Preventivo assicurazione auto senza targa: come ottenerlo?

È possibile ottenere un preventivo assicurazione auto senza targa? La risposta è affermativa, ma ci sono alcuni limiti di cui tener conto. La targa auto è infatti uno dei dati fondamentali quando si deve calcolare un preventivo RC Auto. Senza conoscere il numero di targa auto o moto, dunque, diventa impossibile identificare il veicolo che si intende assicurare. Il discorso è però diverso se si parla di una semplice quotazione: come fare il preventivo assicurazione senza targa?

Senza targa auto? Assicurazione “virtuale”

Come si calcola assicurazione auto senza targa? Come abbiamo detto, effettuare un preventivo è possibile anche se non si è a conoscenza della targa che si avrà. Il prezzo della polizza RC Auto obbligatoria per legge viene calcolato in base ad alcuni parametri: dati anagrafici del contraente e del veicolo (potenza e cilindrata), comune di residenza, età del conducente e formula di guida scelta. In assenza di una o più di queste informazioni, il preventivo che si genera non è totalmente corretto o attendibile. Pertanto un preventivo assicurazione auto senza targa sarà una semplice stima del premio annuale. Questa sarà basata sulle tariffe di mercato vigente e sul profilo tracciato nel momento in cui si richiede una quotazione.

Preventivo assicurazione auto senza targa: come fare

L’identificativo targa auto è di solito richiesto per poter ottenere il miglior preventivo. A lui sono infatti collegati dati fondamentali per calcolare la rata annuale. Dal numero di targa si risale al tipo di veicolo, alla potenza espressa in kW, fino al tipo di alimentazione. Inoltre ad ogni targa corrisponde un proprietario, e da questi si ottengono ulteriori dati preziosi (anagrafici, classe di merito, bonus malus) per formulare la quotazione finale. Non sempre, però, quando si vuole ottenere un preventivo assicurazione si è già in possesso della targa. Prendiamo ad esempio il caso di una macchina vista nella vetrina di un concessionario: la “puntiamo”, ma la targa verrà associata soltanto dopo l’acquisto. Per ovviare a questa situazione e ottenere un preventivo assicurazione auto senza targa bisogna allora procedere all’inverso.

Preventivo assicurazione senza targa: quali dati inserire

Mentre partendo dalla targa si ottengono tutti gli altri dati, senza targa bisognerà inserire a mano quelli che mancano e che – altrimenti – si generano in automatico. Quando si va a compilare un form, dunque, sarà cura di chi intende assicurarsi inserire:

  • Marca e modello dell’auto
  • Data della prima immatricolazione
  • Anno di acquisto
  • Eventuali presenze di antifurto e gancio traino
  • Allestimento interno
  • Utilizzo principale dell’auto
  • Dati anagrafici del contraente
  • Data di scadenza dell’assicurazione auto attualmente in corso di validità
  • Classe di merito
  • Numero di sinistri effettuati nell’ultimo triennio

A questi dati, in caso di veicolo usato, occorrerà invece aggiungere il numero di chilometri percorsi dall’auto e l’anno della prima immatricolazione. Per ottenere un preventivo ancora più attendibile, è opportuno segnalare anche il riparo notturno, ovvero dove resterà parcheggiata l’auto di notte.

Per trovare la migliore offerta sull’assicurazione auto visita il nostro sito. Inserisci i dati richiesti nel form e ottieni subito le quotazioni delle compagnie assicurative online più affidabili. Una volta ricevuto il preventivo gratuito, hai a disposizione fino a 60 giorni per convalidarlo.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE