Prestito per spese mediche: come funziona e chi può richiederlo

Il prestito per spese mediche è un finanziamento utile per affrontare costi legati alla salute della persona. Questo tipo di finanziamento può essere utilizzato per diverse tipologie di cure mediche. Vediamo come ottenere un prestito cure mediche, quali sono le condizioni da soddisfare e le caratteristiche di questa forma di credito.

Prestito per spese mediche: cos’è

Un prestito per spese mediche è un finanziamento che serve per sostenere esami medici, interventi chirurgici o visite di controllo. Non sempre chi ha necessità di sottoporsi a questi accertamenti ha una disponibilità economica sufficiente per sostenerli. I prestiti per spese mediche intervengono proprio per coprire questa eventualità. I prestiti medici possono essere finalizzati o personali. I primi si possono sottoscrivere presso strutture o cliniche convenzionate. In questo caso la somma viene subito riconosciuta alla clinica e il cliente paga le rate del prestito secondo quanto previsto dal piano di ammortamento. I prestiti personali possono essere stipulati anche online e prevedono l’erogazione diretta sul conto corrente della somma necessaria per sostenere le cure. La somma richiesta deve rientrare nei criteri di finanziamento stabiliti per il prestito.

Prestito per spese mediche: tipologie e caratteristiche

Ma quali sono i prestiti per cure mediche che vengono generalmente concessi? I casi più frequenti riguardano:

  • Interventi chirurgici
  • Cure dentistiche
  • Trattamenti di chirurgia estetica
  • Sedute fisioterapiche o riabilitative
  • Spese per assistenza a persone malate o non autosufficienti

Per ottenere un prestito per spese mediche non servono requisiti specifici. Tuttavia, in alcuni casi, serve dimostrare la propria affidabilità nei pagamenti. Serve dunque un reddito certo e una posizione del richiedente che confermi la sua affidabilità finanziaria. Essendo il prestito spese mediche erogato da istituti finanziari o banche, fa fede la storia creditizia del richiedente. In caso di trascorsi problematici, legati a insolvenze o ritardi nei pagamenti, si riducono le possibilità di vedersi concessa la richiesta.

Prestito per spese mediche: come richiedere

Le garanzie da presentare per ottenere un prestito per spese mediche sono poche, ma imprescindibili. Chi richiede un prestito spese mediche deve essere maggiorenne e avere un reddito in grado di coprire le spese delle rate. In questo modo l’istituto finanziario può verificare l’affidabilità del richiedente. Lavoratori dipendenti e pensionati possono fare richiesta anche tramite la cessione del quinto. Questo tipo di prestito personale, che consiste nell’erogazione di un quinto dello stipendio ricevuto, accelera l’iter per ottenere il via libera.

La richiesta va presentata direttamente alla banca o istituto finanziario al quale ci si intende rivolgere. Per avere un’idea più chiara sui preventivi e sulle offerte attualmente presenti sul mercato, visita il nostro sito. Ti basterà inserire sul comparatore di Quale i tuoi dati per visualizzare subito le migliori proposte di prestito online con tassi esclusivi. Richiedi un prestito e riceverai in 24 ore il parere di fattibilità da parte della finanziaria.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione terremoto: cos’è e cosa copre?

Il nostro paese ha una lunga e triste storia di fenomeni sismici, anche disastrosi. I più recenti avvenimenti riguardano quello dell’Aquila nel 2009, quello dell’Emilia nel 2012 e quello del centro Italia tra il 2016 e il 2017 che ha devastato specialmente Lazio, Umbria e Marche. Nonostante la cronaca dolorosa ci ricorda che l’Italia è

CONTINUA A LEGGERE

In moto senza assicurazione: quali rischi si corrono?

L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile per i veicoli. Nonostante ciò la piaga di auto e moto che circolano senza copertura assicurativa continua ad essere irrisolta. L’ultima rilevazione effettuata da ANIA, relativa al 208, stima in 2,7 i milioni di veicoli sprovvisti di regolare RCA, pari al 6% del

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE