualche accortezza. Recarsi al pronto soccorso sarebbe esagerato: è sufficiente rivolgersi alla più vicina guardia medica, che specie nei luoghi di villeggiatura è sempre presente, e farsi applicare una pomata cortisonica. Il medico vi farà le domande di rito per sapere se siete già stati punti (e accertare quindi eventuali allergie), vi misurerà la pressione e il battito cardiaco. Sarà il dottore, dopo aver constatato il vostro stato di salute, a decidere la terapia più adatta e a darvi sollievo dal dolore. Attenzione anche ai bambini: se per loro è la prima puntura, è sempre meglio farsi visitare quanto prima da un dottore, proprio per scongiurare eventuali reazioni allergiche!

Attenzione ai costi imprevisti

Occhio, però, se viaggiate fuori regione o fuori dall’Italia. Anche i costi per un piccolo intervento medico potrebbero non essere bassi. È per questo che conviene sempre stipulare un’assicurazione viaggio che vi tuteli al 100%. Ottenere un preventivo è molto semplice: basta scegliere il tipo di viaggio in programma… e il gioco è fatto!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Il casco in bicicletta è obbligatorio?

Quando si va in bici è obbligatorio indossare il casco? Chi, almeno una volta nella vita, non si è posto questa domanda. Dal ciclista dell’ultima ora all’automobilista indispettito dai rallentamenti della domenica, il dubbio è lecito. L’argomento è stato spesso dibattuto e sarebbe dovuto essere oggetto di riforma nel Nuovo Codice della Strada. Ad oggi,

CONTINUA A LEGGERE

Cellulare alla guida: aumento delle sanzioni nel 2019

Utilizzare il cellulare alla guida è una cattiva abitudine che riguarda buona parte degli automobilisti. Tra le novità previste dalla riforma del Codice della Strada c’è anche quella che riguarda l’inasprimento delle sanzioni connesse guida con cellulare. L’obiettivo è quello di agire come deterrente contro una prassi pericolosa per sé stessi e per gli altri. Secondo

CONTINUA A LEGGERE

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE