Polizza vita mista: cos’è, quanto dura

Quale polizza vita scegliere? Quanto costa un’assicurazione sulla vita? Sempre più compagnie consigliano ai loro clienti la polizza vita mista.  Quando si parla di assicurazioni sulla vita, si distingue solitamente tra:

Scopriamo come funziona e quali sono i vantaggi di una polizza mista e perché è sempre più gettonata tra gli italiani.

Come funziona la polizza vita mista

La polizza vita mista unisce le peculiarità dell’assicurazione caso morte e della polizza caso vita, garantendo una rendita certa a chi decide di sottoscriverla. Chi sceglie le polizze miste si tutela infatti sia dalla morte prematura del contraente che da infortuni, malattie e invalidità. L’assicurazione mista sulla vita può essere di tre tipi:

  • Polizza vita mista ordinaria: quando giunge a maturazione prevede il riconoscimento del capitale al contraente (se questi è ancora in vita) o agli eredi (in caso di decesso)
  • Assicurazione mista a termine fisso: in questo caso la compagnia liquida il capitale al beneficiario senza incassare ulteriori premi che il contraente deceduto avrebbe dovuto pagare
  • Polizza vita semi-mista: all’avvenuta morte del contraente, la metà del suo capitale viene subito corrisposta ai beneficiari, mentre il 50% restante viene corrisposto soltanto alla scadenza del contratto

Vantaggi polizza vita mista

Sottoscrivendo una polizza vita mista, il capitale assicurato garantisce una rendita certa. Questa avviene sia nel caso vita che nel caso morte. Quindi con questo tipo di assicurazione sulla vita, a fronte del versamento di un premio si ha garantito il pagamento di un capitale o di una rendita vitalizia se l’assicurato è vivo alla scadenza prestabilita. Contestualmente è garantito il pagamento di un capitale al beneficiario in caso di morte dell’assicurato quando il contratto è in corso di validità. Se alla scadenza del contratto il contraente è ancora vivo, si vede restituire la somma investita e rivalutata, oppure una rendita mensile che funge da pensione integrativa. Se alla scadenza del contratto il contraente è deceduto, invece, sono i familiari (o qualunque beneficiario segnalato sul contratto) a riscuotere la cifra maturata negli anni.

Quanto costa l’assicurazione vita mista

A scegliere la durata della polizza vita mista è il contraente. Un’assicurazione mista può durare da un anno fino a 15, a seconda della scelta dell’assicurato. Per quanto riguarda il costo, le variabili impattanti sono l’età dell’assicurato, la professione e la sua predisposizione alle malattie. Una polizza vita mista costa mediamente tra i 100 e i 200 euro al mese.

Per trovare l’offerta migliore sull’assicurazione vita, affidati al nostro comparatore. Compila gratis il questionario inserendo le informazioni richieste, scegli capitale da investire e durata e ricevi subito un preventivo gratuito.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE