Passaggio da ADSL a fibra: come fare, tempi, costi

Fare il passaggio da ADSL a fibra permette di avere una connessione internet più veloce. I vantaggi fibra ottica sono infatti quelli di disporre di una rapidità superiore al secondo (Mbps) sia in download che in upload. Non sempre da ADSL a fibra è tutto rose e fiori. Spese e costi di attivazione possono influenzare la decisione, inoltre non sempre il guadagno in velocità è notevole. Meglio fibra o ADSL? Scopriamo vantaggi e svantaggi del passaggio da fibra ottica a ADSL e come fare la scelta migliore.

Passaggio Adsl fibra ottica: vantaggi

Chiedersi se sia meglio Adsl o fibra ottica è comune a tutti i fruitori di internet. Cambiamento è spesso sinonimo di miglioramento. Quando si parla di fibra ottica, ad esempio, il guadagno maggiore è quello relativo alla velocità di connessione. La fibra ottica prevede l’utilizzo di cavi in fibra di vetro e ha tre diverse connessioni: FTTH, FTTC e FTTS. Soltanto la prima raggiunge in maniera diretta l’abitazione, mentre le altre due raggiungono la centralina collocata in strada e successivamente vengono trasmesse alla casa interessata. FTTC e FTTS sono di fatto le fibre più diffuse. Non hanno gli standard della fibra ottica, ma della fibra misto rame che difficilmente riesce a superare i 30 Mega.

Svantaggi

Sui motivi per effettuare il passaggio da ADSL a fibra pesa questa considerazione. La velocità delle più moderne linee ADSL è infatti di 20 Mega in download, ovvero poco meno di quella offerta da alcuni tipi di fibra. Per questo motivo nella scelta fibra ottica o adsl è sempre consigliato verificare che la propria zona sia coperta dalla fibra FTTH e cercare l’offerta fibra più conveniente. Inoltre non va dimenticato che il passaggio da ADSL a fibra comporta il cambio del numero di telefono, se la linea telefonica è compresa nell’abbonamento.

Come effettuare il passaggio da Adsl a fibra

Il passaggio da ADSL a fibra si può effettuare mantenendo lo stesso operatore oppure cambiando operatore. Nel primo caso è necessario contattare il servizio clienti del proprio operatore e verificare la possibilità, a condizione che esista la disponibilità della rete in fibra ottica. Nel secondo caso bisogna invece cercare le migliori offerte per cambiare operatore e rivolgersi direttamente a quello che si intende scegliere.

Tempi e cost passaggio da Adsl a fibra

Per quanto riguarda le tempistiche, il passaggio da ADSL a fibra è più rapido mantenendo lo stesso operatore. In tal caso la procedura viene gestita automaticamente dal provider e l’iter viene completato entro qualche settimana. Per fare il passaggio da ADSL a fibra è necessario anche cambiare il router Wi-Fi per l’accesso ad internet, che può essere acquistato o preso in comodato d’uso. Mantenendo lo stesso operatore non costa nulla. Facendo invece il passaggio da un operatore a un altro, il provider che si lascia potrebbe prevedere dei costi di passaggio e l’abbonamento dei vincoli stringenti. La prima cosa da fare, in questo caso, è quella di contattare l’attuale operatore per avere informazioni relative al recesso anticipato. In mancanza di vincoli permanenti, il costo di disattivazione risulterà basso. A questo punto non resta che cercare l’offerta che si ritiene più interessante, contattare il nuovo operatore ed attendere di essere ricontattati. Entro alcuni giorni è previsto l’arrivo di un tecnico che gestisce la parte relativa all’allaccio. La procedura si completa entro un paio di settimane, se i tempi si allungano è opportuno contattare il servizio clienti.

Per confrontare le tariffe ADSL e Fibra affidati al comparatore di Quale.it. Con pochi click potrai comparare le migliori offerte Adsl e fibra online e trovare quella che fa al caso tuo.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Rc Auto familiare: è valida per gli autocarri?

Entrata in vigore il 16 febbraio 2020, la RC Auto familiare ha ampliato i vantaggi della Legge Bersani assicurazione sul tema della classe di merito. Intervenendo sull’art. 134 del Codice delle Assicurazioni Private, questo provvedimento predispone che nell’ambito dello stesso nucleo familiare ogni veicolo si possa assicurare con una CU meno elevata. Il beneficio si

CONTINUA A LEGGERE

RC Auto Familiare: come funziona il Malus

La RC Auto Familiare è la novità più interessante del 2020 nel panorama delle assicurazioni. Pur non trattandosi di una nuova legge assicurazione auto, questo provvedimento amplia i benefici della Legge Bersani RCA sul fronte della classe di merito. Scopriamo come funziona la classe Bonus Malus della Rca familiare e quando scatta il Malus. Come

CONTINUA A LEGGERE

Polizza cristalli: cosa copre e come funziona

La polizza cristalli è una garanzia accessoria dell’assicurazione Rc Auto che serve a coprire i danni ai vetri. Le compagnie assicurative offrono la possibilità di stipulare l’assicurazione cristalli a parte oppure abbinandole ad altre polizze. Quando è utile sottoscrivere la polizza cristalli auto, cosa copre e cosa non copre questa clausola accessoria? Polizza cristalli: cos’è

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Visura PRA: cos’è e come ottenerla

La visura PRA è un servizio che consente di ottenere un documento contenente informazioni su un veicolo e sul relativo proprietario. Questo documento è rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e le visure PRA possono essere per targa o nominative. A cosa serve la visura PRA La visura PRA permette di: Controllare l’iscrizione di un

CONTINUA A LEGGERE

Coronavirus: come richiedere la sospensione rate mutuo

La legge di conversione del Decreto Cura Italia (DL 18/2020) rende attuabile la richiesta di sospensione rate mutuo. Questa procedura speciale è stata avallata per fronteggiare l’emergenza economica derivante dalla pandemia Coronavirus. Vediamo chi può sospendere il mutuo, come fare richiesta sospensione mutuo e qual è il modulo da utilizzare. Sospensione rate mutuo: a chi

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento danni incidente stradale: come fare, come si calcola

Ottenere il risarcimento danni incidente stradale è un’operazione a più fasi. Quando si resta coinvolti in un sinistro è fondamentale sapere come muoversi. Quando presentare richiesta risarcimento danni assicurazione? E, soprattutto, come fare il calcolo risarcimento incidente stradale? Scopriamo la procedura da seguire e quali sono le tabelle da consultare per conteggiare l’indennizzo. Risarcimento danni

CONTINUA A LEGGERE