Patente A: quanto costa?

Patente A: quanto costa?

Permette di sgusciare nel traffico cittadino, di effettuare lunghi viaggi nei weekend e rappresenta inequivocabilmente uno status symbol. Saper guidare e potersi permettere una moto è un privilegio assoluto. Allo stesso tempo è fondamentale rispettare tutti gli obblighi previsti dalla legge: dalla assicurazione moto al bollo, passando per la revisione. Prima di pensarci, però, bisogna dimostrare di avere i requisiti per mettersi in sella e allacciarsi il casco. Come? Prendendo la patente. Quella necessaria per guidare una due ruote è la A. Se non sai già tutto su di lei, ti aiutiamo noi.

Patenti moto: esami

Prima di capire quando, è utile sapere cosa potrai guidare. Le patenti moto sono infatti diverse.

  •         Patente AM: si può prendere a partire dai 14 anni. L’esame teorico consiste in un quiz da 30 domande e il superamento dà diritto a sostenere la prova pratica. Permette di guidare motorini fino a 50cc
  •         Patente A1: conseguibile a partire dai 16 anni. Prevede il superamento dell’esame teorico da 40 domande e di una doppia prova in sella. Su pista per verificare il controllo del veicolo (slalom tra birilli, gimcana, frenata, passaggi a otto) e su strada per attestare la conoscenza delle norme. Dà diritto a condurre moto di 125cc e 11kW di potenza
  •         Patente A2: si ottiene a partire dai 18 anni e consente di guidare qualsiasi veicolo fino a 35 kW di potenza e con un rapporto potenza/peso superiore a 0,2 kW/kg. Qualora si sia in possesso della A1 si dovrà sostenere soltanto l’esame pratico
  •         Patente A3: conseguibile soltanto al compimento dei 24 anni, permette di guidare qualsiasi moto. Le prove da superare sono due: teorica e pratica su pista e strada, con moto di cilindrata uguale o superiore a 600cc, potenza minima di 40kW e peso non inferiore ai 180 kg. In presenza di patente A2 vi si può accedere dopo due anni.

Documenti patente A

Sia che si scelga la strada da privatista che quella della scuola guida, i documenti da presentare per sostenere gli esami sono gli stessi.

  •         Fotocopia del documento di identità
  •         Marca da bollo da 14,62 euro
  •         Fotocopia della patente (se già in possesso)
  •         Due versamenti di 14,62 euro sul cc 4028
  •         Modello TT2112 compilato
  •         Versamento di 24,00 euro sul cc 9901
  •         Certificato medico con annessi bollo da 14,62 euro e fotografia vidimata

Per compiere l’iter è necessario recarsi in un ufficio della Motorizzazione Civile e fare richiesta per la patente A. Solo a questo punto verranno consegnati il modulo TT2112, un bollettino da 14,62 euro e quello da 24. Il secondo da 14,62 si pagherà invece successivamente, ovvero in sede di prenotazione della prova pratica e, pertanto, non prima di aver superato quella teorica. Quest’ultima dovrà essere sostenuta entro sei mesi dalla presentazione della domanda.

Cosa incide sul prezzo

Completato il vademecum, è giunto il momento di rispondere alla fatidica domanda: quanto costa prendere la patente A? Molto dipende dal percorso che si sceglie. Quello più economico è da privatista, con una cifra, comprensiva degli oneri per l’ottenimento del certificato medico, che supera di poco i 150 euro. Passando invece per un’autoscuola il prezzo aumenta di un centinaio di euro, ma si avrà diritto a seguire le lezioni in aula.

Hai già tagliato questo importante traguardo? Allora non esitare un istante di più e passa a trovarci. Su Quale.it potrai completare il secondo stop fondamentale prima di accendere i motori: sottoscrivere l’assicurazione moto. Da noi avrai modo di confrontare le proposte più interessanti delle migliori compagnie e scegliere quella più adatta a te soltanto dopo aver generato gratuitamente un preventivo.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Polizza vita mista: cos’è, come funziona?

Polizza vita mista: cos’è, come funziona? La polizza vita mista è un particolare tipo di contratto assicurativo che unisce, per così dire, la polizza caso vita e la polizza caso morte. Il premio viene infatti corrisposto se l’assicurato è ancora in vita alla scadenza del contratto o ai suoi beneficiari, qualora l’assicurato muoia entro questa

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE

Patente speciale: come richiedere, dove rinnovare

I soggetti affetti da disabilità (dalla nascita, per incidente o malattia) hanno diritto a guidare l’auto? La risposta è affermativa, purché siano in possesso di una patente auto speciale. Questo titolo di guida ha un iter identico a quello della normale patente b auto. Propedeutico al suo ottenimento è il superamento di esami di teoria

CONTINUA A LEGGERE

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE