Pressione gomme moto: come regolarla, consigli

Pressione gomme moto: come regolarla, consigli

La pressione giusta delle gomme moto è argomento dibattuto tanto tra i piloti esperti quanto dai centauri alle prime armi. Del resto ruota tutto intorno a un argomento di primaria importanza: la sicurezza stradale. Circolare con la pressione pneumatici sbagliata comporta infatti enormi rischi. Qualora questi siano sgonfi si può andare incontro a forature e perdite di aderenza e stabilità, qualora siano troppo gonfi si rischia invece la loro esplosione. Qual è allora la giusta pressione gomme e quali sono gli accorgimenti da osservare? Ve lo diciamo noi.

Cosa serve per controllare pressione gomme moto

Per verificare la corretta pressione degli pneumatici della nostra moto da strada occorrono pochi semplici strumenti: manometro e libretto di uso e manutenzione del veicolo. Il primo va collegato alla valvola uscente da ogni cerchione. Questa operazione ordinaria andrebbe ripetuta, di prassi, ogni 15 giorni. I tempi possono ridursi o dilatarsi a seconda dell’utilizzo del mezzo, ma è importante ricordare che le gomme tendono a perdere atmosfere autonomamente e anche quando non le sollecitiamo. Avete presente, ad esempio, le condizioni in cui ritroviamo la nostra bicicletta dopo averla parcheggiata a lungo in garage? Ecco perché una gonfiata ogni due settimane, anche senza la necessità di circolare, è sempre opportuna.

Strumenti per gonfiare gomme moto

Dopo aver visto cosa serve per controllare la pressione gomme scooter (o moto), è il momento di capire come procedere al passo successivo e più atteso: il gonfiaggio. È importante sapere che ogni moto dispone di un kit di riparazione. Alcuni di questi sono dotati di due bombolette: una per riparare uno pneumatico danneggiato e l’altra per il gonfiaggio del copertone. In alternativa si può ricorrere al più comodo (e pratico) compressore, da attaccare alla batteria moto. Ovviamente non bisogna disdegnare di rivolgersi a persone più competenti di noi. Se non abbiamo bisogno di un intervento di emergenza, può sempre agevolarci rivolgersi a un gommista prima di mettersi in viaggio.

Gomme moto: pressione esatta

Per capire come e quanto gonfiare gli pneumatici non bisogna risolvere nessuna equazione complicata. Basta infatti consultare il libretto di circolazione. Tra pneumatico anteriore e posteriore c’è di norma una differenza di 0,2 bar a vantaggio del secondo: tra i 1,9 e 2,2 davanti e tra 2,1 e 2,4 dietro. In inverno, invece, c’è di norma una variazione di 0,1 bar rispetto all’estate. In caso di pioggia è invece suggerito diminuire la pressione per ottenere una maggiore aderenza. Vantaggi enormi si possono ricavare dall’utilizzo dell’azoto puro, che sostituisce il tradizionale gonfiaggio ad aria compressa. Questi permette infatti di azzerare i rischi di esplosione gomma, permette di mantenere più a lungo la durata della pressione e garantisce una tenuta di strada superiore.

Ricorda che verificare la corretta pressione gomme è solo uno dei check da fare per viaggiare sicuri. Il primo è quello di mettersi in sella dopo aver stipulato la migliore assicurazione moto. Sul nostro sito potrai confrontare le offerte più vantaggiose presenti online e scegliere quella più adatta a te. Dopo aver generato gratuitamente un preventivo avrai ben due mesi per decidere se validarlo o meno. Cosa stai aspettando?

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Smarrimento targa auto: cosa fare

Smarrimento targa auto: cosa fare Smarrimento targa auto: può sembrare un evento improbabile, eppure non è così. Perdita mentre si viaggia a velocità sostenuta, furto auto in cui il veicolo non viene ritrovato intatto, un mero atto vandalico. Le possibilità di imbattersi in questa situazione spiacevole sono, purtroppo per gli automobilisti, molteplici. Il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Spostare auto senza assicurazione: come farlo, sanzioni

Spostare auto senza assicurazione: come farlo, sanzioni Dover spostare un’automobile sprovvista di circolazione è un’eventualità che può capitare a ciascuno di noi. Pensiamo ad esempio a due semplici casi: quando la ritiriamo dalla concessionaria e vogliamo accoglierla per la prima volta o, viceversa, quando vogliamo rottamarla magari dopo un lungo stallo casalingo. Di dinamiche simili,

CONTINUA A LEGGERE

Tempi immatricolazione moto nuova

Tempi immatricolazione moto nuova Quando si acquista una moto nuova ci sono dei passaggi tecnici obbligatori prima di poter circolare su strada. Ancor prima di scegliere il casco che più ci piace e di tutelarci con le migliori protezioni, è infatti d’uopo provvedere all’immatricolazione. Questa procedura va effettuata presso la Motorizzazione e dovrà essere accompagnata

CONTINUA A LEGGERE

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona Che un’auto sia intestata a un defunto è un fenomeno che si può verificare. Non sono infatti rari i casi di automobili che “sopravvivono” ai loro proprietari e non necessariamente per anzianità di questi ultimi. Cosa accade, allora, subito dopo? La vettura potrà circolare da subito

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE