Pneumatici 4 stagioni: cosa sono, quali scegliere

Pneumatici 4 stagioni: cosa sono, quali scegliere

Dal 15 novembre al 15 aprile in Italia vige l’obbligo di avere a bordo della propria auto le catene da neve. L’alternativa al loro trasporto, consigliata dagli esperti per una maggiore sicurezza, è quella di montare pneumatici invernali. A disciplinare la materia è una direttiva dell Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture nel 2013, che ha unificato in tutta Italia il periodo dell’obbligo. Questo si intende in vigore fuori dai centri abitati, anche se i Comuni possono arbitrariamente introdurre l’obbligo nei centri urbani tramite un’ordinanza. Durante il periodo d’obbligo è possibile montare gomme che consentano una velocità massima inferiore rispetto a quella riportata sul libretto. Questa non può però in ogni caso essere inferiore a 160 km/h.

Gomme 4 stagioni: perché sceglierle

Un’alternativa altrettanto valida, che consente di stare in regola e di viaggiare sicuri, è quella di affidarsi alle cosiddette gomme all season. Si tratta di pneumatici utilizzabili in qualsiasi stagione dell’anno e in grado di adattarsi ad ogni condizione meteo. Il merito è di una mescola che favorisce buona aderenza sia sull’asciutto che sul bagnato. Rispetto alle gomme tradizionali, sono dotate di un battistrada più profondo e di una scanalatura diversa.

Pneumatici quattro stagioni: norme e sanzioni

Il ricorso a pneumatici all season permette di non incorrere in sanzioni sulle strade in cui vige l’obbligo. Affinché sia così, però, bisogna accertarsi che abbiano impresso il codice M+S o MS, M&S, M-S, sigla che sta per “Mud + Snow”, ovvero fango e neve. Secondo quanto stabilito nel 2014 dal Ministero dei Trasporti, però, chi utilizza pneumatici M+S con codice di velocità inferiore a quanto indicato sulla carta di circolazione, può viaggiare solo dal 15 ottobre al 15 maggio. Pertanto per essere a norma nei mesi caldi, avendo equipaggiato la nostra auto con gomme quattro stagioni, occorre che queste abbiano un indice di velocità uguale o maggiore a quello indicato sul libretto auto.

Se non rispettano queste indicazioni, si va incontro a una multa minima di 422 euro che può arrivare fino a 1.695 euro, con il conseguente ritiro della Carta di circolazione.

Pneumatici 4 stagioni: pro e contro

Per concludere si può dire che le gomme quattro stagioni sono particolarmente indicate per chi vive in luoghi con temperature miti e non fa un utilizzo massiccio della proprio auto, considerando che il cambio del “treno gomme” (che può costare intorno ai 100 euro) va effettuato ogni 20.000-30.000 chilometri. Chi è invece costretto a fronteggiare spesso quelle basse, dovrebbe optare per le gomme termiche.

Ricorda che l’obbligo di catene a bordo o di montare gomme invernali, è solo uno dei tanti che riguarda la tua carriera da automobilista. Quello più importante risponde al nome di assicurazione auto. Girare senza o con una polizza RC Auto scaduta, può infatti costarti davvero caro. Se hai intenzione di cambiare quella di cui disponi attualmente o devi sottoscrivere la tua prima, rivolgiti a noi. Sul nostro sito potrai confrontare le migliori offerte online e generare gratuitamente un preventivo che resterà valido 60 giorni prima della tua conferma.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni Bicicletta e aereo: un connubio possibile. Il boom dei voli low cost negli ultimi anni ha portato, come conseguenza indiretta, anche l’aumento del numero delle bici imbarcate. I casi sono i più disparati. Escludendo dal novero le formazioni professionistiche che sono chiamate a spostarsi da una nazione (sempre

CONTINUA A LEGGERE

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole La Manovra 2019 prevede importanti novità sul fronte delle auto e dei trasporti. Nelle misure presenti nella Legge di Bilancio per le infrastrutture e i trasporti, ce ne sono alcune che riguardano anche i bambini. Certo, per loro tutti gli obblighi da automobilisti – a partire dalla sottoscrizione della

CONTINUA A LEGGERE

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla Sommerso dalle scadenze quotidiane ti sei dimenticato di pagare il bollo autoveicoli? O peggio ancora non ricordi se hai eseguito correttamente il versamento? Non perdere la calma, esiste una soluzione per ogni cosa. Il bollo automezzi è una tassa sul possesso che viene destinata alle regioni italiane. La sua

CONTINUA A LEGGERE

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità Uno degli incidenti più comuni e la cui individuazione delle responsabilità risulta più semplice: il tamponamento. Si tratta infatti della situazione una cui una vettura colpisce con la sua parte anteriore la parte posteriore di quella che la precede. Di chi è la colpa? Secondo il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE