assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Perché scegliere il noleggio auto a lungo termine

Perché scegliere il noleggio auto a lungo termine

Pensato per le aziende, diffuso tra i privati. Il noleggio a lungo termine è tra i trend topic del mercato automobilistico italiano. La formula offre la possibilità di disporre di un’auto nuova per un lungo periodo senza sobbarcarsi costi di gestione e manutenzione. Come? Stipulando, attraverso una società specializzata, un contratto la cui durata oscilla mediamente tra i due e i cinque anni. Al contrario del leasing, pensato per trasformare il contraente acquirente del veicolo a fronte di una rata finale, l’NLT permette di restituire il veicolo alla scadenza del limite concordato ed, eventualmente, di iniziare un nuovo noleggio. Ma è davvero tutto oro ciò che luccica? Scopriamolo insieme.

Noleggio a lungo termine: per chi è indicato?

Chiariti i dettagli dell’offerta, indaghiamo sul target. Il noleggio a lungo termine appare particolarmente indicato agli automobilisti abituati a percorrere giornalmente medie o lunghe distanze. Se si prevede un chilometraggio annuo superiore ai ventimila chilometri, ad esempio, questa formula può essere quella congeniale. A patto di arrotondare per eccesso la stima che si effettua in fase di stipula del contratto, onde evitare salassi alla riconsegna del veicolo.

Ma non solo. L’incertezza regnante sul futuro dei motori a diesel può contribuire a far pendere l’ago della bilancia verso la stessa soluzione. Chi punta oggi a cambiare la propria auto e ha bisogno di una vettura che garantisca anche risparmi sul carburante, non può non tener conto della svolta in arrivo. Già sperimentato in alcune città della Germania e presto in arrivo a Milano, con Roma che ha annunciato il no al diesel (nel centro storico) dal 2024, l’addio al gasolio influisce eccome sul raggio d’azione dei potenziali acquirenti.

L’opzione dell’NLT, che prevede un impegno massimo di cinque anni, si inserisce proprio in questo vuoto. Da un lato permette di soddisfare l’esigenza di guidare un veicolo nuovo, dall’altro offre la possibilità di continuare a scrutare il mercato per verificare la veridicità delle voci sulla rinuncia definitiva al diesel. In questo lasso di tempo l’auto che si starà guidando si svaluterà, ma non sarà il contraente a doversene preoccupare.

Se i dati del primo trimestre del 2018 rilevano nei maniaci dell’ultima moda e negli automobilisti desiderosi di risparmiare sui costi di manutenzione gli acquirenti principali, il trend sembra destinato a cambiare rapidamente. La possibilità di avere compreso nel canone mensile tutti i costi legati all’utilizzo della vettura (assicurazione, manutenzione ordinaria, tassa di proprietà e soccorso stradale) offre infatti una soluzione ghiotta e vantaggiosa per molti. E può cambiare gli equilibri del mercato dell’automobile.

Noleggio a lungo termine: sicurezza per voi e la vostra auto

Riepilogando: se siete “guidatori seriali” e siete incerti sulla prossima macchina da acquistare, allora il noleggio a lungo termine fa al caso vostro. Purché sappiate fare una stima credibile dei chilometri che intendete percorrere e siate disposti (e nelle condizioni) di pagare un canone mensile. Il consiglio è quello di aggiungere alle tutele offerte da contratto, anche delle garanzie accessorie che vi possano tutelare a fronte di qualsiasi inconveniente. Valutate inoltre ogni forma di copertura personale e scegliete la polizza adatta alla vostra nuova auto. Sul nostro sito vi sarà possibile confrontare tra le migliori presenti sul mercato generando un preventivo gratuito che avrà validità 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto per donne: con quale modello iniziare?

Moto per donne: con quale modello iniziare? In Italia la passione per le moto coinvolge sempre più donne. La crescita costante del numero delle due ruote senza motore circolanti sulle strade del Belpaese si traduce in un aumento che riguarda inevitabilmente anche il gentil sesso. E sin dalla tenera età. Rispetto al passato, infatti, sono

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre? L’abolizione del tacito rinnovo ha cambiato notevolmente le abitudini degli italiani sul tema dell’assicurazione auto. Dal gennaio 2013 è infatti venuta meno la clausola, prevista da molte compagnie assicurative, del rinnovo automatico delle polizze in assenza di disdetta. Volta a favorire chi è intenzionato a cambiare

CONTINUA A LEGGERE

IPT auto: cos’è e quanto costa

IPT auto: cos’è e quanto costa Tra le tante tasse che colpiscono la nostra auto ce n’è una particolarmente “fastidiosa”: l’IPT. L’imposta provinciale di trascrizione grava su tutti i veicoli italiani. Deve essere versata sia quando si acquista un’auto nuova che quando se ne acquista una usata e va direttamente nelle casse delle Province. L’imposta

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona Tra i banchi di scuola i nostri figli trascorrono mediamente 200 giorni all’anno. La prerogativa di ogni genitore è quella di poter stare tranquillo durante le ore che scandiscono le lezioni. A salvaguardare la sicurezza degli studenti durante l’attività didattica ci pensa l’assicurazione scolastica. Questa polizza è obbligatoria per

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE